FYI.

This story is over 5 years old.

Questi volontari vogliono salvare tutta la musica di SoundCloud prima della sua fine

Dato che la compagnia tedesca sembra in crisi, l'Archive Team si sta impegnando nella costosa operazione di preservarne l'immenso archivio audio.

Che cosa ne sarà di SoundCloud? Nato nove anni fa, il servizio tedesco di musica e audio in streaming famoso in tutto il mondo — Chance The Rapper ne è fan dichiarato — in passato è stato considerato il rivale di Spotify ma, ultimamente, sta attraversando un periodo difficile.

Questo mese, ha annunciato di stare tagliando il 40 per cento del suo personale e di stare chiudendo i suoi uffici di Londra e San Francisco. Inoltre, potrebbe anche finire in bancarotta, secondo quanto riportato sul The Financial Times e TechCrunch (SoundCloud ha contestato quest'ultimo report su Variety.) Se SoundCloud dovesse smettere di esistere, dove andrebbero a finire le oltre 135 milioni di tracce e file audio ospitati sul servizio e ascoltate da più di 175 milioni di utenti mensili?

Pubblicità

I tipi di Archive Team, un gruppo di circa 150 programmatori volontari che si occupano di "salvare il nostro patrimonio digitale," non restano di certo con le mani in mano in attesa di scoprirlo. Giovedì, Jason Scott, il coordinatore di Archive Team, ha pubblicato un tweet con il quale ha annunciato che lui e decine di suoi colleghi lavoreranno a un "back up su larga scala di SoundCloud" senza il beneplacito o l'assistenza della società. E in effetti, poco dopo, sul sito di Archive Team è comparsa una pagina dedicata a SoundCloud nella quale viene riportato che l'organizzazione inizierà a tentare di salvare delle copie dei file di SoundCloud a partire dal 18 luglio.

Scott ha anche ricordato su Twitter che l'Archive Team non è nella posizione di salvare l'intero SoundCloud, a causa del costo proibitivo dello spazio necessario a memorizzare tutti i file audio sui server .

Quindi, come riuscirà l'Archive Team a scegliere quali file archiviare? "Quando capiamo che non possiamo salvare tutto, di solito, privilegiamo i contenuti più vecchi (per motivi storici, dato che hanno meno probabilità di esistere altrove) e quelli più popolari (che rischierebbero di rompere la maggior parte dei link se scompaiono,") ha spiegato Scott in una e-mail per Motherboard.

Scott stima che le dimensioni dell'intera libreria di SoundCloud ammontino a 1 petabyte (ovvero, 1 milione di gigabyte.) Ma una pagina sul sito Web Services di Amazon sostiene che le dimensioni dei file memorizzati da SounCloud ammotino a 2,5 petabyte di dati.

Pubblicità

"Penso che la pagina di AWS di Amazon utilizzi dei dati vecchi che non sono stati aggiornati," ha commentato Scott.

Motherboard ha contattato gli uffici stampa di Amazon e SoundCloud per confermare questi numeri, ma non ha ricevuto risposta in tempo per la pubblicazione di questo articolo

In entrambi i casi, stiamo parlando di una spesa consistente. Scott ha dichiarato che memorizzare 1 petabyte di file nello spazio del server prestato dall'archivio di Archive.org — l'organizzazione senza fini di lucro per cui lavora che gestisce l'Internet Archive — comporterebbe un costo compreso tra 1,5 e 2 milioni di dollari. Considerando la stima di Scott di un costo di 1.500 dollari per terabyte per l'archiviazione sul server di Archive.org, la memorizzazione di 2,5 petabyte comporterebbe un costo di 3,75 milioni di dollari.

Ad ogni modo, presto l'Archive Team scoprirà che dimensione dovrebbe avere il progetto di cui si sta occupando.

"In generale, Archive Team cerca di valutare cosa contiene esattamente un sito," ha scritto Scott. "Nella maggior parte dei casi, trattiamo siti relativamente piccoli (da pochi terabyte) che possono essere recuperati per intero. Non ci occupiamo spesso di "giganti" come SoundCloud, anche se ci è capitato. In questi casi, "eseguiamo una valutazione di ciò che si trova sul sito, cerchiamo di ottenere una stima delle sue dimensioni e svolgere dei test per capire se siamo in grado di salvare tutti i dati dal sito morente. In questo momento, lo stiamo facendo con SoundCloud."

Persino l'archiviazione di una parte della immensa biblioteca di suoni potrebbe rivelarsi costosa, per questo motivo, Scott vuole coinvolgere chiunque sia interessato a supportare l'archiviazione di SoundCloud con delle donazioni ad Archive.org.

"Salveremo i dati e cercheremo di fare in modo che possano essere ascoltati, anche se non siamo interessati ad ospitare un nuovo SoundCloud," ha scritto Scott. "La nostra preoccupazione principale è che gli artisti e i creatori si ritrovino improvvisamente senza le loro opere salvandone così dall'oblio."