Pubblicità
Motherboard

La fine della Repubblica di Star Wars è dipesa dalla malasanità verso le donne?

Nella galassia di 'Star Wars' ci sono vasche di bacta miracolose e protesi d'avanguardia. Allora perché si muore ancora di parto?

di Sarah Jeong
05 gennaio 2017, 2:49pm

La visione che ha Anakin della morte di Padme

Le trame dei primi sei film di Star Wars ruotano attorno a un conflitto di scala globale, per cui una repubblica democratica si trasforma in una dittatura autoritaria. Un punto chiave di questo colpo di stato è dato dal passaggio al lato oscuro di Anakin Skywalker e dalla sua trasformazione in Darth Vader. Il modo in cui la storia viene raccontata implica che la disfatta della Repubblica e la caduta di Anakin Skywalker siano collegate—il giovane Anakin, dicono le profezie, è colui che "porterà equilibrio nella Forza." Indubbiamente, la redenzione e la morte di Darth Vader coincidono con la caduta dell'Impero e l'alba della Nuova Repubblica.

Il passaggio di Anakin al lato oscuro ha inizio nel II Episodio, quando muore la madre, ma sono gli eventi narrati nel III Episodio che sono davvero strumentali al suo cambiamento. A ben pensarci, il fattore scatenante della sua metamorfosi è a dir poco strano. Anakin Skywalker si allea con Palpatine perché spera di poter usare il lato oscuro della Forza per salvare Padme Amidala, destinata a morire di parto.

Poco dopo che Padme gli rivela di essere incinta, Anakin fa un sogno dove la vede morire di parto. Il sogno sembra simile a quello che ha avuto sulla morte della madre. "È solo un sogno, caro," gli dice Padme la mattina dopo. "Sì, certo," risponde lui, ma non tornerà più del tutto sereno.

Passa a tutti gli effetti due ore del film a dare di matto per l'utero della moglie, e si agita talmente tanto da arrivare al punto di macellare i bimbi Jedi nascosti in un tempio. Tutto questo perché non riesce a farsi venire in mente un modo per salvare Padme dalle complicazioni che possono insorgere durante una gravidanza.

Perché diamine non sono andati da una cazzo di ostetrica o ginecologa?

Padme non va mai dal dottore

Non capitano mai visite prenatali nel III Episodio, non c'è neanche un riferimento a scene fuori schermo. Nonostante la paranoia sempre più drammatica in cui Anakin sprofonda riguardo la salute di Padme, nessuno parla mai né di dottori né di ospedali. E i fatti suggeriscono che Padme non abbia mai fatto neanche mezza ecografia.

Quando affronta Anakin verso la fine del film—poco prima di partorire—parla di "nostro figlio," non dei "nostri figli," al plurale. Non avrebbe alcun senso pensare che voglia tenergli nascosta la bella notizia qui, soprattutto perché sta facendo un ultimo disperato appello al padre dei suoi figli per cercare di riportarlo dal lato buono della Forza. La faccenda è un'altra: qui Padme non sa affatto di aspettare gemelli, punto.

Più avanti, al momento del parto, tutti gli astanti sono colti alla sprovvista dalla notizia che Padme stia dando alla luce dei bambini, al plurale.

Tutto ciò può significare solo una cosa: Padme non ha mai fatto un'ecografia. Anzi, non ha mai fatto un check-up prenatale.

Probabilmente non esiste personale ostetrico e ginecologico nell'universo di Star Wars

Se ci fosse un qualche tipo di assistenza sanitaria per le donne, non ci sarebbe alcun motivo per cui Padme non avrebbe dovuto farvi ricorso. Se suo marito sta dando i numeri all'idea che lei possa morire di parto, perché Padme non è andata da un medico, anche solo per mettere fine ai deliri di Anakin?

Anche se l'assistenza sanitaria in gravidanza fosse limitata in questa galassia—come lo è nella nostra—, Padme è di certo una donna privilegiata a sufficienza da poterne usufruire. È una Senatrice reggente che vive a Coruscant, la capitale della galassia. È chiaramente una donna agiata, dato che cambia tre costumi all'ora, uno più elaborato dell'altro. Padme passa il tempo in un attico lussuoso nella città più popolata della galassia: se esiste un'assistenza medica in quel mondo, Padme può averla.

Inoltre, niente impedisce a Padme e Anakin di andare dal medico insieme. Per quanto il loro matrimonio sia un segreto, Padme non fa niente per nascondere la propria gravidanza. Va alle sedute del Senato, e quando Obi-Wan le fa visita, il pancione è evidente tanto che il cavaliere Jedi fa un commento a proposito. Anakin ha una marea di ragioni innocue per passare il tempo con Padme e persino per portarla all'ambulatorio di un dottore. Lei è una senatrice, lui un esponente delle super magiche forze dell'ordine locali, spesso e volentieri assegnato alla protezione di qualche politico (compresa quella di Padme stessa, nel II Episodio).

E anche se la coppia fosse ancora presa male all'idea di far visita al dottore insieme, Padme potrebbe andarci da sola. Non c'è mica scritto "ANAKIN SKYWALKER È IL PADRE SEGRETO DEI MIEI BAMBINI" sulla sua cervice.

