I fiumi di sangue dell'antartide contengono tonnellate di batteri

Un torrente sotterraneo con contenuti surreali.
29 settembre 2015, 2:09pm

Nella Taylor Valley, in Antartide, si verifica un fenomeno che sembra uscito da un episodio di X-Files: una cascata rosso-sangue piena di microbi estremofili.

L'ultima puntata della serie 100 Wonders di Atlas Obscura ci porta alle Blood Falls, dove acqua rosso-sangue ricca di ferro sgorga da una crepa in un ghiacciaio, creando una cascata alta come un palazzo di cinque piani.

Tre milioni di anni fa, un ghiacciaio è scivolato su una zona di acqua marina che si era fatta strada all'interno del continente. L'acqua, essendo troppo salata per ghiacciare, è rimasta intrappolata sotto il ghiaccio, insieme alla vita microbica che si trovava lì a quel tempo—vita microbica che, in qualche modo, è ancora viva.

Gli scienziati hanno finora identificato 17 tipi diversi di microbi che vivono nelle acque delle Blood Falls. Secondo le loro teorie, i microbi si sarebbero procurati le loro provviste di nutrimenti scomponendo solfuri, che poi si ricomponevano con le molecole di ferro prese dall'acqua.

Guardate il video per scoprire altri dettagli di questo assurdo fenomeno naturale.