FYI.

This story is over 5 years old.

Game of Thrones

Dietro le quinte dell'ultimo colpo di scena in 'Game of Thrones'

Nel primo episodio della sesta stagione Melisandre rivela la sua vera—sconvolgente—natura.
26.4.16

Questo articolo contiene spoiler relativi alla quinta e alla sesta stagione di Game of Thrones

Foto: Helen Sloan/HBO

Ringraziando gli dei antichi e quelli nuovi, Game of Thrones è finalmente tornato sul piccolo schermo ieri sera, con una prima puntata importante. “The Red Woman [La donna in rosso]” ricapitola le varie situazioni che si stanno consumando a Westeros e dintorni, dall’inizio alla fine, svelando un paio di pezzi sulla scacchiera e rovesciandone altri con scene inaspettate, prima fra tutte la sconvolgente rivelazione finale di Melisandre. L’episodio apre con il corpo congelato di Jon Snow e si sposta sui drammi del patriarcato Bolton a Grande Inverno, sul salvataggio di Sansa Stark e Theon Greyjoy ad opera di Brienne of Tharth e Podrick, sul doloroso ricongiungimento di Cercei e Jamie Lannister ad Approdo del Re, sul viaggio di Daenerys con l’orda di Dothraki, su una battuta a proposito di Tyrion che mangia i bambini a Meereen (e la presentazione di un misterioso nemico), su un colpo di stato cruento a Dorne, e su una fugace introduzione ad Arya che comincia un allenamento degno dei migliori film di kung-fu a Bravos.

Pubblicità

il momento culminante dell’episodio è stata la rivelazione della vera natura della Donna in Rosso da cui prende il titolo l’episodio, interpretata da Carice van Houten, che si è guadagnata una serie di commenti in genere riservati ai Lannister su Twitter. Ritorniamo a Castello Nero con un piccolo gruppo di guardiani fedeli a Jon Snow, guidati da Ser Davos Seaworth (Liam Cunningham), riuniti in una stanza. Ad attenderli fuori ci sono gli stessi guardiani della notte che hanno appena assassinato Jon Snow. Capita di rado che Davos dia credito a Melisandre, ma in questo episodio parla di lei come della carta nella manica che potrebbe salvare la situazione. “Non l’avete vista fare quello che ho visto io,” dice. Taglio su Melisandre, che guarda il suo riflesso nell specchio. Si ha l’impressione che possa essere magico. Sta forse preparando un nuovo incantesimo con cui colpire i nemici del Signore della Luce? Si toglie i vestiti, il suo iconico ciondolo rosso, e il riflesso nello specchio diventa improvvisamente il ritratto di Dorian Gray.

Nella foto: Carice van Houten nel ruolo di Melisandre. Immagine per gentile concessione di HBO

Questo effetto è stato ottenuto tramite un’attenta combinazione di controfigure e protesi facciali mescolate in una sola immagine, stando all’intervista fatta da Cunningham con The Hollywood Reporter. “Quella scena incredibile dove ci sta guardando… Quella è davvero Carice, dal collo in su,” dice. “Ha passato un sacco di tempo con la testa in un calco. C’è voluto un sacco di lavoro per fare le protesi.” Van Houten ha mostrato a Cunningham alcune fotografie dei preparativi che ha scattato con il suo telefono, spiegando che sono servite sei ore per completare l’opera. È probabile che non vedremo più questa versione di Melisandre, come ha aggiunto Cunningham, “L’ha dovuto fare solo una volta.”

Dal collo in giù, invece, si tratta di un’altra attrice, ha spiegato sempre Cunningham. “Ovviamente, si tratta di un’attrice anziana venuta apposta per interpretare il resto del corpo di Melisandre… quella scena è impressionante. La rivelazione ti fa dire solo “EH, cosa?” dice, parlando del personaggio di Melisandre. “È questo che mi piace tanto della serie: il momento in cui si mette a letto, con questo sguardo davvero triste negli occhi, consapevole che qualcosa è andato perduto per sempre.”

The Creators Project ha contattato HBO per scoprire qualche dettaglio in più sull’invecchiamento di Carice van Houten, ma hanno risposto semplicemente, “Per il momento, preferiamo ‘non sfondare la quarta parete.’” Pensiamo positivo, c’è un muro su cui possiamo ancora contare.