Salute

Dentro un forum di supporto online per narcisisti patologici

I narcisisti sono la categoria più odiata su Internet, ma anche loro hanno bisogno di parlare dei loro problemi.
Giacomo Stefanini
traduzione di Giacomo Stefanini
IT
06 agosto 2020, 8:26am
Il subreddit offre supporto online per chi soffre di Disturbo Narcisistico di Personalità
Foto di Emily Bowler.

Da r/RaisedByNarcissists a r/NarcissisticAbuse, i subreddit dedicati a gestire le relazioni con le persone narcisiste raccolgono oltre 750 mila utenti. C’è un intero subreddit per chi ha un narcisista come capo, un altro per chi è sposato con un narcisista. Il post con più voti e risposte su r/LifeAfterNarcissism riporta una frase motivazionale scritta in pennarello blu su una lavagna: “Non lasciare che la solitudine ti spinga a rimetterti in contatto con persone nocive. Non bere il veleno, anche quando hai sete.”

Per quanto questi luoghi siano indubbiamente importanti per chi ha subito abusi relazionali, la loro esistenza pone un quesito: dove va chi narcisista lo è?

Per gli ultimi otto anni, un piccolo subreddit (che non nomineremo né linkeremo per preservare la sicurezza dei suoi utenti) è stato il punto di ritrovo dei narcisisti su internet. Con meno di 8000 utenti—e un massimo di 50 persone online contemporaneamente—questo forum è un luogo dove i narcisisti possono condividere le loro esperienze, a volte anche usando meme. “Quando fai schifo ma sei comunque meglio di tutti gli altri,” recita un’immagine con un sacco della spazzatura dorato in cima a una pila di ordinari sacchi neri. In un altro, un utente si lamenta di come la parola “narcisista” su Reddit sia usata per descrivere un po’ chiunque, dagli adolescenti e i bambini dell’asilo alle persone che hanno preparato il pranzo per sé ma non per il partner. “In qualità di vero narcisista, vorrei presentare un reclamo formale a chi ha deciso che questa parola si può usare per descrivere qualunque cosa non ti piaccia,” scrive l’utente.

Soprattutto, tuttavia, il sub è un gruppo di supporto. In un post risalente a un anno fa, una persona si rammarica perché ogni risultato della parola “narcisista” su Google riguarda “come gestire un narcisista”, e molti siti sostengono che non ci sia cura. “Dove sono le risorse?” chiede. “Vorrei cambiare.” Questo sentimento emerge in molti post sul sub, dalla donna che poco tempo fa ha chiesto aiuto per resuscitare la sua relazione dopo essersi comportata in maniera scorretta con il partner, all’uomo che sostiene di aver superato il disturbo e offre consigli a chi ne soffre.

Bethan è una sviluppatrice europea di poco più di 30 anni (il suo nome è stato cambiato e i dettagli sono vaghi per proteggere la sua identità). Un paio di anni fa, a Bethan è stato diagnosticato il disturbo narcisistico della personalità (NPD); più o meno contemporaneamente, ha scoperto il subreddit. “È bello leggere che altre persone hanno difficoltà simili alle tue e sentirsi compresa, perché è impossibile trovare empatia per la mia condizione in nessun altro posto,” ci racconta tramite messaggi privati su Reddit.

Ma come si definisce un narcisista, in particolare in un mondo in cui i teenager, i bambini dell’asilo e la gente che ha preparato il pranzo solo per sé vengono etichettati erroneamente di continuo da sconosciuti su internet?

Il dottor Tennyson Lee è psichiatra consulente al DeanCross Personality Disorder Service di Tower Hamlets a Londra e co-direttore del Centro per la Comprensione dei Disturbi della Personalità. Lee spiega che il DSM5 richiede che una persona soddisfi un minimo di cinque di questi criteri perché le venga riconosciuta la diagnosi di NPD: esagerata e infondata percezione della propria importanza; fantasie illimitate di successo o amore ideale; convinzione di essere speciale; bisogno di ammirazione incondizionata; credenza che tutto le sia dovuto; comportamento volto allo sfruttamento di altri per raggiungere i propri obiettivi; mancanza di empatia; invidia frequente; arroganza.

Ma il dottor Lee fa notare che questi criteri sono limitati, perché esistono anche narcisisti “fragili, ipersensibili”. Al contrario di quanto si crede comunemente, i narcisisti possono avere e hanno bassa autostima, nonostante l’idea che tutto sia loro dovuto. Bethan, per esempio, si descrive come una “narcisista vulnerabile”—la sua sensibilità si manifesta nell’idea che gli altri siano “crudeli” e “vili”. Lee dice che nonostante la diffusione dell’NPD sia assestata intorno allo 0,4 percento della popolazione, il disturbo viene di rado diagnosticato a causa di questi criteri così stringenti.

