Pubblicità
arte

90,000 ombretti creano un'onda di riflessi maestosi alla Biennale di Venezia

Utilizzando i contenitori degli ombretti Shiseido clé de peau BEAUTÉ come mezzo artistico, Shigeru Ban Architects crea un padiglione molto particolare.

di Emerson Rosenthal
27 maggio 2015, 9:26am


Foto di Didier boy de la Tour, usate con il permesso di Shigeru Ban Architects

Un’onda colossale si alza alla Biennale d’Arte a Venezia, ma non è un'onda di acqua: è composta da 90,000 contenitori di ombretto Shiseido clé de peau BEAUTÉ. REVERBERATION - Pavilion of Light and Sound di Shigeru Ban Architects è una struttura elastica che riempie lo storico Palazzo Pisani di superfici riflettenti ma dalla tonalità scura, e dei suoni armoniosi prodotti dalla parabola sospesa che si crea.

“La prima volta che ho visto la palette, quei toni blue scuri mi sono sembrati una mattonella che riflette e assorbe la luce. Allora ho sistemato questi blocchi incollandoli da entrambi i lati di una serie di lastre di acrilico, distanziate 9 mm una dall’altra, proprio come delle mattonelle,” spiega Ban sul suo sito. “Riflettono la luce e creano ombra dentro la struttura e tra gli spazi, e una luce guizzante che è tipica di Venezia scorre per la struttura riflessa dalla superficie dell’acqua che funziona come contrappeso.” Utilizzando solo i contenitori degli ombretti e le lastre di acrilico per l’esterno del padiglione, REVERBERATION crea un’esperienza di trasformazione, amplificando lo spazio con suoni, armonie e riflessi.

Alla fine, dice Ban, “Non si tratta di trucco apllicato ad una facciata storica, ma di un metodo per esaltare il fascino di un contesto esistente.”

Date uno sguardo a REVERBERATION - Pavilion of Light and Sound qui sotto:

Backstage di “REVERBERATION — Pavilion of Light and Sound” progettato da Shigeru Ban a Venezia, da Clé de Peau Beauté – SHISEID su Vimeo

Andate qui per scoprire di più su Shigeru Ban Architects.

Tagged:
Creators
Design
Biennale di Venezia
reverberation
Shigeru Ban Architects