Scientology è accusata di attività criminali e rischia di essere bandita dal Belgio

Scientology è sotto processo in Belgio per frode, violazione di privacy, estorsione e costituzione di un'organizzazione criminale.

|
03 novembre 2015, 2:10pm

Immagine via Wikimedia Commons

Segui VICE News Italia su Facebook per restare aggiornato

"Duemila euro? Non è un po' troppo per delle vitamine e qualche ingresso in sauna?"

A porre la domanda è Yves Régimont, il giudice chiamato a presiedere il processo contro Scientology in corso in Belgio.

"A dire la verità, le vitamine non sono incluse nel prezzo," risponde Vincent G., l'ex direttore della filiale belga della chiesa. Il suo cognome non è stato reso noto nel corso del procedimento in tribunale.

Undici membri - attuali e non - di Scientology Belgio sono finiti a processo a Bruxelles con le accuse di frode ed estorsione, di aver praticato medicina illegale, di aver violato le leggi sulla privacy e di "aver costituito un'organizzazione criminale," a detta del procuratore.

In caso di condanna, la chiesa - fondata nel 1950 dall'autore americano L.Ron Hubbard - potrebbe essere messa al bando in Belgio. Il tribunale dovrebbe raggiungere un verdetto il 9 Novembre.

Leggi anche: Come Scientology è diventata sempre più potente in Italia

Le imputazioni - contro Scientology Belgio e Scientology Europa - sono frutto di due diverse indagini sulla chiesa e le sue attività in Belgio. La prima indagine era stata aperta nel 1997, fatta partire da un reclamo di un ex membro della chiesa. La seconda indagine era stata lanciata nel 2008, quando un'agenzia di collocamento aveva accusato la chiesa di utilizzare falsi annunci di lavoro per reclutare nuovi membri.

In una dichiarazione pubblicata prima dell'inizio del processo, i funzionari della chiesa hanno detto che il procedimento sarebbe stata l'opportunità per la chiesa di "denunciare i gravi abusi che hanno segnato questi 18 anni di tormento giudiziario."

Il tribunale sta analizzando i costi e i metodi che caratterizzano i diversi programmi di Scientology, compreso il cosiddetto "programma di purificazione" e la tappa "Stato di clear."

Uno degli obiettivi dichiarati di Scientology è quello di aiutare i seguaci a ottenere lo stato di Clear, una condizione che si può raggiungere solo dopo essersi liberati delle neurosi sviluppate nel corso dell'infanzia e delle vite precedenti. Il prezzo da pagare per compiere questo tragitto è spesso elevato.

Il portavoce di Scientology Belgio, Eric Roux, ha detto a VICE News che l'obiettivo del processo è di "distruggere le credenze dei membri di Scientology." Roux ha rigettato le accuse mosse contro la chiesa, che secondo lui sono state "interpretate fuori dal loro contesto."

Il portavoce ha messo in guardia dal raggiungere conclusioni sulla chiesa basandosi "sulle azioni di una piccola minoranza." Giovedì Roux ha dichiarato ai giornalisti che la chiesa "non è perfetta" e che alcuni dei suoi membri "possono aver commesso degli errori."

Leggi anche: Come sono sopravvissuta alla setta dei "Bambini di Dio"

"La chiesa non obbliga nessuno a far niente," ha detto Roux. "Le accuse di frode ed estorsione non reggono perché la gente lo fa liberamente. L. Ron Hubbard ha anche spiegato che non si può obbligare qualcuno a credere a Scientology, o non funziona."

Programmi di purificazione, dossier etici e punti bonus

Presente in tribunale come testimone questa settimana, l'ex tesoriere di Scientology Belgio Anne-France H. ha detto al giudice che i ricavi della filiale belga ammontavano a circa 5.000 euro alla settimana. "Duemila euro venivano dalla vendita di materiale, tra cui libri e video, e 3.000 era il fatturato relativo a corsi e training," ha detto aggiungendo che i membri di Scientology guadagnavano "punti bonus" e benefit extra quando vendevano un certo quantitativo di libri.

Il giudice presidente Régimont ha aggiunto un tocco di sarcasmo al processo chiedendo a Vincent G. come abbia potuto donare 40.000 dollari all'Associazione Internazionale degli Scientologists nonostante lui lavori part-time.

Infine Régimont si è concentrato sul "programma di purificazione" della chiesa - un corso che consiste in seduta di sauna e integratori alimentari che può costare tra i 1.000 e i 2.000 euro, a detta di Vincent G. L'ex presidente ha lodato il programma, che secondo lui ha avuto il merito di liberare il suo corpo dalle tossine depositate da terapie mediche. "Ero stato anestetizzato da bambino per un intervento dentistico e durante questo programma riuscivo veramente a sentire i prodotti usati nell'anestetico che abbandonavano [il mio corpo]," ha dichiarato Vincent G. in tribunale.

