FYI.

This story is over 5 years old.

Ho chiesto a Kurt Cobain, ma non ho capito uguale

Il nuovo singolo di Brunori SAS dimostra come tra l'indie italiano e Sanremo non ci sia più nessuna differenza.
8.1.14

Ieri è uscito il nuovo singolo di Dario Brunori—o Brunori SAS che dir si voglia—accompagnato da un video apparso in esclusiva sul sito del _Corriere Della Sera. _Ammetto di essere fortemente tentato di scrivere un intervento molto sarcastico, una bella e buona presa per il culo, con quel tipico tono di superiorità che rende il tutto un minimo "controverso" e scatena tanti insulti nei commenti. Non sarebbe neanche "troppo semplice" e infatti non è questo il motivo per cui un attacco diretto del genere non funzionerebbe.

Posso scrivere che il nuovo singolo di Brunori mi ha fatto venire un atroce male al fegato e rovinato l'umore, il problema è che, per quanto accompagnate da analisi metatestuali approfondite, le "offese" spiccano sempre sul resto del testo come fossero evidenziate in colori fluorescenti e forniscono ai detrattori (o meglio, ai difensori di chi viene smangiucchiato nel dato articolo) un appiglio troppo comodo per liquidare tutto. Bene, niente insulti, niente sarcasmo. Rimane comunque il fatto che questa canzone e relativo video mi fano schifissimo e voglio a tutti i costi spiegarlo.

Continua a leggere su Noisey.