puzzle foto
The Puzzle Pussies, foto di Maaike.
Cultura

I trucchi per completare un puzzle in poco tempo, spiegato da professionisti

Conviene iniziare dal bordo o no? Quali sono le regole per far combaciare i pezzi di un puzzle?
28 maggio 2020, 8:54am

I puzzle sono ufficialmente tornati di moda durante il lockdown. Dave Vonk, marketing manager di Ravensburger, ha dichiarato che la domanda è cresciuta in tutta Europa, probabilmente perché chiunque, bloccato in casa, ha cercato modi per distrarsi.

Assemblare un puzzle può sembrare una cosa semplice, ma un principiante può perdere velocemente la pazienza. Per farmi dare qualche trucco ho chiesto aiuto a una professionista del puzzle, la 28enne olandese Maaike van den Brink. Maaike lavora in una casa editrice di giorno, ma di sera fa parte della squadra di puzzling chiamata Puzzelpoezen, che sta per the Puzzle Pussies. Sono arrivate seconde ai campionati olandesi di puzzle per due anni di fila e l'anno scorso hanno finito un puzzle da 1000 pezzi in 68 minuti. Al momento si stanno allenando per la coppa del mondo in settembre (COVID permettendo) assemblando puzzle da sole e condividendo i loro progressi su Zoom.

Il primo consiglio che Maaike dà ai principianti è di scegliere un puzzle con un'illustrazione, visto che le foto sono molto più difficili. In questo momento sta lavorando su un puzzle con la foto di due elefanti, per cui tutti i pezzi sono praticamente uguali. Dice anche che conviene evitare i puzzle decorativi fatti per essere appesi al muro—anche loro di solito sono monotoni e quindi più difficili da completare. La scelta migliore è un'illustrazione che abbia linee e colori definiti che faranno da guida.

1588869492514-82070638_2545302589080256_5292710884878057472_o

Le Puzzle-Gatte in azione

Una volta trovato il progetto giusto, prenditi il tuo tempo per entrare in confidenza con l'immagine prima di cominciare. "Prima di partecipare al campionato nazionale, sapevamo già che avremmo dovuto assemblare un puzzle da mille pezzi di Jan van Haasteren [un fumettista olandese],” mi racconta. Nei suoi disegni c'è un sacco di roba, ma ci sono anche personaggi ed elementi ricorrenti, come pinne di squalo, calamari e di solito un Babbo Natale. "Sapevamo cosa cercare," spiega.

Come fare soldi giocando a Magic

Poi disponi tutti i pezzi sul tavolo. Ora arriva il passo più dibattuto, quello che divide il mondo del puzzling: se conviene iniziare dai bordi o procedere per sezioni. "Direi che prima conviene assemblare tutti i pezzi del bordo. Dopodiché sta a te scegliere se preferisci lavorare per sezione o in maniera concentrica," dice Maaike.

In ogni caso, concentrati prima sulle parti più riconoscibili. "Se hai notato una tenda gialla, cerca tutti i pezzi gialli e metti assieme prima quelli." Naturalmente, non tutti i pezzi gialli faranno parte della tenda, ma è un buon punto per iniziare. Nelle squadre professionistiche, ogni membro ha un ruolo nel processo. Una è responsabile di iniziare con il bordo, mentre Maaike separa le varie sezioni del puzzle. "Le due componenti che rimangono iniziano subito a completare le diverse sezioni," spiega. "Verso la fine, poi, ci mettiamo sotto tutte per il risultato finale."

1588869536868-07E6E614-0483-4F1D-B5EF-8435BA073CA7

Le Puzzle-Gatte prima di una gara

Ora che molte persone lavorano da casa, bisogna stare attenti a non occupare tutto il tavolo in salotto con il puzzle. "Per fortuna al mio ragazzo non dà fastidio, ci appoggia il computer sopra," dice Maaike. Ma ci sono altri modi per evitare di rendere difficile la vita ai tuoi coinquilini, come usare una speciale mappa a riavvolgimento per conservare il work in progress, o procurarsi un tavolo da puzzle. Maiike ha una tavola di legno apposta che può riporre quando non la usa.

Ci sono poche cose più fastidiose che lavorare a un puzzle per ore e poi scoprire che manca un pezzo. Maaike mi racconta che le è successo durante le qualificazioni al campionato nazionale lo scorso anno. "Quando la gara è finita, una ragazza della squadra accanto ha improvvisamente trovato quel pezzo nella sua borsetta." Strano. Alla fine non sono state assegnate penalità e le Puzzelpoezen si sono potute qualificare. In ogni caso, se vi trovate con un pezzo in meno, provate a chiedere se qualcuno ce l'ha negli appositi gruppi Facebook prima di ribaltare il tavolo in un accesso di rabbia. "C'è chi colleziona puzzle incompleti per poter aiutare gli altri," dice Maaike.

Infine, cerca di goderti il procedimento più che affrettarti a raggiungere l'obiettivo. Quando si rimane bloccati, a volte aiuta fare una pausa e riguardare con gli occhi riposati. "Se continui a guardare e non trovi nulla, rischi soltanto di aumentare la delusione," aggiunge. Una volta posizionato l'ultimo pezzo, Maaike consiglia di resistere alla tentazione di lasciarlo fuori sul tavolo per settimane o appenderlo al muro. Sì, è stato un lavoraccio, ma è importante essere in grado di lasciarselo alle spalle.