Pubblicità
Stuff

Perché i tatuatori odiano così tanto il programma 'Tattoo Fixers'?

Tattoo Fixers si propone di rimediare ai tatuaggi brutti offrendo ai partecipanti un cover up. Ma dalla messa in onda, il programma ha fatto incazzare un sacco di tatuatori.

di Hannah Ewens
16 marzo 2016, 9:05am

Al Tattoo Tea Party di Manchester ci sono persone tatuate ovunque. Camminano tra gli stand e ammirano i nuovi lavori dei loro tatuatori preferiti; alcune sono vestite completamente di nero, alcune sono truccate e altre indossano magliette con scritto "FUCK TATTOO FIXERS". Non puoi non notarli, e quando chiedi di cosa si tratta, ti viene spiegato che è la risposta di una parte del settore all'omonimo programma televisivo in onda su E4 [in Italia, Tattoo Fixers è alla seconda stagione su Sky Uno.]

Per chi non lo conoscesse, ecco una breve descrizione del programma: una persona entra in uno studio con addosso un tatuaggio di merda. Qualcosa come un pene su una gamba o un ritratto di Jim Carrey, il tipo di tatuaggio che ti becchi nelle stradine secondarie di Magaluf o che ti fa direttamente il tuo coinquilino punk. Di solito sono in luoghi che non saltano immediatamente all'occhio. Ma comunque, la persona in questione vuole che il tatuaggio venga nascosto per sempre. Vuole che sia coperto da un altro tatuaggio.

Ed è qui che entrano in gioco loro, i Tattoo Fixers: Sketch, Jay e Alice si muovono con i loro block notes e ascoltando le storie della gente. Sentita la storia, ognuno degli artisti abbozza qualche idea sulle opzioni di cover-up. A questo punto lo spettatore comincia a entrare della storia. Sai cosa sta per succedere—succede sempre: tre disegni enormi. Un profilo enorme di un cervo per coprire una scritta lunghissima. Il volto di uno zombie che strappa della carne per coprire una figura stilizzata. Il protagonista della puntata ci riflette un po' su, poi sceglie uno dei disegni. L'artista che ha disegnato il tatuaggio si aggiudica la puntata, e il tatuatore e il cliente vanno nel retro del negozio per iniziare il cover up.

Se non lo avete mai visto prima, non sapete cosa vi state perdendo. Tocca dei picchi inverosimili, sia negativi che positivi. Ma per tutti quelli che si intendono di tatuaggi, rappresenta qualcosa di più. Nelle ultime settimane infatti numerosi membri del settore se la sono presa con il programma per varie ragioni, e il mio obiettivo è fare un po' di chiarezza.

"C'è sempre una reazione forte da parte dei tatuatori a programmi televisivi sui tatuaggi," spiega Paul Taylor, il tatuatore che sta dietro alle magliette "Fuck Tattoo Fixers". "Ma stavolta è diverso perché si tratta di un attacco diretto a noi, all'intera industria. O almeno, è così che l'abbiamo vissuta. Ho fatto le magliette per scherzo e prima che di sapere che la gente avrebbe voluto indossarle. Ne abbiamo vendute immediatamente un centinaio e poi ne sono arrivate altre."

Su Instagram, nel frattempo, l'hashtag #fucktattoofixers sta spopolando.

Un cover-up pubblicato su Instagram da "Sketch", uno dei tatuatori di 'Tattoo Fixers' Immagine via Instagram/@sketchreppini

Paul è arrabbiato per gli stessi motivi per cui lo sono tutti gli altri tatuatori. Per cominciare, i tatuaggi sono "inutilmente enormi" sostiene Hannah Calavera. Hanna aveva dedicato un post al programma, prima che questo venisse rimosso in seguito a minacce di azioni legali da parte di Studio Lambert, la società di produzione. "I tatuatori ripetono gli stessi errori del tatuaggio che vogliono coprire, se non peggio. Coprono i tatuaggi con disegni scurissimi e inutilmente enormi," dice. "Soprattutto quando il tatuaggio originale è piccolo o sbiadito."

