traduzioni

I testi di KIDS SEE GHOSTS di Kanye e Kid Cudi, tradotti e spiegati

Kanye e Cudi hanno la soluzione a tutti i vostri problemi: un po' di banalità motivazionali, una sana fede in Dio e passa la paura.

di Elia Alovisi
11 giugno 2018, 1:34pm

A soli sette giorni di distanza da ye, Kanye West è ricomparso nei feed di mezzo mondo con il suo nuovo album assieme a Kid Cudi. Insieme si chiamano KIDS SEE GHOSTS, così come il loro album. Qua sotto trovate la traduzione e la spiegazione dei suoi testi. È un album molto più quieto e riflessivo di ye: merito in gran parte delle parole di Cudi, che di canzone in canzone racconta di un viaggio dalla depressione alla felicità e della sua fede in Dio. Ma anche della scelta di Kanye di mettersi in secondo piano rispetto al suo compare e alle musiche da lui prodotte. Il risultato, almeno a livello sonoro, è molto figo. Peccato che i testi non siano un granché. Ma giudicate voi.

"Feel The Love": Ridi e il mondo riderà con te

"Riesco ancora a sentire l'amore". Kid Cudi non dice altro, in "Feel the Love". Kanye addirittura non dice nulla, se non una serie di geniali PA-RA-PA-PAM che, assieme alle percussioni che annunciano, danno al brano un senso di viscerale marzialità. Ma non serve molto altro.

Il rapporto tra le due menti creative dietro a KIDS SEE GHOSTS è tormentato. Dopo anni passati a lavorare assieme, nel 2013 Cudi lasciò all'improvviso da G.O.O.D. Music, l'etichetta di Kanye. Fu l'inizio di un periodo frustrante per Cudi, in cui pubblicò un album preoccupante che venne demolito dalla critica e venne ricoverato per depressione. Nel 2016 arrivò addirittura ad accusare pubblicamente Kanye di averlo supportato solo perché la cosa gli faceva comodo.

Quando il loro rapporto sembrava ormai completamente compromesso, arrivò "Father Stretch My Hands Pt. 1", uno dei brani migliori di The Life of Pablo, anche grazie al gioioso ritornello cantato da Cudi. "È un mattino bellissimo / Sei il sole del mio mattino, baby", cantava, vivo e solare come non sembrava da anni. KIDS SEE GHOSTS è il termine del suo percorso di redenzione, una dichiarazione di pace collettiva che sembra poter ridare slancio alla sua carriera, promessa infranta già poco dopo il successo planetario di "Day N Night".

Sia Kanye che Cudi sanno come ci si sente nell'occhio del ciclone dei media, quello che succede quando la tua testa ti tradisce e ti convince che non vali un cazzo. "Riesco ancora a sentire l'amore" è una frase tanto semplice quanto fondamentale a stabilire subito il tono di questo progetto: una presa di coscienza della propria forza, del potenziale umano e creativo del rapporto di amicizia che lega i suoi due fautori.

"Fire": Il lato positivo della pazzia

Mi piace un sacco tutta la merda che mi spalate addosso!
Non avete niente di meglio da fare... quando siete da soli con voi stessi?

Se KIDS SEE GHOSTS parte dalla certezza di un amore, allora il suo primo passo è l'inizio di una marcia militare contro chi fa il possibile per minarlo. Kanye reagisce alle controversie che hanno circondato la sua figura negli ultimi mesi con un classico haters gonna hate: "Ho dimostrato quello che dovevo dimostrarmi / Ho ricominciato ad avere il controllo su me stesso", rappa, affermando di essere completamente lucido in ciò che sta facendo. Poi è il turno di Cudi:

Ho passato un sacco di giorni a pregare Dio.
Era come se non riuscissi a trovare un modo per attraversare tutto 'sto dolore.
Sono in missione, lo scopo è continuare a vivere, andare avanti.
Ho la mia famiglia, affronto le cose giorno dopo giorno.
Non arrivo mai in ritardo, prendi una sedia e prendi un piatto.
Controlla la data, lasciali fare, lasciali odiare.
Questa è la merda che non riuscirebbero mai a fare, guarda 'sti falsi!
Lasciali ronzare, pensavi non lo facessero, eh?
Dillo a tutti i tuoi parenti, a tutti i tuoi cugini, eh?
È questo il pacco che avevi ordinato, eh?
Una splendida pazzia.

