FYI.

This story is over 5 years old.

Stuff

Cosa sognano le pornostar?

Volevo sapere cosa sognano le persone che sono pagate per esprimere quello che noi di solito reprimiamo, così ho chiesto a una serie di pornostar, performer e modelle di parlarmi dell'altra cosa che fanno quando sono a letto.
4.12.14

Una notte, quando viveva ancora a Semenovka, in Ucraina, Nastya Lazarenko ha sognato che casa sua veniva distrutta —poi, circa un anno dopo, è successo davvero. Il colonnello Yaya, comandante di una prigione segreta in Afghanistan, mi ha raccontato di un suo incubo ricorrente in cui i detenuti talebani riuscivano a evadere. Ogni volta, si svegliava di soprassalto e ordinava che si facesse l'appello dei prigionieri. Il dottor John T. Martin, un prete vudù di New Orleans, ha cercato di convincermi che aveva il potere di entrare nei sogni altrui. "Se fai una domanda a qualcuno in sogno," mi ha detto, "questi non ti può mentire."

Pubblicità

Questi sono solo alcuni dei tanti sogni, incubi e allucinazioni che ho raccolto in giro per il mondo per il mio progetto, World Dream Atlas. Mi sono reso conto del potere dei sogni quando, a New York, ho iniziato a lavorare sulle ambulanze. All'inizio pensavo che, una volta tolto il camice ed entrato in casa, tutte le scene raccapriccianti a cui avevo a assistito nel corso della giornata sarebbero rimaste nelle camere, nelle strade e nelle sale operatorie dove erano avvenute. Ma, nel sonno, ho iniziato a riviverle una dopo l'altra. All'infinito. Terrorizzavo la mia ragazza, afferrandole il collo dieci volte a notte per controllarle i battiti, o tentato di usare le lenzuola per asciugare il lago di sangue in cui ero convinto di essere sdraiato. In metà dei sogni che facevo, cercavo di salvare delle vite; nell'altra metà, ero io il paziente. In uno in particolare mi avevano sparato all'addome, proprio come era successo a un uomo che avevo soccorso. Era morto, ma io continuavo a cercare di rassicurarmi, "Concentrati, cerca di rimanere vivo! Le persone muoiono solo perché si arrendono!"

Nel corso della storia, in molte culture si è ritenuto che i sogni celassero significati nascosti. Gli antichi egizi li consideravano messaggi degli dèi. Molti popoli pre-colombiani credevano che fossero un modo per comunicare con i morti. Già tremila anni fa, alcuni filosofi indiani avevano affermato che i sogni fossero delle manifestazioni di desideri interiori. Nel 1899, con la pubblicazione della sua celebre opera L'interpretazione dei sogni, Sigmund Freud ha formulato quella che è tuttora la teoria più accredita riguardo alla natura dei sogni. Secondo il celebre psicanalista, i sogni sono espressioni dei nostri pensieri inconsci—dei nostri desideri e delle nostre paure più profonde.

Pubblicità

Pensando a tutto questo, ero curioso di sapere cosa sognassero le persone che sono pagate per esprimere tutto ciò che noi di solito reprimiamo. Questa curiosità mi ha spinto ad andare all'Exxxotica, una fiera del porno che si è svolta in New Jersey il mese scorso. Volevo chiedere ad alcune pornostar, performer e ragazze immagine di parlarmi dell'altra cosa che fanno quando sono a letto.

Scarlet LaVey, pornostar

" Faccio un sacco di sogni erotici su persone con cui ho avuto rapporti sessuali. Magari nella realtà non è stato un granché, ma nei miei sogni riescono sempre a rifarsi. I sogni erotici sono molto più coinvolgenti delle scene di sesso nei porno. Credo sia un tentativo di vivere un'esperienza che vorrei fare nella vita reale. Non riesco a sentire nulla, fisicamente, ma provo tante emozioni contrastanti. A volte mi sveglio in lacrime, perché sono emozioni molto forti."

Candis, performer

" Di recente ho fatto un sogno. O meglio, un incubo. Nel sogno, guidavo e per sbaglio investivo una bambina. Dato che c'era tanta gente intorno a me, non mi fermavo. Alla fine, si scopriva che quella bambina ero io."

Venus Lux, pornostar

" Non vado d'accordo con mio padre. Mi ricordo che una volta ho fatto un sogno in cui lui diventava una specie di blob. Io avevo cercato di modellarlo per dargli di nuovo una forma umana, ma lui tra le mie mani si solidificava."

Sydney Leathers (legata allo ​scandalo del politico Anthony Weiners)

" Non mi ricordo mai i sogni che faccio, perché come tutti sanno mi faccio troppe canne. Non penso di aver mai sognato Anthony Weiner, ma probabilmente gli ho detto di averlo fatto. Gli dicevo tutto quello che voleva sentire. Lo assecondavo."