Anakin perde la testa per la mancanza di opzioni mediche

Se pensaste che vostra moglie stia per morire per colpa di una complicazione insorta durante la gravidanza, il vostro primo pensiero non sarebbe "Sì, dovrei proprio contribuire all'insediamento di una dittatura e poi uccidere un sacco di bambini, per proteggerla." Eppure è proprio la conclusione a cui arriva Anakin. E la paura che prova per Padme ne è causa diretta.

Magari la verità è che Anakin è solo un idiota patentato (un'ipotesi che non possiamo ignorare), ma avendo appena stabilito che Padme non ha mai fatto un'ecografia, sembra più plausibile che non avesse opzioni mediche da valutare prima di concludere che la cosa migliore da fare fosse "tradire l'ordine dei Jedi e tutto ciò in cui ho sempre creduto."

In una galassia dove le ferite gravi si curano con un bagno in una vasca di bacta e braccia e gambe umane vengono sostituite da protesi cibernetiche d'avanguardia, la salute riproduttiva è ferma al medioevo.

Alla fine del III Episodio, con tre arti mozzati Anakin rotola nella lava bollente. Sopravvive.

Sua moglie partorisce, sotto supervisione medica. Muore.

La "voglia di vivere" di Padme

Da quando ho postato su Twitter a proposito dei questo buco narrativo-ginecologico, ho ricevuto una quantità enorme di messaggi da uomini incavolati perché "lasciavo che il femminismo rovinasse" La vendetta dei Sith, il che potrebbe corrispondere alla prima volta in assoluto in cui i fan escono allo scoperto per difendere i prequel di Star Wars.

Una delle contese principali è che Padme non sia morta per motivi medici, ma perché aveva "perso la voglia di vivere."

La cosa non ha alcuna rilevanza logica.

Il punto del mio discorso non è che Padme sia morta di emorragia post-partum o di eclampsia, il punto è che la trasformazione di Anakin in Darth Vader è scatenata dalla sua paura delle complicazioni del parto. Padme muore dopo che Anakin passa al lato oscuro: l'effettiva causa materiale della sua morte ha poca importanza.

Ma a parte questo, parliamo un attimo di quanto sia incredibilmente stupida la questione del "ha perso la voglia di vivere."

Consideriamo la provenienza della diagnosi. È un droide medico ad ammettere per primo che la causa medica effettiva del crollo repentino della donna sia sconosciuta.

Il droide procede poi affermando che Padme "ha perso la voglia di vivere," nonostante abbia appena detto di non sapere cosa c'è che non va. La chiamate coerenza questa? E perché un robot dovrebbe essere programmato per riconoscere "la voglia di vivere" di una persona? In altre parole, questo droide dice un sacco di stronzate.

Detto questo, la depressione post-parto e la morte per shock emotivo sono entrambi fenomeni reali. Ma si tratta di condizioni mediche, con sintomi diagnosticabili e relative soluzioni. La stessa cosa vale per una morte causata dal fatto che Anakin strozzi Padme con la Forza, quando lei va a parlargli. Strozzare con la Forza è pur sempre strozzare, ed essere strozzati è una causa di dolore fisica. Se una qualsiasi di queste cose è la vera ragione della morte di Padme, allora quel droide è solo un maledetto incompetente che non sa quello che fa.

Con il "cuore spezzato," si muore davvero

Esiste una condizione medica per cui le persone muoiono perché gli si spezza il cuore. Si chiama cardiomiopatia di Takotsubo, o "sindrome del cuore spezzato." Il dolore provocato dalla morte di una persona cara può essere letale.

Uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine nel 2005, spiegava che gli ormoni dello stress possono "stordire" il cuore di spasmi. La maggior parte delle persone si riprende, ma alcuni non ce la fanno.

Ma il punto è che la sindrome del cuore spezzato si manifesta come un'insufficienza cardiaca: il ventricolo sinistro del cuore si contrae proprio come in un infarto normale causato da un blocco arterioso. Eppure il droide non nomina alcuna insufficienza cardiaca.

Capita davvero di essere molto tristi dopo il parto

A dirla tutta, non nomina neanche la depressione post-partum. Soffrire di forte depressione dopo aver partorito è un fenomeno più comune di quanto si pensi, e ci sono diversi trattamenti da seguire. In generale, è utile sapere che la depressione post-partum non ti manda al creatore in due minuti. Ad ogni modo, mettendo davvero che Padme stesse morendo di tristezza,viene da presupporre che qualcuno avrebbe perlomeno nominato di striscio al depressione, no? Così, tanto per. Magari persino per eliminarla come possibile diagnosi.

Invece no, in La vendetta dei Sith, qualsiasi cosa relativa alla nascita è solo un enorme punto interrogativo che pende sulle teste dei personaggi. Chi potrà mai sapere come funziona un utero? Capita che uccida la gente, a caso, quando si è troppo tristi.

