Pubblicità
Noisey

Siamo stati a una serata di Gigi D'Agostino per capire chi va a vederlo nel 2017

Ci vanno tutti.

di Chiara Galeazzi
20 febbraio 2017, 9:09am

Nel 1999 esce  L'Amour Toujours, doppio album del producer e dj torinese Gigi D'Agostino. La prima parte del disco s'intitola  Chansons for the Heart e contiene i singoli "The Riddle", "Bla Bla Bla", "La Passion" e ovviamente "L'amour toujours (I'll Fly with You)". La seconda parte è  Beats for the Feet, una decina di tracce dance vicine alla techno e alcuni edit dei singoli della prima parte. In una riunione editoriale organizzata per stabilire la lista dei 10 album italiani migliori degli anni '90, la mia argomentazione sull'importanza culturale di questo album non solo per l'Italia, ma per l'Europa (e sull'essere l'ultimo momento di un'occupazione ventennale della musica italiana sui dancefloor del continente) è stata liquidata con un sorrisetto. Se avessi avuto abbastanza braccia per trascinare per le orecchie tutti i miei ex colleghi al Fabrique sabato 18 febbraio 2017, davanti a migliaia di persone pronte a spendere dai 20 ai 30 euro per assistere a un dj set di Gigi D'Agostino, lo avrei fatto. 

Continua a leggere su Noisey - Siamo stati a una serata di Gigi D'Agostino per capire chi va a vederlo nel 2017