FYI.

This story is over 5 years old.

Stuff

Il krokodil è sbarcato in Inghilterra?

Dopo le voci sulla diffusione della droga al di fuori della Russia, abbiamo discusso con il responsabile di una clinica di Gloucester di una presunta morte per krokodil e degli effetti devastanti delle sostanze con cui viene tagliata l'eroina.
Simon Childs
London, GB
3.10.13

Ragazzi che si iniettano krokodil, dal documentario di VICE Siberia: lacrime di krocodil-lo. Foto di Stuart Griffiths.

Vi ricordate quando vi abbiamo parlato del krokodil, vero? Nel caso in cui ve ne foste dimenticati, è una droga proveniente dalla Russia che ha gli stessi effetti dell'eroina, solo che ti mangia la carne, perché è ottenuta tagliando antidolorifici con cosucce tipo benzina e zolfo. Come la sisa in Grecia, il krokodil è una delle nuove droghe immesse sul mercato per rispondere alla domanda delle zone più povere d'Europa, e sembra che ora si stia diffondendo anche al di fuori della Russia. Ad aprile, mentre eravamo in Ucraina per seguire un trio di esorciste adolescenti, ci siamo imbattuti in alcuni consumatori di krokodil, e la scorsa settimana è giunta la notizia che abbiano cominciato a utilizzarlo anche in Arizona. In Inghilterra il dottor Allan Harris, uno specialista nel trattamento di tossici e senzatetto, ha segnalato che "ci sono numerosi segnali di allarme" circa l'arrivo della sostanza a Gloucester, dove si trova la sua clinica. In un articolo per l'Indipendent il medico ha scritto di aver prestato cure a un uomo che egli ritiene avesse fatto uso di krokodil.

Pubblicità

L'ho chiamato per parlare dei suoi sospetti. Abbiamo cercato di decidere se chiamare la droga "krokodil" (il suo nome russo) oppure adattarlo, visto che adesso è arrivato anche in Inghilterra, e chiamarlo dunque "crocodile"—coccodrillo. (Ho deciso di utilizzare il primo, anche se il dottor Harris era fermo sul secondo.) Ancora più importante, è stata un'analisi degli infimi ingredienti che vengono utilizzati nella Vecchia Europa per tagliare le droghe.

VICE: Salve Alan. Quindi è l'unico caso di uso di krokodil che ha riscontrato finora?
Dottor Alan Harris: Si, voglio dire, è stato più che altro un pensiero retrospettivo su una cosa successa un paio di anni fa. Al tempo, pensai che si trattasse delle bruciature di acido citrico che hanno gli eroinomani, ma ripensandoci la distruzione dei tessuti era molto, molto più grave [di quanto ci si posso aspettare da quel tipo di bruciature]. Quando si tratta di acido citrico solitamente si riscontrano ustioni di secondo grado, ma quell'uomo presentava un vero e proprio cratere nel muscolo dell'avambraccio. Trattando il tessuto morto vedevi chiaramente i tendini muoversi; perfino le ossa—proprio come in quelle terribili immagini dei foglietti informativi che mettono in guardia contro il krokodil. Era arrivato al punto di non riuscire più a muovere la mano destra, perché il muscolo era troppo danneggiato. Rollarsi una sigaretta era il massimo che riusciva a fare.

Pubblicità

E come lo hanno curato?
Gli hanno fatto un innesto di pelle sintetica, che è guarito perfettamente, ma era orrendo. Il muscoli non sarebbero mai potuti ricrescere perché erano andati completamente in cancrena. Insomma, non aveva niente a che fare con l'acido citrico, che è irritante, ma non più grave di una lieve infezione. Quella lesione era sproporzionata. Con una sola iniezione si è giocato fra gli otto e i 12 centimetri di tessuto: un buco abbastanza profondo da poter vedere le ossa.

Può chiarire l'uso di acido citrico?
L'eroina si mette nel cucchiaio con un po' di acido citrico—di solito si spreme un limone. Gli eroinomani lo usano quando preparano la dose, perché la diamorfina è una sostanza alcalina. Quindi usando l'acido citrico, che è un acido debole, la soluzione diventa più liquida.

Capisco. Cosa è successo a quel ragazzo?
È mancato di recente, purtroppo.

