Pubblicità
Digital Design Days 2017

'Hue' è una meravigliosa metafora della depressione

'Hue' è un racconto interattivo in cui aiuti un personaggio a vedere il mondo a colori: è toccante, strambo ed estremamente reale.

di Francesco Sileo
30 maggio 2017, 1:18pm

A tutti capita a volte di sentirsi giù di morale, svogliati e di non aver voglia di intraprendere nessuna azione. È quello che è successo a Hue, il protagonista di un film interattivo che verrà presentato ai Digital Design Days a Milano dall'1 al 3 Giugno da Nicole McDonald, creativa multidisciplinare conosciuta con il nome d'arte MARRYtheMOON.

Non è depresso, ma è stato inghiottito in una realtà grigia, i colori sono spariti e non riesce più a vedere le infinite sfumature di tonalità della realtà. Questo film interattivo permette allo spettatore di interagire con il protagonista della storia, e attraverso un dispositivo in realtà virtuale sarà in grado di toccarlo con le sue mani per cercare di far tornare il colore nella sua percezione. Hue reagirà realisticamente a tutte le sollecitazioni e alle interazioni che cercherete di instaurare con lui.

HUE_1.jpg
HUE_2.jpg

Il film, largamente non-linguistico, esplora i temi dell'accettazione del sé e degli sbalzi emotivi quotidiani e, tramite la sua natura interattiva, permette al fruitore di connettersi in maniera forte con il protagonista e di vederne in maniera immersiva il suo percorso tra alti e bassi, momenti di scoperta e di gioia.

Seguendo la sua ombra, gli spettatori possono guidare Hue nel suo mondo alla ricerca di ricordi e oggetti rappresentati con magnifiche illustrazioni interattive. Come sempre nella vita, non c'è una sola via giusta da percorrere, ma con il nostro supporto Hue riuscirà a rivedere lo spettro visibile completo.

Il film si pone al limite tra film lineare e installazione interattiva in VR, "il mio intento numero uno era di creare un racconto che fosse in equilibrio tra l'interattività del gioco e la passività del film lineare," racconta McDonald a Creators. "Volevamo spingere il film tradizionale verso l'interazione usando la tecnologia contemporanea e con Hue abbiamo creato un personaggio che ha un cuore e una personalità unica."

HUE_3.jpg
HUE_4.jpg
hue_poster_laurels.jpg

Le illustrazioni sono state fatte utilizzando i colori ad acqua "per me i colori ad acqua sono i più espressivi della disciplina della pittura," aggiunge McDonald. "Quando lavoravo allo stile visuale di Hue volevo che la realtà che lo circonda rappresentasse quello che lui sente dentro, e trovo che i colori ad acqua diano uno strano senso di tristezza e smarrimento. Non è stato facile farlo in 3D, ma ce l'abbiamo fatta con molte sperimentazioni e molto lavoro."

Con Hue Nicole McDonald ha anche voluto porre l'attenzione sull'importanza dell'empatia e della compassione verso gli altri. Lo spettatore attraverso la realtà virtuale entra profondamente in contatto con il protagonista e con il suo stato emotivo.

Hue sarà visibile alla Fabbrica del Vapore a Milano dall'1 al 3 Giugno. Per sapere di più su Hue clicca qui e guarda il teaser qui.
Visita il sito di MARRYtheMOON e seguila su Instagram.