FYI.

This story is over 5 years old.

Ecosistema

Immergetevi in un armonioso ecosistema interattivo in 3D

Gli artisti di Design I/O hanno creato un ambiente digitale che si modifica in base alle azioni dei visitatori alla New York Hall of Science.
1.7.15

La Great hall della New York Hall of Science ha subito una trasformazione: i muri curvi dello spazio iconico costruiti originariamente per l’edizione a New York dell’Esposizione Universale del 1964/65, al momento ospitano sei ecosistemi interattivi che vanno a formare un vasto ambiente digitale interconnesso ricco di fantasiosi organismi virtuali. Si tratta di una mostra intitolata Connected Worlds, che è stata innaugurata il 27 giugno ed è stata progettata e creata da Design I/O—gli artisti Theo Watson, Emily Gobeille e Nick Hardeman. La gigantesca opera—la più grande installazione interattiva che fa uso di proiezioni mai creata, dicono gli artisti—incoraggia i visitatori a interagire con i sei ecosistemi contenuti in questo spazio, tramite gesti e movimenti. Tutte le pareti, compreso il pavimento da 700 metri, sono interattive e includono anche una cascata virtuale che alimenta i vari ambienti.

Quando i visitatori interagiscono con la flora virtuale e gli animali animati di un’area particolare, le loro azioni si ripercuotono su un’altra zona—con un meccanismo di interazione basato sui principi della scienza della sostenibilità. L’obiettivo è quello di aiutare i bambini e i visitatori in generale a capire l’interconnessione del mondo naturale e a dimostrare, mettendoci le mani, quanto sia importante il ruolo che gioca l’equilibrio nella conservazione di un ecosistema sano.

Pubblicità

Connected Worlds. Immagini per gentile concessione di Design I/O

Questa mostra maestosa è frutto di un lungo processo che è stato realizzato con 12 Kinect, tracking infrarosso e svariati proiettori da 20,000 lumens.

Per scoprire di più su questa incredibile e complessa biosfera digitale, guardate le immagini qui sotto e leggete l’intervista a Theo Watson riportata nella versione originale di questo articolo.

Designs for the plants. Immagini per gentile concessione di Design I/O

Connected Worlds. Immagini per gentile concessione di Design I/O

Connected Worlds. Immagini per gentile concessione di Design I/O

Connected Worlds. Immagini per gentile concessione di Design I/O

Connected Worlds. Immagini per gentile concessione di Design I/O

Connected Worlds. Immagini per gentile concessione di Design I/O

Scoprite di più a proposito dei progetti di Design I/O sul loro sito.