Palpatine non ha ucciso Padme

Per giorni, orde e orde di uomini sono venuti a dirmi che è stato Palpatine a sottrarre la voglia di vivere a Padme. Questa cosa non ha il minimo senso, e non solo perché è la cosa più stupida che io abbia mai sentito. Approcciamo il discorso da un punto di vista logico, mentre analizziamo il canone.

Per prima cosa, nessuno nomina o fa riferimento alla cosa nel film.

Seconda cosa, in nessuno dei film capita che un Jedi o un Sith riesca a far del male a qualcuno da una distanza che richiede un viaggio nell'iperspazio. I cavalieri Jedi e le altre persone predisposte alla Forza sono in grado di percepire la morte degli altri da molto lontano. Per esempio: Obi-Wan sente la distruzione di Alderaan mentre è ancora nell'iperspazio (Una nuova speranza), Yoda percepisce le morti dei Jedi provenienti da tutta la galassia (La vendetta dei Sith), e Leia avverte la morte di Han Solo (Il risveglio della Forza). Ma essere in grado di colpire le persone, persino di individuarle geograficamente, è tutta un'altra faccenda.

Quando Vader strozza con la Forza le persone, la sua vittima è sempre qualcuno che si trova nella stessa stanza. L'unica eccezione è nel film L'Impero colpisce ancora, quando uccide l'ammiraglio Ozzel mentre è in teleconferenza con lui, e promuove seduta stante il Capitano Piett. Durante questo incidente, la nave dell'ammiraglio Ozzel sta orbitando intorno al pianeta Hoth ed è appena arrivata nel sistema per attaccare la base dei Ribelli. Vader è a bordo del caccia stellare Executor, anch'esso presente per la battaglia di Hoth. Di conseguenza, strozzare qualcuno con la Forza è possibile al massimo quando l'agente e la vittima del gesto si trovano ancora nello stesso sistema stellare.

Darth Vader strozza con la Forza l'ammiraglio Ozzel (a sinistra) e promuove contemporaneamente il capitano Piett (a destra) ad ammiraglio.

Inoltre, anche se Palpatine fosse in grado di uccidere o anche solo localizzare qualcuno a distanze da iperspazio tramite la Forza, ci sarebbero probabilmente un paio di persone sulla sua lista nera più importanti di Padme. Per esempio, Obi-Wan Kenobi, che è noto accompagnare sempre Padme.

Se Padme fosse morta di tristezza, sarebbe tutta colpa della paura di Anakin del parto

Ma torniamo al punto: la causa effettiva della morte è irrilevante, abbiamo detto. Anche accettando che la premessa insensata che Padme abbia perso la voglia di vivere e sia morta di tristezza per Anakin, l'unico motivo per cui è triste è che Anakin è uscito di senno dopo essersi fissato sul fatto che lei sarebbe morta di parto. Se Anakin non avesse dato di matto per le capacità letali delle tube di Falloppio di Padme, non sarebbe passato al lato oscuro.

Questa per George Lucas conta come ironia drammatica, e per quanto si possa dire tanto sulla sua "scrittura," poco importa.

*

Va bene, scherzavo, parliamo del suo stile di scrittura, non resisto. Il gigantesco buco narrativo-ginecologico di cui stiamo parlando non riguarda tanto il fatto che l'universo di Star Wars non disponga di un'assistenza sanitaria riproduttiva adeguata, ma il fatto che Lucas faccia pigramente affidamento sulla fitta ignoranza che circonda l'intero fenomeno del parto. Il parto è una scatola nera che può spiegare qualsiasi cosa altrimenti difficile da argomentare, come il fatto che Anakin volti le spalle a tutti quelli che ama e a tutti i principi in cui crede, o come il fatto che Padme possa morire così, senza spiegazioni o motivi concreti.

La salute riproduttiva e il parto sono un puntello, una scusante, e Lucas la passa liscia perché il suo pubblico accetta che queste cose siano misteriose e che non si possa intervenire come si fa con gli arti mozzati e le protesi robotiche o nel modo in cui Luke viene strappato alla morte su Hoth, quando viene immerso in una vasca di bacta. Avere un bambino è peggio che essere sbranato da una creatura wampa o essere fatto a fette da una spada laser, o rotolare in un fiume di lava. Lucas può scrivere un mondo del genere, e, cosa peggiore, al suo pubblico sta bene.

Ma un utero non è fatto di magia malevola. I corpi delle donne sono entità fisiche e reali, che possono essere studiate, comprese e, quando necessario, curate. Il pubblico in senso ampio dovrebbe essere meglio istruito sulla salute del sistema riproduttivo in generale. Come le storte alle caviglie, le carie ai denti, o gli attacchi di cuore, la salute riproduttiva dovrebbe essere un banale argomento medico noto, almeno per sommi capi, alle persone comuni. Il fatto che ci sia così tanta ignoranza a proposito è una disgrazia, una disgrazia grave quanto l'esistenza stessa dei prequel di Star Wars.

Ciò che voglio dire, insomma, è che, se il Senato Galattico non avesse tolto i fondi alle organizzazioni che forniscono servizi medici relativi alla riproduzione, la Repubblica non sarebbe stata schiacciata da una spietata dittatura fascista.