Music by VICE

Recensione: Julien Baker – Turn Out The Lights

Turn Out The Lights è un album splendido che tende la mano a chi non sa bene come fare a non sentirsi solo con la sua depressione.

di Elia Alovisi
30 ottobre 2017, 11:23am

Turn Out the Lights è uno di quegli album per cui la musica triste è stata concepita in primo luogo. Si capisce da quello che ha detto Julien stessa in un'intervista a Stereogum: quando il giornalista le chiede se deve sforzarsi per entrare in uno spazio mentale tale da poter scrivere canzoni così laceranti, lei risponde di no. È così che si è sentita e si sente, e quando si rende conto che la gente che ha di fronte canta le sue parole assieme a lei si sente meno sola, e sa di avere fatto provare la stessa cosa anche a tutte quelle persone. Nella stessa intervista, la Baker offre da mangiare a un senzatetto e si ferma a fare delle foto con della gente che la ferma per strada. Poi si preoccupa perché non vuole apparire forzatamente buona e gentile però, insomma, è così che si sente ed è così che fa.

Julien Baker è un concentrato di bontà, oltre che di fragilità emotiva e fisica: lo dicono i suoi testi, la sua musica e la sua immagine. È cresciuta facendo musica in chiesa, perché una ragazzina nata in Tennessee non ha poi molti altri modi per farlo, e appena si è trovata in mano una chitarra elettrica e un pianoforte si è resa conto di avere una voce (sia in senso fisico che letterario) perfetta per far sentire alla gente le cose che sentiva lei. Cose come l'abituarsi ai propri difetti e perdere la voglia di lavorarci, il rendersi conto che le medicine che si prendono non ti stanno davvero aiutando, e di come i rapporti personali si incrociano con la depressione e il pessimismo. E per non distrarre suona poco e niente, Julien: nelle sue cose non ci sono percussioni o abbellimenti. Solo la sua voce, una chitarra suggerita o un pianoforte accogliente. Magari qualche violoncello, ogni tanto.

L'idea per cui si può trovare una luce nel buio, che nella comunanza stia un modo per andare avanti attraverso le brutture dell'esistenza, può suonare diversamente in base alle vostre esperienze. Magari vi sembra un cliché gratuito, oppure una religione personale a cui la gente si auto-converte per mettersi la testa a posto. O magari vi sembra solo un modo genuino di vivere la vita. In quest'ultimo caso, sappiate che Turn Out the Lights è l'album che quest'anno è meglio riuscito a spiegarlo in musica.

Turn Out the Lights è uscito il 27 ottobre per Matador.

Ascolta Turn Out the Lights su Spotify:

Segui Noisey su Instagram, YouTube e Facebook.