Charlie Grace, modella

" Ogni notte mi sveglio piangendo e urlando. Nei miei sogni c'è sempre qualcosa che mi perseguita. Sono un po' masochista, quindi non mi dispiace. Tuttavia, mi fa strano il fatto che non riesca mai a raggiungermi. Ovviamente, faccio anche sogni più perversi, più che altro su violenze sessuali. Mi piace essere dominata dagli uomini. Mi piace che mi leghino o che mi spingano la faccia contro il cuscino mentre mi scopano."

Goddess Aiden, dominatrice 

" Tutte le mie cose stavano galleggiando nella corrente di un fiume. Ho visto la mia spazzola lì nell'acqua e mi sono arrabbiata perché non potevo pettinarmi i capelli."

Rachele Richey, pornostar

" Il sogno più strano l'ho fatto la scorsa notte. Ero un uomo e avevo sposato una donna. L'avevo messa incinta, lei aveva partorito e poi avevamo abbandonato il bambino. Subito dopo, sono tornata a essere una donna."

Natalia Starr, pornostar

" Mi sono trasferita a New York nel 2000, quindi poco tempo prima dell'Undici Settembre. Avevo un amico che lavorava in ristorante in cima a una delle torri e che è morto quel giorno. Spesso, sogno di trovarmi anch'io in quel ristorante. Quando l'aereo colpisce la torre sono a tavola. Mi sveglio sempre nel momento dell'esplosione."

Jade Clapp, Miss Boston Ink 2014

" Faccio sempre sogni che alla fine si avverano, o che mi avvertono di qualcosa. Quando avevo dieci anni, ho sognato che ero in un bosco. Anzi, no. Sembrava più un campo di girasoli senza girasoli. Lì trovavo una bambina, e provavo una grande sensazione di pace. Oggi ho una bambina di due anni. Somiglia molto alla bambina di quel sogno, e quando sono con lei provo esattamente quella sensazione.

Onyx Muse, pornostar

" Ogni tanto faccio dei sogni lucidi, quelli dove ti rendi conto che stai dormendo, e riesci ad avere un certo controllo sul loro andamento. E ogni tanto, i miei sogni lucidi sono anche dei sogni erotici. Mi piace molto quando succede, perché posso fare cose che ho troppa paura di fare nella vita reale. Nel sogno sono libera, nessuno mi giudica per quello che faccio. Ad esempio, mi piace lo squirting, ma a molti uomini non piace. Nei miei sogni, posso squirtare come una fontana."

Sierra Cure, pornostar

" Guardo molti film dell'orrore, perciò faccio tanti sogni sui serial killer. Una volta ho sognato che ero molto amica di Leatherface e lo aiutavo a uccidere. Ho sempre pensato che se fossi vissuta negli anni Sessanta, Settanta e Ottanta, quando i serial killer più famosi erano ancora in circolazione, li avrei studiati, frequentati e avrei cercato di rapportarmi alla pari con loro. Non penso che avrei avuto il coraggio di uccidere qualcuno. Però sono una grande sostenitrice dei diritti degli animali, quindi se vedessi qualcuno maltrattare un animale, probabilmente afferrerei l'oggetto più pesante a portata di mano e lo colpirei."

Briana Lee, Porn Star

" Ogni tanto faccio degli incubi in cui sono sott'acqua, sotto una lastra di ghiaccio, e non riesco a tornare in superficie per respirare. "

Rita Daniels, pornostar

" I miei sogni? Non me li ricordo mai, ma se vuoi me ne invento uno. Vediamo. Una volta ho sognato sette nani che camminavano in una foresta. Mi catturavano, mi portavano nel loro nascondiglio e facevamo una gang bang. Era fantastico!"

Amanda Topchik, performer

"Non mi piace stare con i piedi per terra. Preferirei fluttuare nell'aria. E faccio dei sogni bellissimi in cui volo. Nei sogni non cado mai, ma nella vita reale sì."

Jeselyn, modella

"Quand'ero molto piccola facevo un sogno ricorrente. Ero con la mia famiglia e andavamo all'acquario. Camminavamo e alla fine ci trovavamo di fronte a una piccola corda rossa, che ci indicava di fermarci. Di fronte a noi c'era una vasca immensa, con dentro un calamaro gigante. Io oltrepassavo la corda e mi avvicinavo. All'improvviso, uno dei tentacoli usciva dalla vasca e afferrava mio padre, e il calamaro gigante lo mangiava. Penso che significasse che la mia matrigna era il calamaro gigante che mi portava via mio padre. Più avanti, quando ho iniziato ad accettare la sua relazione con mio padre, nel sogno il calamaro ha smesso di divorarlo e ha iniziato a giocare a palla con lui, con uno di quei palloni gonfiabili tutti colorati che si usano in spiaggia."

Per sapere di più sul progetto di Roc, vai sul suo sito.