WTF

Gli antivaccinisti che hanno creduto a una notizia di Lercio

Qualcuno ha pensato davvero che la figlia di Roberto Burioni non fosse stata ammessa a scuola perché non vaccinata.

di VICE News Italia
07 settembre 2017, 10:05am

Grab da Facebook

Da qualche tempo uno dei più grandi temi d'attualità, sui giornali, in tv e su internet, è quello dei vaccini.

In questi giorni, in particolare, l'argomento è tornato oggetto di dibattito dopo l'introduzione del decreto che obbliga a sottoporsi a dieci vaccini, da 0 a 16 anni, per potersi iscrivere a scuola.

In questo contesto, negli ultimi mesi è cresciuto notevolmente il fronte antivaccinista, no-vax o free-vax, che si oppone a questo tipo di obblighi e organizza manifestazioni in giro per l'Italia.

Su Facebook, in particolare, le paranoie contro i vaccini—a loro dire nocivi e fonte di speculazione per l'industria farmaceutica—hanno trovato una community piuttosto forte e coesa, che propaganda istanze anti-vax e condivide contenuti che dovrebbero supportare le loro tesi.

È con questo intento che ieri, mercoledì 6 settembre, alcune pagine e alcuni profili privati molto influenti dell'universo antivaccinista online hanno condiviso quella che credevano essere una notizia rilevante: ossia il fatto che la figlia di Burioni non fosse vaccinata.

Roberto Burioni, docente di microbiologia e virologia all'Università Vita-Salute San Raffaele, è il nemico pubblico numero uno degli anti-vax. Da mesi, su Facebook, cerca di fare divulgazione scientifica per far capire quanto i vaccini siano importanti e non una cospirazione delle case farmaceutiche, ed è quindi particolarmente odiato presso queste community.

Il fatto che una scuola elementare non avesse accettato l'iscrizione di sua figlia perché "non vaccinata" era quindi una notizia ovviamente troppo gustosa per non essere ripresa e condivisa come esempio di ipocrisia, un epic fail. Il problema, però, è che la fonte della notizia era Lercio.

Lercio è una pagina Facebook molto nota che condivide notizie satiriche, che sembrano quasi vere ma che sono evidentemente parodiche. Meccanismo ironico che però ieri, per qualcuno, non deve aver funzionato—a giudicare dal numero di condivisioni e dal tenore dei commenti con la quale è stata recepita da alcuni dei profili più influenti della comunità antivaccinista.

E così la foto di Burioni con faccia contrariata e la falsa notizia del non-vaccino di sua figlia ha girato per tutto il giorno, inorgogliendo gli antivaccinisti. Che da sempre si battono contro le "bufale" che le grandi corporation spacciano per "costringerci a vaccinarci", ma che sono incappati ingenuamente in una fake news di stampo satirico.

Ben fatto.


Segui VICE News Italia su Twitter e su Facebook