Bethan spiega che per gran parte della sua vita ha pensato di essere più intelligente degli altri e quindi “più capace di comprendere la crudeltà della realtà rispetto alle altre persone.” Spiega che in passato trovava sempre una scusa per i propri fallimenti e non riusciva a vedere le sue lacune. “La gente spesso pensa che le persone con l’NPD agiscano deliberatamente, ma non è questa la mia esperienza,” racconta. “Non mi sono mai sentita una persona cattiva, perché ho sempre pensato di avere delle ottime ragioni per fare quello che facevo: si trattava sempre di prendermi qualcosa che mi ero guadagnata, protestare per qualcosa che mi meritavo ma non ho ottenuto, rifarmi su qualcuno che mi aveva fatto un torto, farmi valere.”

Per Bethan, il subreddit di supporto è un posto dove poter trovare aiuto alle proprie condizioni. “Penso che chi soffre di NPD non risponda bene ai soliti consigli e istruzioni che funzionano per i neurotipici o chi soffre di altre patologie,” dice, spiegando che quel tipo di approccio appare spesso ingenuo. “Hanno bisogno che i consigli siano messi giù in un linguaggio particolare, che funzioni su di loro, e che abbia senso nella loro idea del mondo. Penso che il subreddit in questo senso offra un grande aiuto.”

In un post di un anno fa, un utente condivide il trucchetto che usa per provare empatia. Consiglia a chi ha l’NPD di immaginare che un pubblico stia osservando il loro comportamento in TV—in quel modo, puoi vedere le tue azioni da una prospettiva esterna e capire quando ti stai comportando male.

La maggior parte delle volte, Bethan non apre post sul sub ma si limita a rispondere agli altri. “Mi sa che mi piace dare un’opinione,” dice. “È un modo per sfogare il mio bisogno di parlare di me stessa in un contesto appropriato.” Inoltre Bethan trova che i post degli altri la facciano riflettere e dice che il sub le fa aumentare la percezione di sé. Ma per quanto consideri il sub prezioso, mette in guardia: “Non può sostituire la vera psicoterapia.”

Il dottor Lee crede che il sub possa fornire un supporto a chi ha l’NPD, ma sottolinea che alcune informazioni condivise lì sopra potrebbero non essere accurate e impedire ad alcuni individui di affrontare i veri problemi. “Uno spazio libero da giudizi può incoraggiare gli individui con l’NPD a vedere se stessi con eccessiva compassione, e quindi a evitare di affrontare alcune cose difficili di cui sono a tutti gli effetti responsabili,” dice, sottolineando che ha consultato solo brevemente il subreddit. Come terapeuta, il dottor Lee sottolinea che è importante cercare aiuto dai professionisti—in particolare per la terapia psicodinamica o la psicoanalisi.

Charlotte, una data analyst di 25 anni che vive in Australia, ha ricevuto la diagnosi di NPD sei mesi fa e ha scoperto il sub il mese scorso (anche il suo nome è stato cambiato). “Sono contenta di aver trovato una comunità che non tratta le persone con l’NPD come dei mostri irrecuperabili,” ci racconta nei messaggi di Reddit. Charlotte ora scrive circa cinque commenti alla settimana sul sub e dice che è “l’unico posto”—online o meno—dove sa che non incorrerà nello stigma che accompagna il suo disturbo. “È stato molto difficile per me immaginare di superarlo in qualunque modo, specialmente quando mi veniva detto dalle comunità online e addirittura anche figure professionali che in pratica ero semplicemente cattiva e non sarei potuta essere mai nient’altro che cattiva,” dice, aggiungendo che il sub le ha dato una speranza nel futuro.

“Sto imparando a riconoscere i ragionamenti influenzati dal disturbo e anche a controllare i comportamenti che si portano dietro,” dice. “Mi sto anche allenando a tenere attivamente conto delle prospettive altrui prima di agire in qualunque situazione. Sto cercando di rompere l’abitudine di comportarmi in modo egocentrico.”

Il più grande subreddit a tema narcisismo, r/RaisedByNarcissists, banna post e commenti scritti da veri narcisisti. Charlotte—che dice di essere stata vittima per 18 anni di abusi familiari—vive molto male il fatto di essere esclusa da spazi di supporto a causa della sua diagnosi. “Un altro problema in questi gruppi è che fanno affidamento sulla diagnosi a distanza,” dice. “L’abuso psicologico può essere perpetrato da chiunque, comprese le persone neurotipiche.”

Il piccolo subreddit per narcisisti è tutt’altro che perfetto—Bethan dice che i moderatori sono piuttosto assenti (non hanno risposto alla nostra richiesta di intervista) e fa notare che di tanto in tanto qualcuno si vanta del proprio narcisismo. Anche Charlotte dice di aver ricevuto messaggi di attacco da altri utenti Reddit che avevano notato i suoi post sul sub. Eppure, in generale, il subreddit resta l’unico rifugio sicuro su un sito—anzi, su un internet—che si arroga il diritto di fare diagnosi a caso e punire i narcisisti più di qualunque altro disturbo della personalità.

“Mi ha aiutato a capire che c’è vita dopo la diagnosi,” dice Charlotte.

@ameliargh