Leggi anche: "Mi hanno fatto il lavaggio del cervello": Il disertore nordcoreano fuggito a Londra

A un certo punto il giudice ha interrogato Vincent G. sui "dossier etici" che la chiesa tiene su tutti i suoi membri - un resoconto delle trasgressioni e confessioni fatte durante le consulenze. Il giudice ha paragonato i file a dei precedenti penali, sostenendo che potrebbero rappresentare un'invasione della privacy.

"Noi lavoriamo in modo diverso, senza fare affidamento su gossip e voci di corridoio," ha risposto Vincent G., aggiungendo di aver "ricevuto ordini da L. Ron Hubbard," il fondatore della chiesa, morto nel 1986.

"Ah, quindi ricevi ordini dall'oltretomba," ha commentato il giudice sarcasticamente.

Scientology in Europa

"È difficile capire perché ci sia così tanto interesse per questo processo, quando non ci sono più di 400 Scientologists in Belgio," ha detto Éric Brasseur, presidente del Center for Information and Advice on Harmful Sectarian Organizations (CIAOSN), che risponde al Ministero delle Giustizia belga.

"Scientology non è un culto riconosciuto in Belgio, ma questo non intacca la loro libertà di praticare [la propria religione]," ha dichiarato Brasseur a VICE News. "Non è abbastanza essere un'organizzazione controversa per essere messi al bando."

A differenza degli Stati Uniti - dove Scientology è riconosciuta legalmente come una religione esente da tasse dal 1993 - la chiesa è frequentemente descritta come una "setta" dalle autorità belga. Secondo Catherine Sägesser, una ricercatrice dell'Osservatorio sulle Religioni e il Laicismo dell'Université Libre di Bruxelles questo avviene per tre motivi.

"A differenza degli Stati Uniti, in Belgio c'è una mancanza di fiducia diffusa nei confronti della religione," ha detto Sägesser a VICE News.

Leggi anche: 'Halloween è la porta per Satana': Sul tema delle sette in Italia regna il caos

Il secondo motivo, spiega la ricercatrice, è che "in Belgio la religione è ancora legata al Cattolicesimo, che è stata la religione dominante nel paese per secoli. La varietà di religioni è presente negli Stati Uniti fin dalla loro fondazione."

L'ultimo problema sono i soldi. Sägesser spiega che in Belgio i fedeli "si aspettano che la loro religione sia libera, a differenza degli Stati Uniti, dove soldi e religione sono più collegati tra loro."

Il Belgio non è l'unico paese dell'Unione Europea a rendere la vita difficile ai membri di Scientology, nonostante la chiesa sia riconosciuta ufficialmente in Croazia, Spagna, Portogallo, Svezia e Slovenia.

Nel 2012 un tribunale francese comminò multe di 400.000 e 200.000 euro a due gruppi di Scientology condannati per frode. Cinque membri della chiesa sono anche stati dichiarati colpevoli di aver estorto denaro da alcuni fedeli vulnerabili. Due di loro furono obbligati a pagare sanzioni di 30.000 euro mentre ad altri quattro è stata concessa la sospensione condizionale della pena.

In Svizzera, il Gran Consiglio del Cantone Basilea Città ha votato giovedì per limitare i diritti della chiesa nel paese—tra cui i suoi metodi di reclutamento per strada. In seguito a questi nuovi provvedimenti, l'organizzazione potrebbe dover rimuovere la croce gigante che adorna l'edificio della Chiesa di Scientology a Basilea. Il Gran Consiglio ha anche posto dei dubbi sullo status di Scientology come religione.

"Non c'è una definizione legale per una setta nella legislazione belga," ha dichiarato Sägesser. Ma mentre il tribunale di Bruxelles non sta deliberando sullo status della chiesa, l'organizzazione sarà automaticamente messa fuori legge se ritenuta un gruppo criminale.

In seguito alle rivelazioni fatte dal alcuni ex membri della chiesa, in molti negli Stati Uniti hanno chiesto all'Inland Revenue Service (l'equivalente dell'Agenzia delle Entrate) di riesaminare l'esenzione dalle imposte garantita a Scientology. Dopo essere stata riconosciuta come un gruppo religiose nel 1957, la chiesa perse la sua esenzione nel 1967, prima di ottenere l'abilitazione ancora nel 1993 dopo un battaglia con le autorità americane durata 26 anni.


Segui VICE News Italia su su Twitter e su Facebook
Segui Pierre Longeray su Twitter: @PLongeray

Foto via Wikimedia Commons