Music by VICE

La nightcore trap italiana è il tuo nuovo genere preferito

Nascosta su YouTube, tra un anime e l'altro, c'è anche la tua canzone trap preferita in una versione estrema e velocizzata.

di Sasha Vergolini
17 febbraio 2020, 9:43am

Dark Polo Gang, fotografia promozionale

Hai mai voluto sentire la FSK a velocità raddoppiata? Ti scandalizza l'assenza di estetica anime nei pezzi di Sfera e della Dark? tha Supreme ti piace, ma non è abbastanza veloce e zuccherino per il tuo AMV di Naruto Shippuden?

Domande simili sono probabilmente passate in testa a Thomas Nilssen Fiction e Steffen Olga Søderholm, aka 'Nightcore'. Nel 2001 i due liceali si rendono conto che niente li pompa quanto il remix di "The Logical Song" degli Scooter, un gruppo happy hardcore tedesco di meta' anni 90, e per un progetto scolastico decidono di produrre un intero album basato su una tecnica semplice ma efficace: alzare il tempo dei loro pezzi hardcore e trance preferiti a 160-180 bpm e pitchare le voci finché non sembrano un pezzo dei Chipmunks.

Hai mai voluto sentire la FSK a velocità raddoppiata? Ti scandalizza l'assenza di estetica anime nei pezzi di Sfera e della Dark?

Il progetto in pochissimi anni diventa virale (se si può parlare di virale a metà dei 2k) ed è possibile trovare interi album e compilation di remix, tradizionalmente senza il nome dell'autore, su YouTube e sull'ormai defunto Limewire, il mezzo preferito al tempo per distribuire e scaricare bootleg, musica piratata, remix e altri lavori che dovessero eludere le leggi sul copyright. La tendenza su YouTube è di accostare il suono anfetaminico ad AMV, compilation di battaglie o momenti salienti di anime popolari nella nascente comunità online di otaku e gamer; questo porta ad associare indissolubilmente l'estetica anime ai remix.

Con la morte di Limewire e il silenzio degli autori originali, il genere sembra rischiare di svanire. Ma come per le tecnologie perdute di antiche civiltà tipo come costruire le piramidi e imbalsamare corpi, alcuni appassionati in giro per il globo riescono per ingegneria inversa a ritrovare il segreto per creare nuove tracce 'nightcore', facendo nascere canali YouTube dediti solamente ad accelerare pezzi hardcore popolari in quel momento; tra i primi due in particolare: l'utente maikel6311 e un canale che dal nome (a questo punto sono solo speculazioni) potrebbe appartenere ad un* user italian*: Nasinocinesino. Segnati il nome, tornerà importante più tardi.

Il ritrovamento dell'arcana tecnologia dello speed-up e pitch-up (Thomas e Steffen avevano fino a quel momento parlato di 'software segreti e super esclusivi' per ottenere l'effetto) porta ad un Rinascimento del genere. Intorno al 2010 il trattamento nightcore non è più riservato a pezzi eurotrance e hardcore, ma si allarga a qualsiasi brano pop esistente: Kesha? Ce l'abbiamo. Soulja Boy Tell'em? Ci puoi giurare. Ti manca sentire una chitarra di tanto in tanto? Bene, preferisci gli Iron Maiden, i Green Day o i Linkin Park?

Sappiamo dove questa storia andrà inevitabilmente a parare. Se c'è un genere pervasivo, e che non può mancare a questa festa, è la trap. Dall'esplosione della nightcore dei primi anni '10, sul tuo rapper preferito è stata probabilmente schiaffata l'immagine di una loli più volte di quanto non ti immagineresti.

I remix accelerati e caramellosi di pezzi mumble, drill, fino all'emo trap sono ovunque su YouTube. Se non ci credi, prova.

I remix accelerati e caramellosi di pezzi mumble, drill, fino all'emo trap sono ovunque su YouTube. Se non ci credi, prova. Cerca su YouTube il pezzo più fire che ti viene in mente, e perditi in un loop adrenalinico di ore. Come una rule 34 della musica, nulla sfugge al trattamento.

Ma come per tanti altri fenomeni enormi sull'internet, viene da dubitare che questo sia arrivato in qualche modo anche da noi; ed ecco che ritorna Nasinocinesino, e chiunque sia dietro allo storico canale. La nightcore sembra avere radici vecchie e forti in Italia, come le comunità otaku, i primi forum per gamers, gli AMV. Cercando versioni nightcore di brani pop che sono passati in cima alle classifiche non è raro trovare uploader con username come andrea1992wr o renditions di pezzi degli Studio3 o Paolo Meneguzzi risalenti a oltre 6 anni fa, che testimoniano la longevità della pratica in una comunità underground che si è rifiutata di morire.

E da queste stesse comunità stanno riemergendo i trattamenti nightcore di pezzi contemporanei italiani, come nei primi duemila era successo per Gigi D'Agostino o per DJ Rabaan (vedi "Anima Libera", ancora un capolavoro nightcore). Canali come Yvng N1ghtk0r3, CuzImNicoleッ, Trash Nightcore sono attivi da due anni al massimo, ma nascondono perle pazzesche che vanno da Ketama126, a Ghali, a Marracash e Guè Pequeno, fino alla Dark Polo Gang, alla FSK o Massimo Pericolo: il tutto con lo stesso linguaggio, gli stessi commenti ("Chi ha fatto la tua foto profilo? OwO" riferito alla propic chibi del canale, "Bellissimo adoro la canzone owo Iscritta ricambi per favore?" o le richieste di amicizia su Roblox), la stessa estetica anime. E ovviamente, le stesse voci pitchate, i bassi e l'adrenalina. Ed è una figata.

Lo speed-up è come glutammato per le qualità reggaeton, hardcore, EDM di un brano trap; le esalta senza modificarle, aggiunge una nuova, intensa carica emotiva che resta allo stesso tempo familiare e nostalgica. Non sembra di avere a che fare con un autore e il suo lavoro, ma con un mp3 scaricato illegalmente che "mi sta facendo sentire delle emozioni nella testa", come diceva Danny L Harle: un brano senza creatore che mostra un cuore plastico e pulsante, la bolla di una Big Babol rosa.

Sasha è su Instagram.

Segui Noisey su Instagram, YouTube e Facebook.

Tagged:
Noisey
rap italiano
dark polo gang
nightcore
tha supreme
massimo pericolo