FYI.

This story is over 5 years old.

Tea's Tacos

Never Trust a Hippy

O come ho cercato di diventare una di loro.
19.8.13

L'altro giorno sono andata in farmacia a comprare la pillola e dei collant contenitivi. C'era un po' di coda, ma meglio così, perché ho avuto l'opportunità di rimettermi in pari sull'attualità, e con "attualità" intendo l'account Instagram di Beyoncé e la gente che mi stava intorno. Risultato: l'attualità mi ha sconvolta.

Innanzitutto, la ragazza davanti a me ha comprato la pillola del giorno dopo senza ricetta. Poi Beyoncé si è tagliata i capelli. E dopo, un tipo che sembrava Shaggy di Scooby Doo si è preso due siringhe (pagate un dollaro) senza fornire alcuna spiegazione—nemmeno una inventata sul momento! Nemmeno un, "sono per mia nonna che ha il diabete, non ricordo di che tipo, ma è molto malata e io sono molto premuroso, perciò si fidi e non guardi le mie braccia." (Nel gruppetto del buco questo compito spettava sempre alla ragazza, e non parlo per esperienza personale). Ma certo, ho pensato, appena inizio a farmi crescere i capelli e smetto di fare sesso non protetto con gli spacciatori, Beyoncé copia la me del 2008 e io mi trasferisco in un posto in cui i comportamenti distruttivi non vengono solo accettati ma anche agevolati!

Pubblicità

La California mi confonde. Lo scorso fine settimana sono andata all'Outside Lands, e prima che versiate lacrime di invidia avvolti nella vostra maglietta di Paul McCartney, lasciate che vi spieghi: l'unica cosa che odio più di stare in mezzo alla natura è stare in mezzo alla natura circondata da hippie. E l'unica cosa che odio ancora di più è quando i suddetti hippie ballano, tanto che per alleviare le mie sofferenze mi sono rivolta ad alcuni tipi strani affinché mi dessero pillole altrettanto strane. Ma non giudicatemi per questo—è iniziato tutto la settimana prima, quando la donna che mi ha depilato l'inguine mi ha dato del valium contro il dolore. Insomma, sono dipendente dalla ceretta brasiliana e sospetto che questo Stato voglia convincermi a tornare alle mie vecchie abitudini.

In una città in cui essere fatti viene prima di tutto, in cui i crampi mestruali danno diritto ad assumere marijuana per scopo medico e le ragazze senza mestruazioni possono venderti tutto il resto (parlo di sostanze, pervertiti) potete facilmente immaginare che un'ex tossicodipendente abbia le sue preoccupazioni. Dovevo fare qualcosa se volevo evitare di ricaderci dentro (del tutto). Così sono andata contro ogni mio principio e ho chiesto aiuto agli hippie.

“Never Trust a Hippy,” c'era scritto sulla mia maglietta preferita. Quale giovane punk mi era stato insegnato che dovevo odiarli (è la lezione numero uno de Le basi del punk), e quell'odio è diventato ancora più profondo nei miei anni di studentessa alla Appalachian State University, dove guardando fuori dalla finestra vedevo soltanto ragazzi-funamboli a piedi scalzi e ragazze che aspiravano da narghilè sedute per terra a gambe incrociate. Ma ora non sono più una che si nasconde da loro nella sicurezza della sua stanza. Mi sono arresa.

Pubblicità

"Quindi queste compresse hanno gli stessi effetti dell'oppio?"

Sono all'High Tea di Haight-Ashbury. Dicono che Woodstock abbia avuto origine qui, e io dico che probabilmente Woodstock faceva ancora più schifo dell'Outside Lands.

"Più o meno, sì!"

La commessa mi fissa con sguardo inespressivo. Voglio quello che ha preso lei.

"Quante se ne prendono?"

“Per una ragazza col tuo fisico, direi due."

"E per una col mio fisico che si faceva?"

"Allora quattro."

Provo con cinque, e non sento granché (forse intendeva quattro confezioni?), ma è colpa del mio fidanzato. Mi ha fatto mangiare, e chiunque sa che cibo e droghe sono fatti per escludersi a vicenda. D'altro canto, questa non è nemmeno droga. Si tratta di infusi e integratori completamente naturali e al 100 percento legali, prodotti a pochi passi da qui! Ne ho comprato di otto tipi diversi (insieme a un cero della Madonna di Guadalupe); ecco le proprietà di ognuno:

Tea’s High Teas (o come sono diventata un'hippie)

1) Drago verde: Mitragyna Speciosa

Dopo cinque capsule di foglie di Kratom* tutto quello che sento è un senso di nausea e pesantezza. Ma forse è per via della cena. Vivere nel Mission District significa che ho mangiato più tacos in una settimana che in tutta la mia vita (inserire battuta a tema lesbo).

*su internet ho visto che in Thailandia le usano per strafarsi, e per questo è stata resa illegale: faceva troppa concorrenza all'oppio. Forse farei meglio a controllare meglio cosa c'è nel mio prossimo Pad Thai.

