A13N2: IL PHOTO ISSUE 2017

Fotografia dell'assurdo da Toilet Paper in poi

La fotografa Zhongjia Sun si è messa a confronto con i fondatori di Toilet Paper per parlare di still life, organizzazione del set e impaginazione.

di Zhongjia Sun e Maurizio Cattelan and Pierpaolo Ferrari
08 febbraio 2018, 1:41pm

Per il Photo Issue 2017 abbiamo contattato fotografi da tutto il mondo. Poi abbiamo chiesto ai loro “idoli” di pubblicare qualche loro immagine. Il risultato è un dialogo tra artisti giovani e artisti affermati, un dialogo che tocca le corde dell’ispirazione. Da un lato rendiamo omaggio ai mostri sacri, dall’altro diamo spazio a nuovi artisti. In questo articolo presentiamo alcune foto di Zhongjia Sun e dei suoi idoli, i fondatori di Toilet Paper.

Zhongjia Sun si è recentemente laureata alla Parsons School of Design con un master in fotografia. Sun ha realizzato e auto-pubblicato un magazine, Common Common. Foto sue sono comparse in ORDINARY Magazine, Aint-Bad Magazine e iGNANT, e ha esposto a New York e Philadelpia negli Stati Uniti, e all'estero—inclusa la Biennale di Fotografia di Chiangmai, in Thailandia, nel 2017.

Foto di Zhongjia Sun
Foto di Toilet Paper

Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari lavorano insieme dal 2009. Nel 2010 hanno fondato Toiler Paper, con lo scopo di creare un immaginario assurdo e vivace. Sono stati anche autori di alcune cover di VICE, nel corso degli anni. Sono noti per la commistione di fotografia commerciale e surrealismo.

Foto di Toilet Paper
Foto di Toilet Paper

Zhongjia Sun: Cosa significa per voi "still life"?
Toilet Paper: È un ossimoro, come "morto vivente" e "vere bugie." Adoro il fatto che bastino due parole per farti percepire come il linguaggio umano e la nostra natura siano ambigui e doppi. Sono cose che dicono della realtà più di quanto potresti immaginare.

Come nasce un vostro scatto? Quanta pianificazione e quanta improvvisazione ci sono?
Un set per Toilet Paper somiglia a un'orgia: è difficile capire chi sta facendo cosa. Ogni scatto è il risultato di una lunga serie di eventi, è imprevedibile. È forse questa la cosa più difficile di lavorare con noi, non sai mai cosa aspettarti prima di arrivare effettivamente sul set, che è il momento in cui le buone idee saltano fuori come rospi da uno stagno—imprevedibili, tante, e non sempre belle. A meno che non le baci.

Ho notato che c'è un numero di Toilet Paper in cui le foto sono tutte in verticale. In altri sono tutte in orizzontale. Perché avete cominciato a pubblicare tutto in verticale?
Molto spesso la risposta giusta è anche la più semplice: per un anno abbiamo collaborato con Zeit, una volta a settimana pubblicavano un'immagine di Toilet Paper sulle sue pagine.... e indovina un po'? Sono in verticale.

Cosa pensate dei trend attuali nel mondo della fotografia?
Penso che oggi ci voglia molto più coraggio a essere originali; il "nuovo" oggi arriva solo per errore. Le serie più interessanti che ho visto hanno sempre una dimensione di non finito, in cui riesci a intravedere un mistero, un segreto. In un mondo fin troppo pieno di immagini pronte per il consumo, è difficilissimo dire quale è una forma d'arte e quale no. Tutti cercano di produrre qualcosa che duri più di due secondi nella memoria altrui. Dopotutto, credo che tutti desideriamo essere eterni.

Foto di Zhongjia Sun
Foto di Toilet Paper
Foto di Zhongjia Sun
Foto di Zhongjia Sun
Foto di Toilet Paper
Foto di Toilet Paper
Foto di Toilet Paper
Foto di Toilet Paper