Pubblicità
Munchies

15 scene di cibo che se non conoscete siete i peggiori

Quando il cinema ha usato il cibo per farci sentire affamati, nostalgici o eccitatissimi. Se non le conoscete non siete dei veri amanti del cinema.

di Dan Q. Dao
03 agosto 2018, 2:11pm

Screengrab via YouTube.

Il cibo ha sempre avuto un ruolo privilegiato nelle arti visive per la sua capacità di mettere insieme forme di significato e sentimento diversi, rendendoli riconoscibili e alla portata di tutti. Per i cineasti, il cibo è un potente strumento per raccogliere sullo schermo il decadente, nostalgico e addirittura il grottesco. Non è una sorpresa che alcuni dei momenti più iconici nei film classici - stiamo usando una definizione di classico pre-1990 - ruotino attorno agli atti di produrre e consumare cibo.

Giusto in tempo per le tue abbuffate di fine estate, ecco i 15 migliori momenti di cibo dei grandi classici del cinema. (Nota: più avanti, molti spoiler).

1. 50 uova sode in Nick mano fredda (1967)

"Posso mangiare 50 uova", scommette Luke Jackson (Paul Newman), un ex soldato che è stato sbattuto in carcere per un crimine nonviolento, vantandosi con i suoi compagni di prigionia. Carico di simbolismo religioso, il film prova in tutti i modi di far percepire il personaggio di Luke come un martire simile a Cristo. Dopo aver mangiato con successo tutte e 50 le uova per vincere la scommessa e guadagnarsi l'affetto di tutti quelli che lo guardano, Luke si stende sul tavolo, rispecchiando la crocifissione di Gesù e preannunciando il suo sfortunato destino.

2. Purè di patate in Incontri ravvicinati del terzo tipo (1977)

Questo film di fantascienza è uno dei migliori lavori di Steven Spielberg. L’operaio elettricista Roy Neary (Richard Dreyfuss) ha un incontro ravvicinato con un UFO, che gli lascia un’intensa fascinazione per le astronavi e per la forma di una montagna. L'ossessione sconvolge la sua vita familiare, che viene illustrata in una iconica ed emozionante scena di cena in famiglia, dove Roy scolpisce quella misteriosa forma, indicata come la torre del diavolo del Wyoming, in un ammasso di purè di patate, mentre i suoi figli piangono silenziosamente il loro delirante padre.

3. Il Pranzo in Breakfast Club (1985)

Ricordi di giudicare, o di essere giudicato, per i pranzi che hai portato a scuola? Questo film di culto delle scuole superiori presenta cinque studenti stereotipati: lo sportivo, la reginetta della scuola, il nerd, il criminale e il sociopatico tutti assieme in una biblioteca per la punizione del fine settimana. All'ora di pranzo, ognuno tira fuori un pranzo portato da casa, che rivela qualcosa in più sulla loro personalità. La ragazza borghese e popolare Claire (Molly Ringwald) condisce il suo sushi alla moda con salsa di soia, spingendo il piantagrane Bender (Judd Nelson) a chiedere disgustato, "Che cos’è?". Qui, i pasti non solo offrono spunti di riflessione sul background di ogni personaggio, ma spianano la strada anche per una conversazione tra di loro.

4. Appuntamento con gli spaghetti in Lilly e il vagabondo (1955)

Lilly e il Vagabondo, il film che rappresenta il meglio dei musical Disney vecchia scuola. Fatto curioso: Walt Disney aveva programmato di cancellare del tutto questa scena iconica, pensando che non sarebbe stata romantica. Ma il ragazzo si sbagliava. Saremmo tanto fortunati ad avere anche noi un appuntamento capace di concludersi con un bacio accidentale fatto di spaghetti al sugo.

5. Tutto del Pranzo di Babette (1987)

Basato su un racconto di Isak Dinesen (vero nome: Karen Blixen), questo film danese vincitore di Oscar offre alcune delle più memorabili scene di cibo, di sempre. La storia ruota attorno a due sorelle protestanti nella remota penisola dello Jutland. Un giorno incontrano una donna che si dichiara rifugiata francese e che chiede di lavorare per loro come governante. Non sanno che è l'ex chef di un famoso ristorante parigino, finché non decide di preparare per loro una festa natalizia che cambierà letteralmente le loro vite. Compassione, ironia e perdono sono tutti nel menu.

6. Tuorlo d'uovo in Tampopo (1985)

Un omaggio comico al ramen, Tampopo ha aiutato a far conoscere gli spaghetti giapponesi al pubblico americano, che ancora non li conoscevano. Il film ci ha anche regalato Ken Watanabe, che interpreta uno dei due camionisti ossessionati dal ramen, che aiuta la vedova titolare del locale, Tampopo (Nobuko Miyamoto), a imparare come fare gli spaghetti. Ma per trovare il momento più iconico, riguardante il cibo, bisogna andare oltre al ramen: c'è una trama secondaria che coinvolge un gangster libertino e la sua amante, nel più grande ruolo secondario delle uova, dopo Nick mano fredda. I due si passano un tuorlo avanti e indietro, usando le loro bocche, fino a quando non scoppia e gocciola sul mento, in una scena che è al contempo suggestiva ed esplicita.

