FYI.

This story is over 5 years old.

Vice Blog

Intervista a Devin Flynn

11.3.10

Devin Flynn aveva nove anni quando ha creato il suo primo cartone animato; un flipbook dove un topo spinge un'incudine su un gatto. Oggi disegna per Wonder Showzen, Aqua Teen Hunger Force e per noi (ha animato dei piccoli interstitial per VBS). Ha anche suonato il basso nella band Pixeltan, e animato i video dei Lightning Bolt. Il suo nuovo programma, Y'all So Stupid, contiene dei momenti di tale genio sbalorditivo che quasi ci sentivamo in colpa a sederci e ad andare fino in fondo con lui…

VICE: Quanto ci si mette a creare uno spettacolo del genere?
Devin Flynn: 4 settimane. Funziona così…
Prima settimana: Pensa a qualche cazzata. Fa ridere. OK, funziona. Fai uno schizzo.
Seconda settimana: Buttalo giù. Registra voci e musica. Ascolta. Ridi di nuovo.
Terza settimana: Anima quella cazzata. Litiga con flash. Scassa le palle a tutti.
Quarta settimana: Fai tutto ciò che credi possa essere stato dimenticato. In più, aggiungi una scena non necessaria così tutti possono metterla negli straordinari.

Pubblicità

Cosa ne pensi delle persone che per descrivere i tuoi lavori si riferiscono sempre alle droghe, in particolare agli acidi? Azzeccate o poco originali?
È divertente. A volte sembra una risposta facile per chi non riesce ad articolare una frase sensata su quello che pensa. Farsi un viaggetto, se sei abbastanza lucido, può aiutare a non perdere tempo su un sacco di cazzate. Mi piace pensare che alcune delle mie scene simulino quell'aspetto dell'esperienza. E stimolino.

Certo.
La mia risposta preferita è quando mi sento dire che il QI generale si è abbassato. Voglio portar rispetto all'intelligenza delle persone proponendogli del materiale grezzo che non è stato pre-confezionato per un target specifico. Queste sono le cose che voglio vedere in un programma, e credo abbastanza nei miei istinti per sapere che c'è qualcun'altro al di fuori di me a cui possa piacere altrettanto. Il livello di sovra-stimolazione media è molto alto al momento. C'è un sacco di rumore visivo là fuori, e le idee ci annegano dentro. Non mi interessa la velocità con cui tagli o quanti effetti metti sui tuoi video, è come alzare la voce per essere ascoltato…e non ha molto senso se non hai niente di interessante da dire.

Com'è il posto dove lavori?
Di solito lavoro nel mio appartamento e faccio tutto da solo così posso stare nudo quanto mi pare. Ma ora vado in un nuovo studio dove avrò il mio piccolo team. Di solito in queste occasioni sono vestito. Sai, c'è un ragazzo nel nostro studio a cui piace stare al fresco quindi facciamo sempre avanti e indietro dal termostato litigando. Non mi piace dover indossare i guanti quando disegno, chiaro? Il mio nuovo collaboratore Seth Cooper fa parte delle show sin dall'Episodio 4 ed è una buona/cattiva influenza. Gli espongo un sacco delle mie idee e ha sempre molte cose favolose da aggiungere, quindi mi piace averlo attorno.

Domanda noiosa: come ti sei appassionato all'animazione?
Al liceo di solito facevo flipbook di ragazzi che facevano trick con lo skate, graffiti in metropolitana, e altri soggetti più grezzi, niente di sorprendente. Mi sono trasferito a New York dopo il liceo e ho incontrato Todd James, che stava per animare degli spezzoni per il fan video dei Beastie Boys "Skills to Pay the Bills".
Siamo usciti assieme un sacco di volte e abbiamo fatto varie prove a matita e creato degli storyboard per lo show che sognavamo di fare un giorno. A entrambi piacevano Ren & Stimpy e Beavis & Butthead e più volte avevamo provato a lavorare per i rispettivi studios. Ma eravamo ancora troppo acerbi per i loro standard. Poco dopo, mi sono trasferito a Providence per l'università, è stato in quel periodo che ho cominciato ad avere veramente fiducia in me stesso e a diverntare più "agile" con l'animazione. Ho posato la matita e "sperimentato" da vero nerd. A questo punto la musica è passata in primo piano. Sono stato a Providence dal 1993 al 1997, dopotutto. Non si scappa. Sono tornato a New York nel tardo 1997 e sono approdato a lavorare al Funny Garbage per girare un cartone animato web per Cartoon Network scritto da Gary Panter chiamato Pink Donkey and The Fly. È stato un punto di svolta significativo. Ma non è stato che nel 2000, quando ho fatto l'animazione dei Lightning Bolt, che ho veramente capito che stava per succedere qualcosa di grosso. Penso semplicemente di essere ritornato ai miei flipbook del liceo.

Cosa c'è di nuovo all'orizzonte?
Sono stato ingaggiato per una serie di nuovi episodi quindi preparatevi per le nuove serie di Cachuananche, The Origin of Lil' Haze e C-Stilt e altri irresponsabili atti di animazione, incluso un episodio speciale per punire quelli che si lagnano perchè non trovano che lo show abbia un senso. Stiamo anche provando nuovi espedienti che metteremo tra gli episodi di Y'all So Stupid che probabilmente porteranno le persone a congetturare e lamentarsi. Sto anche ascoltando i mix definitivi di Gary and Devin Go
Outside. È una collaborazione sotto forma di semi-musical con Gary Panter che uscirà questa primavera.