Pubblicità

In una scala da uno a Keith Richards, se Keith è dieci, questo è un tre. You can’t always get what you want.

2) Boccioli di rosa: Rosa Canina

Dovrebbero "sollevare lo spirito e suscitare le vibrazioni dell'amore," che penso voglia dire "rendere talmente sensibili da portare a uno stato di devastante fragilità emotiva." Poco dopo il primo sorso scoppio in lacrime nel bel mezzo di una conversazione sull'etica del sesso in cambio di soldi (mai chiedere al proprio fidanzato cosa pensa della prostituzione), poi mi sposto a letto ad agonizzare sulle ingiustizie del patriarcato finché non mi addormento. In altre parole, una nottata come le altre.

In una scala da uno a Lindsay Lohan, è un sette (siamo tutte Mean Girl).

3) Resina di copale: Hymenaea Courbaril

Si tratta di pietre che andrebbero bruciate in modo da ottenere un fumo simil-incenso che ispiri "creatività, spiritualità e protezione." Non sono un tipo spirituale, ma ho bisogno di essere protetta dalla gang di zona. Scherzo, quelli non mi hanno nemmeno mai notata—e la cosa sta iniziando a ferire i miei sentimenti. Le brucio, poi le piazzo su un cucchiaio e sento di dover mandare una foto ai miei amici per farli preoccupare (quelli che vanno in ansia per la droga sono gli stessi che non sanno come funziona). Mentre prendo il telefono mi rendo conto di avere le vertigini, non per fattanza, ma sul genere "la stanza è piena di fumo e non riesco a respirare." Scappo in cucina evitando lo scandaloso scatto su Snapchat. Conclusione: usatele solo se odiate voi stessi o i vostri coinquilini.

Pubblicità

In una scala da uno a Miles Davis, sono un due, kind of blue.

4) Loto blu: Nymphaea Caerulea

“Leggenda vuole che ogni sera Cleopatra bevesse vino di loto blu e lo servisse ai suoi amanti per scivolare in un mondo di sensualità rilassata ed euforica." Tradotto, questo tè ti rende super arrapato, ma anche troppo stanco per passare alla pratica.

In una scala da uno a Britney Spears, è un sei: hit me one more time with your toxic and I’ll be a slave for you.

5) Tribulus: Tribulus Terrestris

Questa polvere veniva usata per "incrementare la lucidità mentale, i livelli di testosterone e la circolazione e contrastare eiaculazione precoce e sterilità." In pratica rende le donne fertili, ma destinate ad accoppiarsi con uomini impossibilitati a venire. Non ha un brutto sapore se accompagnata a qualcosa di dolce, ma dopo il secondo biscotto gelato sorgono in me alcune domande: che senso ha una droga che non ti fa perdere peso? A che servono le droghe che non ti rovinano salute e vita? E poi: si può sniffare?

In una scala da uno a Anna Nicole Smith, è un quattro, ma so outrageous.

6) Bacche di Schisandra: Schisandra Chinensis

A quanto pare in Asia Orientale se ne fa uso da 2.000 anni per acquisire forza, energia, giovinezza e resistenza. E ci credo, perché ci vuole un bel po' di resistenza per metterne in bocca anche solo una. Quel che intendo dire è che sono il massimo, se siete il genere di persone che si eccitano leccando piedi sudati.

Pubblicità

In una scala da uno a Charlie Sheen ottengono un dieci, perché sono rivoltanti.

7) Fiore della passione: Passiflora Incarnata

Questo tè ha proprietà "tranquillizzanti, di induzione al sonno, senza quella fastidiosa sensazione di intontimento al risveglio. Può essere usato per un breve effetto di inebriamento." È tutto vero, nel senso che dura poco perché ti addormenti prima che l'effetto svanisca, e non c'è l'intontimento poiché nel frattempo ci dormi su. Si addice agli orsi che si apprestano a entrare in letargo o alle donne convinte dai fidanzati a seguire una partita di calcio (dire che la maggior parte delle donne non è interessata allo sport significa ammetterne una superiorità in termini evolutivi).

In una scala da uno a Amy Winehouse, è un otto: back to black to black to blac.. to bla…

8) Basilico sacro: Ocimum Sanctum

“Il basilico sacro illumina la mente e ravviva lo spirito. Può portare lunga vita, acuire la memoria e rafforzare sistema immunitario, stomaco e appetito sessuale."

Mi manca il caffè.

In una scala da uno a Whitney Houston, è un cinque. It’s not right, but it’s okay.

N.B.: Per giudicare ogni prodotto mi sono aiutata con personaggi famosi con problemi di droga, e se non l'avevate capito significa che trascorrete troppo tempo su VICE e non abbastanza su Perez Hilton.

Segui Tea su Twitter: @TeaHacic

Nel post precedente: Sorry, not sorry