"Una splendida pazzia" è un ossimoro, ma è anche la chiave con cui sia Cudi che Kanye hanno scelto di interpretare i loro problemi di salute mentale. Kanye lo ha fatto sulla copertina di ye, Cudi lo fa al termine della sua prima strofa su KIDS SEE GHOSTS. Il primo album prodotto nel momento della presa di coscienza della sua depressione, Speedin' Bullet 2 Heaven, era opprimente e deprimente. Qua Cudi sembra invece spingersi verso il cielo, quello in cui si nasconde il Dio a cui si è rivolto in cerca di pace. Lo stesso che, diceva in "The Prayer", "lo ha messo qua sulla Terra per un motivo". Lo stesso a cui si rivolgeva in "Save My Soul" cercando un senso agli insulti che gli venivano rivolti.

"4th Dimension": Kanye contro gli hater, Kid Cudi contro il diavolo

La strofa che apre "4th Dimension" è decisamente trascurabile. Kanye paragona il suo pene a un alligatore, fa un parallelismo tra i suoi grugniti coitali e gli "UUH" di Rick Ross e Master P, e viene accusato dalla sua partner di aver sbagliato buco apposta. Almeno, nel finale, Kanye gioca con la supposta reazione dell'ascoltatore:

Questa è la nostra sigla, oh, qualcosa è andato storto.
Forse mi serve un intervento per questa nuova dimensione
Troppo nuova per essere menzionata, o per starci in una frase,
Se mi dovessero sbattere dentro non finirei la —

Auto-citando la sua "Black Skinhead", in cui diceva "Questa è la sigla", Kanye svela di essere conscio della futilità di queste sue parole. Al contempo, gasato dal senso di libertà che sta definendo questa fase della sua carriera, le presenta come "una nuova dimensione", quella del titolo. La strofa si conclude con un intelligente gioco di parole su "sentence", che vuol dire sia "frase" che "sentenza". Poi parla Cudi:

Sono un ragazzo perso, sono rimasto incastrato nel mio momento più buio.
"Ma che prezzo devi pagare, ragazzo?" Ho perso tutto quello che avevo.
Lei mi sta addosso, ragazzo, a meno che tu abbia qualcosa da dire.
Resta lì, ad aspettare che io scivoli, sì, "Ci vediamo all'inferno".
Vattene, pantera, no, la mia anima non è in vendita.
Tutto il male del mondo mi sta addosso e mi tiene sveglio.
Spero che il Signore non mi faccia male, viviamo tutti nel peccato.
I ragazzi vedono spiriti sulle corde, faccio tipo Ric Flair sulla tua troia.
Questa è la sigla, questa è la sigla,
È qua che si accendono i fari, qua che si insegue un sogno.
Ma non ascoltate me, i miei cazzi: ci lasciamo tutto dietro.
State a guardare 'ste chitarre e parlatene ai vostri amici.

Come aveva lasciato intendere dal brano precedente, l'unico interlocutore con cui gli interessa veramente parlare di se è Dio. Nonostante si senta alla fine di un percorso di redenzione, lungo il quale ha dovuto rifiutare le avances di una pantera-diavolo, ha ancora paura che il caro vecchio barbone che sta in cielo "gli faccia male". Ma un po' di timore del divino è fisiologico, quando si crede. Cudi riafferma infine la sua combattività paragonandosi allo storico wrestler Ric Flair, quello da cui Pusha T ha ricalcato il suo iconico "WHOO!"

"Freeee (Ghost Town, Pt. 2)": Un tentativo di redenzione

"Freeee", come annunciato dal titolo, riprende gli stessi temi di "Ghost Town" di Kanye, pubblicata su ye. Si apre con la voce di Marcus Garvey, sindacalista e scrittore giamaicano che predicava un'idea di nazionalismo pan-africano:

Posso dirvi qualcosa che vi farà conoscere veramente voi stessi e la vita?
Quando l'uomo ha piena coscienza di se, allora è una superba e suprema creatura della creazione.
Quando l'uomo entra in possesso della coscienza di se, diventa padrone dell'ambiente che lo circonda.

Se la fede è territorio che solo Cudi esplora, il dettame "conosci te stesso per essere libero" sembra essere alla base delle filosofie di vita di entrambi gli autori di KIDS SEE GHOSTS. Che poi è il concetto che Kanye stava provando a esprimere, malissimo, con quell'uscita sulla schiavitù come una scelta. Usare le parole di un celebre attivista di colore forse è un tentativo di mitigare il peso di quelle parole sfortunate? Non che Kanye si faccia grandi paranoie a proposito:

Non provo più dolore.
Indovina un po', baby? Mi sento libero.
Niente mi fa più male.
Indovina un po', baby? MI sento libero.