Mi dispiace. È confermato che sia morto a causa del krokodil?
C'è un'indagine in corso. Purtroppo non posso confermare al 100 percento. Stiamo aspettando i risultati degli esami tossicologici del medico legale.

Pensa che l'abitudine di tagliare la droga con sostanze strane si stia diffondendo anche in Inghilterra?
Sì, ne sono praticamente sicuro. Abbiamo trovato casi di chinina—e conseguente tetano—e di antrace in partite di eroina. In passato a preoccuparci era che la tagliassero con la stricnina. Tutto ciò che ha un sapore amaro viene usato dagli spacciatori per tagliare l'eroina. Sono tutti prodotti facilmente reperibili, e per tagliare la droga ci vuole mezz'ora, non di più. Tutti gli ingredienti tossici finiscono direttamente in circolazione in vena, ed è questo che causa la distruzione del tessuto.

Pubblicità

Il nostro documentario Siberia: lacrime di krocodil-lo.

Dati gli effetti orribili, perché qualcuno potrebbe voler usare questa roba?
Be', è molto potente, crea una forte dipendenza, ha un effetto sedativo maggiore ed è dieci volte più forte della morfina, quindi da questo punto di vista il suo potenziale di assuefazione è di gran lunga maggiore rispetto alla morfina o alla diamorfina—ovvero, l'eroina. Ha anche un effetto di down più forte. Questa droga, il krokodil, è stata sintetizzata in America negli anni Trenta come potente narcotico, sedativo e antidolorifico. Purtroppo, conserva ancora le sue proprietà.

Per quale motivo si sta diffondendo? Ci sono problemi con la reperibilità dell'eroina?
Recentemente sì. Ci sono motivazioni storiche; con la guerra in Afghanistan sono andati distrutti enormi campi di papaveri. Per tutto l'anno c'è stata scarsa disponibilità, al punto che i tossici sperimentavano i sintomi dell'astinenza pur continuando a farsi di eroina, perché non era abbastanza forte. Più di recente si è registrato un calo nel consumo—credo grazie al miglioramento della sorveglianza—anche se sembra che la disponibilità sia in ripresa. Gli spacciatori avranno nuove scorte, e questo dovrebbe scoraggiare i consumatori dal fabbricarsi da soli dei sostituti come il krokodil. Quando la disponibilità è bassa aumenta pure l'utilizzo di mefedrone. Utilizzano processi chimici simili per sintetizzarlo—agenti simili.

Pubblicità

Simili al krokodil?
Sì, perché stanno "krokodilizzando" il mefedrone, per renderlo iniettabile e più potente—c'è stato un utilizzo molto più diffuso di mefedrone iniettabile per sopperire alla mancanza di eroina. È abbastanza… appiccicosa, la roba che stanno facendo. Talvolta si solidifica nell'ago della siringa. Quello che sto cercando di dire è che è abbastanza spiacevole, e ci sono stati anche dei casi di coaguli di sangue in seguito a iniezioni nella vena femorale.

Un altro è il pregabalin. Di solito è usato per trattare l'epilessia, il dolore o l'ansia. Ma, dal momento che costa poco, viene impiegato con fini ricreativi. Le informazioni al riguardo non emergono facilmente; non se ne parla molto, e spero che non venga pubblicizzato, ma è talmente facile da produrre che credo sia solo una questione di tempo prima che la gente cominci a sintetizzarsi la roba da sola.

C'è qualcosa di particolare a Gloucester che ha permesso la diffusione del krokodil?
No, in realtà no. Ironia della sorte, Gloucester è il posto dove si può trovare l'eroina più a buon mercato del paese. Di solito in Inghilterra puoi comprarne una dose per 20 sterline, a Gloucester invece puoi trovarla a dieci. Ovviamente variano sia la qualità che la quantità.

Cosa si potrebbe fare?
Dobbiamo fare di tutto per contenere l'uso del krokodil. Dovremmo rendere le persone molto più consapevoli: nella clinica di Gloucester abbiamo appeso un sacco di manifesti. Penso che stia tutto nel sensibilizzare la comunità dei tossicodipendenti su quanto questa droga sia pericolosa e sui suoi terribili effetti, su come accorci drasticamente la durata della vita e dia una pesante assuefazione.

Segui Simon su Twitter: @simonchilds13

Droghe da cui tenersi alla larga:

Siberia: Lacrime di krocodil-lo

Sisa: la cocaina dei poveri