Hannah spiega che ci sono codici di condotta ben precisi in materia, codici che nel programma, a suo dire, non vengono minimamente rispettati. "Prima di fare un cover up le cose da chiedersi sono queste: il tatuaggio originale ne uscirà migliorato? Una volta fatto sembrerà un tatuaggio originale o un cover up? Se penso che sembrerà un cover up, non lo faccio. I clienti saranno contenti del tatuaggio anche dopo un po' di tempo? Perché chi può dire che dopo un paio di settimane non diranno 'cazzo, ho questo tatuaggio enorme in un posto in cui potendo scegliere non lo avrei sicuramente voluto' e quindi pentirsene almeno quanto hanno fatto per l'originale?"

Hannah crede che nel programma non venga posta nessuna di queste domande. "Credo sia responsabilità nostra assicurarci di non fare tatuaggi tanto per fare, perché questo non fa che aumentare il numero di persone insoddisfatte dei loro tatuaggi," spiega.

Un rappresentante di Tattoo Fixers ha risposto alle critiche avanzate dichiarando, "I cover up sono spesso un terzo più grandi dell'originale. Indipendentemente dalla dimensione, il cliente è d'accordo con il disegno."

Tatuaggio diSketch (a sinistra); disegno originale di Emily Rose Murray (a destra). Immagine via Instagram

Un altro problema di cui si sta dibattendo online sono le numerose segnalazioni di disegni copiati (quando è stato chiesto un commento in merito non ci sono state risposte da parte di responsabili). Sneaky Mitch e Emily Rose Murray sono due nomi citati molto spesso, mentre Antony Flemming, un altro tatuatore, afferma che Sketch gli avrebbe rubato dei disegni. Ha detto di averlo scoperto perché su internet la gente continuava a segnalargli un suo tatuaggio di una rosa molto simile a un lavoro di Sketch.

Come dice Paul Taylor, questa è una delle poche delle volte che la comunità di tatuatori può dirsi veramente unita. "Anche se non è un tuo amico, vedi che gli hanno copiato il lavoro e pensi che lo stesso potrebbe succedere anche a te. Pensi, 'Ha senso caricare la mia roba online se c'è il rischio che venga copiata?'" dice. "Tatuo da 15 anni ed è un affronto per chiunque abbia provato a farsi strada in questo mondo."

E ovviamente a ciò si aggiunge la persona che ha pagato un sacco di soldi per un tatuaggio rubato.

Il tatuaggio di Sketch (a sinistra); Il disegno originale di Antony Flemming (a destra). Immagine via Instagram/@antonyflemming

Ora come ora, la faida ha superato i confini dell'industria e alcuni clienti del programma hanno cominciando a lamentarsi del lavoro fatto. Lunedì scorso, il The Mirror riferiva che una delle persone tatuate nella prima stagione ne è uscita "rovinata" e con brutte cicatrici. I creatori dello show hanno risposto che l'obbligo di prendersi cura dei partecipanti era "fondamentale" e che era stato organizzato un consulto con un dermatologo.

In un post su Facebook, un'altra persona, Daniel Head, ha accusato il programma di essersi comportato scorrettamente, ad esempio tatuandolo mentre era malato e incoraggiandolo a resistere a lunghe sedute. E4 ha risposto che sul momento era stato entusiasta di girare e che il programma ha seguito "rigorose norme di sicurezza."

Altri clienti, invece, hanno spiegato che i tatuaggi originali sono tuttora visibili sotto i cover up. "Ci sono delle regole che sono dettate direttamente dalla propria pelle", spiega Paul. "Alcuni amici hanno ricevuto numerose e-mail che parlano di scritte che sbucano attraverso le ali, e cose così."