Non succede poi molto a livello testuale in questo brano. Ty Dolla $ign parla di un "Lui" che lo ha "Alzato da terra ogni volta che è caduto" e manda affanculo chi "un giorno ti ama, e il giorno dopo ti odia". Kanye consiglia all'ascoltatore di "licenziarsi" ascoltando proprio questo pezzo, da quanto è liberatorio. "Mi sento fuori dalla mia vecchia vita / Sono morto e risorto due volte", dice Cudi, continuando sul tema di rinascita che attraversa i suoi testi sull'album. Compreso il prossimo.

Kid Cudi e Kanye West durante la presentazione di The Life of Pablo, 2016.

"Reborn": Un po' di sano senso di colpa

Cudi si sente "rinato", dice nel ritornello. Continua ad andare avanti e ha fede nel Signore. Lo abbiamo capito. Lasciamo il microfono a Kanye:

Mi vedi in giro raramente,
Non ne potevo più di essere l'ospite speciale.
Avete fatto battute che mi hanno stressato,
Non appena entro mi sento tipo, "Usciamo".
Mi sono sentito sguinzagliato, mi sono sentito prosciugato,
Avevo smesso di prendere medicine, mi hanno dato del pazzo.
Che cosa incredibile sentirsi ingoiati dalla vergogna!
Voglio tutta la pioggia, voglio tutto il dolore.
Voglio tutto il fumo, voglio tutta la colpa.
Cardio in forma audio, lasciami far correre il tuo cervello.
Chiusi nella Audy Home, siamo stati tutti detenuti.
Siete tutti Mario, è tutto un gioco.

Kanye continua a raccontare l'ultimo annetto e mezzo della sua vita, segnato da un volontario isolamento la cui origine sta nel modo in cui si sentiva percepito dal pubblico. La sua è un'operazione di ribaltamento semantico sul termine "pazzo": lo fa sentire male e, in egual misura, lo carica a dismisura. La strofa si conclude con un'altro riferimento alla libertà come scelta: la Audy Home è un antico istituto correttivo per minori di Chicago.

Ho avuto i miei problemi, non c'era molto che potessi fare,
Ma la pace è una cosa che comincia con me, con me.
Ci sono volte in cui mi chiedo qual è il mio scopo
E in quei momenti è facile sentirsi inutili.
Ma la pace è una cosa che comincia con me.
Ho fatto un sacco di pensieri, non sapevo dove andare,
Ho fatto un sacco di strada da quando mi tormentavano.
Mi hanno fatto stare così male.

Cudi, redento, ha trovato la pace che tanto cercava dentro di sé. Dopo otto anni della sua vita passati tra depressione e dipendenze varie passati nell'immobilismo più totale, sa di avere fatto dei passi avanti. E quindi, come in un gospel solitario, li celebra.

"Kids See Ghosts": Una preghiera della buonanotte

Come ha spiegato su Instagram Tremaine Emory, amico di Kanye, "i ragazzi vedono spiriti" perché "vedono cose che gli adulti non si permettono di vedere". C'è quindi un senso di purezza infantile nella rinascita religiosa di cui Cudi canta e nella libertà espressiva che Kanye predica: una fragilità legata a un senso di nuovo inizio.

La strofa di Cudi non aggiunge quasi nulla ai concetti che ha già espresso più e più volte lungo il corso dell'album. "Sono qua da solo, presto troverò il paradiso / Ci saranno molte cose che ti turberanno / Guarda oltre e cerca un sentimento che non hai mai provato", dice, per poi annunciare di essere "stanco di correre", che "sente gli angeli arrivare". La sua estasi mistica è però interrotta da Kanye:

Che dire, mi ci è voluto un bel po' per rappare seriamente su 'sta roba.
Ho pagato perché 'sta merda si arrendesse, Ye sarà all'altezza
Di ogni cosa che ti fa star male e che non basta mai.
Pensavo sarei stato abbastanza sveglio da mollare mentre ero avanti a tutti,
Mi piace la colazione a letto ma adoro la colazione e i pompini.
Per tutti quelli che hanno detto che me la sarei cavata meglio da morto:
Non credete mai a nulla di quello che avete letto.

Effettivamente siamo al sesto pezzo e questo è il primo, e unico, vero verso di Kanye sull'album. Sebbene non siano le barre migliori uscite dalla sua bocca negli ultimi anni, sono sicuramente solide. Kanye parla con orgoglio delle cure a cui si è sottoposto, ma non riesce a non metterci dentro un gioco di parole idiota sull'assonanza tra "breakfast in bed" e "breakfast and head".

