FYI.

This story is over 5 years old.

Los Angeles

Questo ex netturbino di Los Angeles è stato condannato per avere ucciso dieci persone

La polizia, al tempo del suo arresto nel 2010, aveva ricollegato il nome di Lonnie David Franklin Jr. ad altri sei omicidi, e ora sta cercando di scoprire la verità.
9.5.16
Foto di Al Seib/Pool/EPA

Ci sono voluti trent'anni per fermarlo, ma alla fine Lonnie David Franklin Jr., un serial killer attivo a Los Angeles dagli anni Ottanta, è stato condannato.

Secondo la giuria della Corte Suprema, che lo ha condannato per dieci omicidi, tutti gli assalti furono premeditati. Ora l'ex netturbino, che oggi ha 63 annied è noto a livello mediatico con il soprannome di Grim Sleeper, potrebbe essere condannato a morte.

Pubblicità

Il serial killer sceglieva le proprie vittime tra prostitute e tossicodipendenti; tra i dieci omicidi accertati, nove vittime sono donne, una è un'adolescente.

Franklin inoltre è stato condannato per tentato omicidio nei confronti di un'undicesima vittima, Enierta Washington, che è sopravvissuta dopo che nel 1988 l'uomo le ha sparato al petto, l'ha stuprata e infine, credendo che fosse morta, l'ha buttata giù da un'auto.

Durante il processo la donna ha riconosciuto in Franklin l'uomo che l'aveva aggredita.

Franklin è stato condannato per avere ucciso sette donne con un'arma da fuoco tra l'agosto del 1985 e il settembre del 1988, per avere strangolato una quindicenne e infine per avere strangolato o sparato a due altre donne in un seconda ondata di omicidi, tra il marzo 2002 e il gennaio 2007.

L'intervallo di 13 anni intercorso tra le due ondate di omicidi gli è valso il nomignolo di "Grim Sleeper" ("Il Dormiente Cupo").

Alcune delle immagini in possesso di Lonnie David Franklin, tramite cui la polizia sta cercando di identificare altre vittime. (Immagine via Los Angeles Police Department)

Già nel 2010, quando Franklin fu arrestato, la polizia aveva detto di essere in possesso di prove che dimostravano il suo legame con almeno altri sei omicidi irrisolti, alcuni dei quali avvenuti durante il periodo in cui si credeva non ci fossero stati delitti.

Come detto, Franklin potrebbe essere condannato alla pena di morte, ma le esecuzioni al momento sono sospese a causa di un processo riguardante i metodi di iniezione letale utilizzati in California. Lo stato non condanna a morte un detenuto dal 2006.

Franklin, che non ha testimoniato a propria difesa ed è rimasto seduto impassibile in tribunale durante la lettura dei verdetti, è stato tenuto sotto custodia sin dal suo arresto, avvenuto sei anni fa.

I corpi delle vittime di Franklin, nudi o vestiti solo parzialmente, sono stati trovati gettati nei vicoli e nei bidoni della spazzatura nella zona sud di Los Angeles, un'area caratterizzata da abuso di droga, prostituzione e altri crimini che ebbero il proprio apice con l'epidemia di crack negli anni Ottanta.


Segui VICE News Italia su Twitter, su Telegram e su Facebook