Hannah dice che da quando il suo post è diventato virale, ha ricevuto numerose foto dei cover up fatti nel programma. "In ognuno di questi è ben visibile il tatuaggio vecchio," dice. "Nel programma non mostrano mai le foto dei tatuaggi una volta che la pelle è guarita. Come fanno le persone che partecipano e gli spettatori a capire come è il tatuaggio?"

Dopo queste testimonianze, Ben Doran, un tatuatore di Bath, ha pubblicato uno status Facebook in cui diceva di poter risolvere i pasticci fatti nel programma. Ha detto di essere stato contattato da 10 -12 persone che volevano rimettesse le mani sul tatuaggio. "Non pensavo che il mio post avrebbe riscosso tanto successo, ma ha ottenuto migliaia di like e centinaia di condivisioni; il tutto in una notte. Se qualcuno vuole sistemarsi il tatuaggio, noi lo facciamo gratis. Ci hanno contattato persone disperate," dice Ben.

"Se sotto un cover up vedi il tatuaggio originale, non è un cover up. È venuta una ragazza con una piuma di pavone sulla schiena. Il tatuaggio non è orrendo, ma sembra vecchio e si vede il tatuaggio sottostante. Un ragazzo invece aveva un polipo sulla mano per coprire un pene sul lato del dito. Poi c'è il ragazzo che ha due lupi sul braccio per coprire l'hooligan che piscia su una maglietta. Tutte queste persone hanno deciso di rivolgersi a me."

Sketch mentre si fa un selfie. Immagine via Instagram/@sketchreppinink

Ora ha iniziato a collaborare con Ben anche un ragazzo che si occupa di rimozione via laser. Se capita che una persona abbia un tatuaggio che Ben non riesce a coprire, c'è la possibilità di ottenere la rimozione laser gratuita. "Non c'è avversione nei confronti di Sketch o nei confronti dei produttori dello show. Ma ci sta rimettendo l'industria intera."

Ovviamente non tutti di quelli che hanno partecipato al programma odiano i loro nuovi tatuaggi. Natalie, che ha partecipato al programma recentemente, si è detta estremamente soddisfatta dell'esperienza e ne vuole un altro. "È stata una bella esperienza—onestamente non capisco di cosa si stia lamentando la gente," ha detto. "Ho un lupo sull'avambraccio fatto da Jay che copre la merda di tatuaggio che avevo prima. Mi sono prenotata per la prossima stagione. Ho un tatuaggio sulla spalla che voglio coprire e voglio che a farlo sia Sketch."

Abbiamo contatto E4 e Tattoo Fixers e questa è stata la loro risposta: "il nostro pubblico supera il milione di persone. Lungi dal rappresentare negativamente l'industria del tatuaggio, siamo molto orgogliosi della squadra, della loro arte, della professionalità e della qualità del loro lavoro. Naturalmente ci possono essere pareri contrastanti, ma abbiamo un sacco di feedback positivo dagli spettatori e ovviamente anche dai partecipanti stessi."

Immagine via Instagram/@sketchreppinink

Lunedì scorso Sketch ha commentato per la prima volta lo scandalo. Dopo aver reso i suoi social privati e poi di nuovo pubblici, ha condiviso una foto di un altro tatuatore, Leigh Coombs. Nella foto si invita la gente a smettere di dare spago a queste polemiche e di dare contro a Sketch online. "Sì, posso ammettere che gran parte del lavoro è influenzato dalle telecamere, ma il modo in cui Sketch viene trattato è alquanto fastidioso," si legge nel post di Leigh. 

Per molti tatuatori, però, il problema di fondo resta. Ed è l'immagine del settore che passa attraverso Tattoo Fixers. "Lo spettatore medio non sa nulla degli standard dei tatuaggi," dice Antony. "Nel programma si dice che questi sono i migliori tatuatori su piazza, e la gente crede che quei tatuaggi siano il massimo. E non sono nemmeno tatuaggi ok, sono tatuaggi brutti—in particolare quelli di Sketch. Non vogliamo che i tatuatori passino per dei perfetti idioti."

Segui Hannah su Twitter