Ho una Bibbia sul comodino, oh sì, sono davvero cristiano,
Continuo a pentirmi perché sì, non ascolto mai.
Non mi piace essere interrogato e non mi piace essere meno
Che competitivo nelle mie professioni.
E allora devo tirare a indovinare, devo essere il migliore,
Che altro vi aspettereste da, uh, Mr. West?

Kanye ha rilasciato dichiarazioni ambigue sulla sua fede. Nel 2008 disse di "avere accettato Gesù nella sua vita". Nel 2009 affermò che "non sarebbe mai stato un fedele", perché la religione crea solo divisioni. Nel 2014, però, si definì "un uomo cristiano e sposato". Qua sembra confermare quest'ultima svolta, sottolineando quanto la fede lo spinga a dare il meglio di sé. La strofa si conclude con una piccola serie di successi personali: lo stupore di chi lo ha visto crescere, un guardaroba colmo di vestiti di Prada, una performance ad Art Basel in un edificio costruito dai celebri architetti Herzog & De Meuron.

Civiltà senza società.
Potere e ricchezza senza nobiltà.
Stabilità senza stasi.
Spazi e luoghi.

Prima di cantare l'ultimo ritornello, Yasiin Bey aka Mos Def descrive in maniera evocativa l'idea di mondo che Kanye e Cudi stanno cercando di predicare. Avendo anche lui avuto un periodo piuttosto brutto, marcato da un arresto e un processo in Sud Africa, sicuramente ha trovato nelle loro parole qualcosa di più che mero conforto.

Kid Cudi, Kanye West e Takashi Murakami, autore dell'artwork di KIDS SEE GHOSTS.

"Cudi Montage": Una luce nel buio, una violenza eterna

Ho la schiena al freddo.
Mi sento intrappolato in un'altra anima, mi sentono urlare.
Sono più freddo del gioco a cui sto giocando.
Li vedo legati, non mi posso muovere e affondo sempre più.
Il cielo mi aiuterà
Perché sento addosso il peso del mondo, e sto provando a restare stabile.
Sono pronto per la missione.
Dio, fai splendere il tuo amore su di me, salvami, ti prego.
Se devo partire da solo... sono stato via per un sacco di tempo,
Non c'è nessuno, non si sente una voce.
Appollaiato nel buio, mi guardo attorno e non c'è nulla,
Dov'è casa mia in questa Terra nascosta?
Dolore nei miei occhi, e col tempo mi rendo conto di essere più forte che mai.
Ricominciamo, Dio, fai splendere il tuo amore su di me, salvami, ti prego.

Nella sua ultima strofa sull'album, Cudi frena un attimo l'ottimismo che ha accompagnato le sue parole finora. Ma il succo del suo messaggio non cambia, e spiegarlo l'ennesima volta sarebbe superfluo. La strofa di Kanye è invece piuttosto interessante.

Tutti vogliono la pace nel mondo
Finché tua nipote non si prende un colpo in testa
E allora esci e ti compri una pistola
Sperando che ti aiuti a ottenere una tua pace,
A portare alla luce quello che gli altri non vedono.
Zia piange sull'asfalto,
Parla all'agente, poi squilla il telefono.
Erano gli amici sull'altra linea,
Le hai detto che non saresti tornato a casa.
Quando lo ha saputo le ha fatto male, fino alle ossa,
L'hai scoperta con un fucile da cecchino.
È solo un altro ciclo di gente sola
Che cresce in un ambiente
In cui commettere crimini è un requisito.
Ci mandano in prigione invece di mandarci in pensione.
Speriamo solo che Alice Johnson ispirerà gli uomini.

Come non faceva da tempo, qua Kanye parla dello stato del rapporto tra comunità afroamericane e crimine. In un lampo, la distanza tra le sue ultime dichiarazioni e l'immagine che ci eravamo costruiti di lui si annulla. Sembra denunciare un ciclo di violenza imposto da secoli di ghettizzazione, raccontando la storia di una ragazzina uccisa per strada e delle conseguenze della sua morte: accecati dalla vendetta, le persone coinvolte non fanno che perpetuare la situazione di disagio sociale in cui vivono.

Alice Johnson, sulla cui persona si conclude la strofa, è una donna che Donald Trump ha recentemente perdonato dopo un'intervento di Kim Kardashian, liberandola dall'ergastolo a cui era stata condannata per il suo coinvolgimento in un giro di spaccio di cocaina. Come lei, ci sono migliaia di americani in prigione per crimini non violenti: Kanye si augura che il suo caso serva da esempio per il futuro, così che nessuno debba più sprecare la propria vita dietro le sbarre per crimini relativamente minori.

Elia è su Instagram.

Segui Noisey su Instagram e Facebook