Pubblicità
Food by VICE

Flippy, il robot che gira hamburger, è qui per rubarti il lavoro

Creato dall'americana Miso Robotic, il robot può cuocere fino a 2000 hamburger al giorno.

di Ruby Lott-Lavigna
08 marzo 2018, 10:00am

Foto via Miso Robotics

Sei appena arrivato al lavoro.

"Buongiorno Flippy" dici, togliendoti il cappotto. "Uff, fa freddo stamattina, è? Pensavo che l'inverno fosse finito dopo la... dai,quella tempesta di cui non ricordo il nome. Ma fa ancora abbastanza freschino, eh?".

Fioppy non replica. Continua metodicamente a girare gli hamburger.

"C'è... c'è qualcosa che non va, Floppy ". Il grasso dell'hamburger sfrigola sulla piastra. "Cioè, capisco sia molto presto stamattina, ma penso sia carino fare una piccola chiacchierata ogni tanto. Solo per sapere come stiamo, parlare da impiegato a impiegato, da persona a persona, da anima ad anima. Per boicottare l'ambiente deumanizzante del posto di lavoro, per farti sapere che io ti vedo, ti vedo per quello che sei veramente. Non sei solamente un altro ingranaggio della gigantesca macchina capitalista, tu sei... tu sei... tu sei Flippy".

Il posto di lavoro non sarà più lo stesso ora che Flippy, un robot progettato per girare gli hamburger, è appena stato assunto.

La macchina, che ha un costo di 60.000 dollari, è stato installato nelle cucine del fast food californiano Caliburger per cuocere hamburger di manzo. Secondo USA Today Flippy è stato sviluppato in collaborazione con la Miso Robotics dopo che la catena di hamburger aveva avuto problemi per eccessive defezioni dello staff.

Il robot è pronto da un anno ma questa è la prima volta che viene usato in un'attività commerciale. Usando una tecnologia di riconoscimento visivo e una tecnologia sensibile al calore, Flippy può mettere gli hamburger su una piastra calda, monitorarne la temperatura e girarne 12 alla volta, fino a 2000 volte al giorno. Dopo il primo test questa settimana al Caliburger di Pasadena la tecnologia verrà utilizzata in altri 50 ristoranti della catena in tutto lo stato.

“Questo significa che un tipico ristorante nel futuro avrà meno impiegati umani di quanto accada ora? Penso sia più che possibile"

Anche se l'automatizzazione di alcuni lavori è normalmente vista come una minaccia per gli impiegati umani, il CEO di Miso Robotics, David Zito, ha detto a Usa Today che nessuno si deve preoccupare. "Le persone vedono un robot, sentono di un robot, e pensano a licenziamenti. Non si tratta di rimpiazzare. Questa è una terza mano in cucina".

Però John Miller, executive director del Cali Group, l'organizzazione che possiede i ristoranti Caliburger, ha detto alla BBC che “Ci sarà un cambiamento nel modo in cui le persone verranno assunte". “Questo significa che un tipico ristorante nel futuro avrà meno impiegati umani di quanto accada ora?" ha continuato nel video "Penso sia più che possibile".

È il momento di avere paura?

Segui MUNCHIES Italia anche su Facebook e Instagram.

Questo articolo è originariamente apparso su Munchies UK.

Tagged:
Munchies
Food
robot
Tecnologia
hamburger