7. La Cena in Alien (1979)

Abbiamo detto grottesco. Non diremo troppo di questo film, ma la parola "tormentone" significa qualcosa per te? Il film horror fantascientifico di Ridley Scott presenta uno dei peggiori modi di morire - nientemeno mentre mangi.

8. Note per i buongustai in Il cuoco, il ladro, sua moglie e l'amante (1989)

In un ristorante di cucina francese, il dramma romantico di Peter Greenaway è un commento scandaloso sulla classe e il potere. Tonnellate di immagini di cibo che evocano l’erotismo, s’intrecciano ad incontri segreti e orribili omicidi. Il rozzo proprietario del ristorante, Albert (Michael Gambon), tiene una lezione su mangiare come un "buongustaio", con grande disappunto della sua colta moglie Georgina (Helen Mirren), che si ritrova a catturare l'attenzione di un potenziale nuovo amante mentre mangiucchia un pezzo di asparago.

9. Food fight nella caffetteria in Animal House (1978)

A partire da "What a Wonderful World" di Sam Cooke e finendo in uno scontro a tutto campo, questa scena della commedia sovversiva di John Landis è stato un grande momento per il compianto John Belushi, che interpretava un sergente d'armi di ceto basso. Nelle interviste con il regista, è stato rivelato che la scena è stata completamente improvvisata e girata in una sola ripresa.

10. LA SCENA in 9 settimane e 1/2 (1986)

Questo cult erotico vede il Wall Streeter John (Mickey Rourke) e l'assistente di una galleria d'arte Elizabeth (Kim Basinger) in tonnellate di episodi scandalosi: da un rapporto a tre con una prostituta, al sesso in un sexy-shop. Ma è l'ultima scena che il cibo diventa fetish, con la colonna sonora "Bread and Butter" dei The Newbeats, dove si passa dal bondage al sesso in pubblico. Sciroppo per la tosse e jalapeños non sono mai stati così eccitanti.

11. Natale al ristorante cinese in A Christmas Story - Una storia di Natale (1983)

Sì, la parte natalizia di questa scena è incredibilmente razzista, ma si distingue ancora per il ritratto (e decapitazione) dell'ormai famosa anatra alla Pechinese, che il protagonista di Jean Shepherd chiama "tacchino cinese". E per molte famiglie che non celebrano il Natale, o che lo festeggiano in un ristorante cinese, la scena rimane immediatamente riconoscibile.

12. Pastrami, pane di segale, e orgasmo simulato in Harry, ti presento Sally...(1989)

Molto tempo prima che Master of None mettesse in risalto i migliori ristoranti di New York, Harry (Billy Crystal) si incontrò con Sally (Meg Ryan) nell’amato Katz's Delicatessen. Tra un boccone di famoso pastrami e pane di segale, la coppia discute se le donne fingano o meno gli orgasmi. Con grande disappunto di Harry, Sally fa una performance da Oscar per dimostrargli che ha torto, portando una donna del tavolo accanto a dire, con discrezione, al cameriere: “Quello che ha preso la signorina”.

13. Torta di matrimonio Armadillo in Fiori d'acciaio (1989)

Con un cast di sole donne - Sally Field, Dolly Parton, Shirley Maclaine, Daryl Hannah, Olympia Dukakis e Julia Roberts - la commedia si basa su una storia vera, che racconta la resilienza e la comunità in una piccola cittadina in Louisiana. In una scena memorabile, il futuro marito di Julia Roberts, interpretato da Dylan McDermott, richiede una torta a forma di armadillo red velvet per il giorno del matrimonio, sottolineando la tradizione originaria del Sud di avere la torta dello sposo separata dalla torta nuziale principale.

14. Korova Milk Bar in Arancia Meccanica (1971)

Uno strano locale che vende intrugli di latte e droga, prepara il palcoscenico a questo dramma misterioso e distopico diretto da Stanley Kubrick. Il bar è il punto di ritrovo per il teppista e stupratore Alex (Malcolm McDowell), e della sua banda di "scagnozzi". I mobili del locale sono a forma di donne nude, con il “latte +" che esce dai capezzoli. Il latte sembra rappresentare la gioventù dei personaggi - la loro innocenza corrotta dalla violenza oscura.

15. Cono gelato in Sciarada (1963)

Il film poliziesco a colori di Stanley Donen è notevole per la chimica tra Regina (Audrey Hepburn) e Peter (Cary Grant), esemplificata in questa scena in cui Peter compra a Regina cono gelato, solo per fargli sputate il rospo. Aggiungi “coni gelato di fronte alla Senna” alla tua lista di appuntamenti a Parigi.

Questo articolo è apparso originariamente su MUNCHIES US.

Segui MUNCHIES su Facebook e Instagram


Vuoi restare sempre aggiornato sulle cose più belle pubblicate da MUNCHIES e gli altri canali di VICE? Iscriviti alla nostra newsletter settimanale.