In un antico tempio in Messico è stata scoperta una piramide segreta

Grazie a una tecnologia 3D, un gruppo di archeologi ha rilevato una struttura nascosta dentro al Tempio di Kukulkan.
20.9.17
Tempio di Kukulkan, Chich'en Itza. Immagine: Flickr/Paul Simpson

L'antico Tempio di Kukulkan, dedicato al suo omonimo — il divino serpente piumato, il dio K'uk'ulkan, o Quetzalcoatl — rivela i suoi segreti un po' alla volta, da oltre un secolo.

Durante uno scavo negli anni Trenta, una seconda piramide nascosta — e che conteneva un trono a forma di giaguaro impreziosito e dipinto di rosso — è stata ritrovata dentro la struttura. Anni dopo, nel 2015, si è scoperto che un'enorme caverna sotterranea, o "cenote," portava a un sistema di fiumi sotterranei sotto Kukulkan, e aveva probabilmente un significato sacro per i primi Maya che osservavano il culto.

Il trono a forma di giaguaro, impreziosito con pietre di giada e conchiglie, trovato dentro al Tempio di Kukulkan. Immagine: Wikipedia

Un gruppo di archeologi ha poi scoperto, nel 2016 quella che sembra essere la struttura originaria del tempio: un'altra piramide più piccola, "incapsulata sotto la parte visibile del tempio," che è stata costruita tra il 500 e l'800 d.C., stando a quanto scritto su Associated Press.

Questa terza piramide potrebbe rappresentare lo stile "puramente Maya," ancora incontaminato da influenze portate da altre culture, come i Toltechi — che hanno avuto origine dalla zona dell'Hidalgo, in Messico e si dice abbiano conquistato la città di Chich'en Itza.

Pubblicità

"Ulteriori indagini sulla struttura sono fondamentali, perché potrebbe offrirci informazioni sul primo periodo di occupazione del sito e su come il popolo di allora si è stabilizzato qui," ha detto alla CNN l'archeologa Denisse Lorenia Argote.

"Con la scoperta di questa struttura parliamo di qualcosa che risale a popolazioni Maya incontaminate. Ci sono tanti scavi e tante informazioni sui periodi di transizione [dei Maya] e si ritrova lo stile messicano nel sito, ma ci sono poche informazioni su quello originale," ha aggiunto Argote.

I ricercatori hanno identificato la struttura grande 10 metri per 20, usando la tomografia di resistività elettrica tridimensionale (ERT-3D), una tecnica di indagine in 3D che permette agli archeologi di illuminare aree sotto una superficie. La stessa tecnica è stata impiegata per esaminare delle camere sotterranee nel sito di Kukulkan che si nascondevano sotto gli strati di calcare.

Le scansioni ERT-3D hanno rivelato una sub-struttura più piccola all'interno delle mura del Tempio di Kukulkan. Immagine: UNAM

Il team di scienziati ha confermato l'esistenza di una piccola rampa o insieme di gradini, insieme ai pezzi di un altare religioso. Stando a Rene Chavez Segura, uno scienziato dell'Università Nazionale Autonoma del Messico, questa nuova struttura è vicina al cenote sotterraneo, il che fa pensare che i Maya l'abbiano costruita attorno alla caverna. Scavi separati nel sito di Chich'en Itza hanno trovato ossa umane — che potrebbero essere appartenute alle vittime di qualche sacrificio rituale —, gettate nel cenote sacro.

Ad ogni modo, non sono tutti concordi con la teoria che questa scoperta sia nuova. Geoffrey Braswell, un professore di antropologia dell'Università della California, a San Diego che non era coinvolto nel progetto in questione, sospetta che la struttura sia stata in realtà scoperta negli anni Quaranta, quando un archeologo avrebbe colpito un terzo strato della piramide mentre stava scavando in prossimità della seconda formazione.

Pubblicità

Braswell ha paragonato la struttura di Kukulkan a quella di una matrioska russa, con diversi compartimenti più piccoli "che fanno rumore dentro lo stesso guscio."

"Il tunnel era instabile, per cui sappiamo molto poco di questa piattaforma. Sembra essere più piccola delle altre due piramidi esterne, e non è perfettamente allineata con loro," ha aggiunto Braswell.

Immerso in piena vista nella penisola dello Yucatan in Messico, Kukulkan è uno dei tanti monumenti che ancora sopravvivono del complesso Maya di Chich'en Itza. È stato probabilmente fondato intorno al VI secolo, per poi vedere aggiunta la parte visibile di Kukulkan in seguito all'invasione Tolteca, che è poi stata a sua volta ribattezzata col nome "El Castillo," dai conquistadores spagnoli.

La scalinata di Kukulkan. Immagine: Flickr/Daniel Prats

Il tempio di Kukulkan è alto circa 30 metri e presenta 91 gradini su ognuna delle sue quattro facce. Secondo la leggenda, Quetzalcoatl ritorna sulla Terra due volte all'anno prima di passare nel mondo dei morti. La piramide è stata costruita sulla base di sofisticate conoscenze matematiche e temporali, e si dice che sia una manifestazione del Calendario Maya scandito in 365 giorni. Per i due giorni in cui Quetzalcoatl è presente a Chich'en Itza, si possono vedere le ombre di un serpente gigante scendere scendere dagli angoli del tempio.

Per 1000 anni, una diversa popolazione mesoamericana ha vissuto, pregato e costruito un insieme strabiliante di capolavori dell'architettura. Chich'en Itza è da tempo patrimonio dell'UNESCO e attira ogni anno circa 1.4 milioni di turisti.