Sacha Baron Cohen ha convinto un critico che stava mangiando carne umana

E gli è piaciuta tantissimo.
21.8.18

Nel corso di questa stagione di Who Is America? l'ex carcerato interpretato da Sacha Baron Cohen, Rick Sherman, ha preso per il culo praticamente ogni scena artistica con tutte le sue pretenziosità. Ha convinto un gallerista a tessere le lodi di un quadro fatto di merda umana. Ha convinto un DJ a lasciargli mettere la traccia del suono di un uomo che viene accoltellato in carcere in un noto club della Florida. E questa domenica, Cohen-Sherman ha preso di mira il mondo dei foodie—trasformando un critico gastronomico in un cannibale.

In questo segmento, Sherman ha infatti invitato l'editor di dinnerreviews.com Bill Jilla per un pasto di tre portate ispirato al tempo da lui passato in carcere. Ha cominciato con un antipasto di micro "toast ai fagioli" per poi avventurarsi nel territorio della, ehm, creatività.

"Questo piatto è ispirato a una storia vera," dice Sherman a Jilla presentando la portata. "Quando ero in carcere, volevo tantissimo della carne di vitello. Ovviamente non potevamo averne, quindi mi sono affidato a uno che chiamavamo Andy 'il mulo' Newman. Lui ha fatto entrare in carcere di straforo il vitello come faceva sempre, in un profilattico che teneva infilato nel culo. Ed era il vitello più tenero che avessi mai assaggiato. Essenzialmente, lo massaggiava a ogni passo."

"Come la carne di Kobe," conferma Jilla, per poi tagliare una fetta di preservativo alla fragola ripieno di vitello "lavorato analmente" e dichiararlo il migliore che abbia mai assaggiato.

Per la portata principale, Sherman ha in serbo un'altra storia dal carcere—questa riguardante la volta che senza saperlo ha mangiato della carne umana e ha sviluppato un certo gusto per il cannibalismo. "Un paio d'anni fa, i cinesi hanno cominciato un programma per cui—sai che la gente dona gli organi? Be', donavano la carne… Questo è un filetto di dissidente cinese nutrito con dieta vegetariana, con purè di cavolfiori."

"Si scioglie come il burro," mugula Jilla con la 'carne umana' in bocca. "Mi si scioglie sul palato! Non devo nemmeno masticare."

Istruito da Sherman, Jilla guarda in camera e ringrazia brevemente la famiglia dell'uomo morto che pensa di avere appena mangiato. "Alla famiglia Lao, grazie davvero," dice, mostrando la lombata che "gli è piaciuta moltissimo."

Onestamente, il meglio di Who Is America? è quando tira in ballo la politica e fa fare pessime figure ai conservatori, e Jilla non c'entra con tutto questo. Non è un nome importante nel mondo del food e il suo sito è momentaneamente chiuso dopo la messa in onda dell'episodio domenica, ma comunque, guardarlo tagliare senza paura un preservativo ripieno e ringraziare la famiglia il cui figlio pensa di aver mangiato è una delle cose più surreali mai successe nel programma. Se questa stagione dimostra qualcosa, è che Cohen può far fare a chiunque quello che vuole, e pure volentieri, davanti a una telecamera.