FYI.

This story is over 5 years old.

Tecnologia

Occhio ragazzi, la birra IPA vi fa crescere le tette

La birra al luppolo non è l'unico tipo esistente, e per evitare controindicazioni meglio convertirsi alle birre alle erbe.
Foto via Flickr: athlex

Forse non lo sai, ma i luppoli che si trovano nella tua IPA preferita sono un'ottima medicina per l'insonnia e la menopausa, grazie ai fitoestrogeni che contengono. Gli stessi fitoestrogeni, però, potrebbero essere meno desiderabili per gli uomini, perché potrebbero fargli crescere le tette.

Nel libro Sacred and Herbal Healing Beers, l'erborista Stephen Herrod Buhner descrive i tre usi standard del luppolo in medicina: come sonnifero, come diuretico e infine come fonte naturale di fitoestrogeni nel trattamento di menopausa ed endometriosi. Susan Weed, un'altra erborista, indica il luppolo come un efficace antidolorifico, oltre che un ottimo rimedio per incrementare la produzione di latte nelle donne in allattamento.

Pubblicità
Photo by the author

Questi benefici per le donne si traducono, presso gli uomini, in un eccesso di estrogeni che possono influire negativamente sulle performance in camera da letto. Una conseguenza che Herrod ha riscontrato sia nei birrai che nei baristi Inglesi: "Un'esposizione prolungata agli estrogeni contenuti nei luppoli può portare a difficoltà nel sostenere un'erezione."

Non soffro d'insonnia e non sono in fase d'allattamento, quindi personalmente evito le birre fatte di luppolo; ne faccio una alle erbe selvatiche. Secondo alcuni, una birra senza luppoli è un concetto eretico, ma credetemi quando dico che le birre medicinali sono ottime e hanno delle inaspettate proprietà curative.

Photo by the author

Di solito uso il centofoglie, un'erba abbondante dalle mie parti. Conosciuta come "luppolo di terra" nei paesi scandinavi, presso i Navajo era considerata un afrodisiaco. Nel mio cortile non era altro che un'erba prima che iniziassi a produrre birra medicinale, per dare sollievo a raffreddore, febbre e influenza, tra le altre cose.

Il centofoglie—come il luppolo—è decisamente amaro. Ma ha un retrogusto di erba aromatica. Nella birra, è una pianta che ti aiuta a navigare nel regno dell'incoscienza (è anche detta "birra degli artisti"): ti aiuta a vedere i colori in maniera più vivida e dona un senso di ebrezza dopo appena qualche sorso.

Photo by the author

Sin da quando ho l'età per bere, non ho mai bevuto una birra al luppolo. Sono all'antica? Sì del Quattrocento circa.

Pubblicità

All'epoca ogni villaggio europeo aveva una donna che si occupava della birra, e molti villaggi indigeni nel mondo avevano figure femminili con ruoli simili. Gli uomini allevavano il bestiame, le donne raccoglievano erbe medicali per produrre bevande da condividere con la comunità. La pratica ha avuto fine intorno al 1512, quando sono iniziate le prime produzioni su larga scala—e ed è stata approvata la legge sulla purezza della birra. Da allora, molti degli usi medicali furono accantonati—come il trattamento dell'infertilità e dell'impotenza—a favore dell'uso del luppolo.

Non sapremo mai quante ricette sono andate perdute, ma alcune le abbiamo. Per esempio, una delle pilsner predilette era fatta di giusquiamo, un'erba che, in giuste dosi, può portarti molto lontano. Ma facendo parte della famiglia della belladonna, deve essere trattata con rispetto: un dosaggio sbagliato può portare al terrore—e alla morte

Mi sono innamorata dell'arte della birra medicale dopo aver letto questa storia; ero troppo contenta di scoprire quanto fosse facile produrla. Quando ho visto le prime bollicine nella mia prima produzione ho pensato: Wow! Io e qualche microbo siamo riusciti a fare questo!

Quando ho iniziato a produrre birra, il mio era solo un atto di disobbedienza civile. Al tempo, era illegale distillare alcolici in casa nello Utah. Coda lunga dei tempi del Proibizionismo, che in realtà riguardava più le finanze dei Rockefellers che la salute della gente. I Rockefellers hanno fondato la Women's Christian Temperance Union e hanno sequestrato gli alambicchi per distillare dalle fattorie di tutto lo stato, per costringere le persone a comprare e usare gasolio di terz'ordine per le loro auto e i loro trattori, anziché l'alcool di mela a combustione pulita che usavano prima del Proibizionismo.

Pubblicità

Nel 2009 un gruppo di amanti della birra ha spinto perché la produzione casalinga tornasse legale nello Utah. Questa ritrovata legalità non ha impedito al comitato astensionista della nostra città di continuare a guardare torvo chiunque parli di alcool fatto in casa. E la nostra predilezione per le birre a base di erbe che non usano né luppoli, né orzo, né lieviti commerciali farebbero sbottare qualsiasi fornitore in un borbottio sul bisogno di detergenti chimici e sugli orrori delle birre che sanno di acido.

Se il tuo corpo non va tanto d'accordo con il glutine, allora sei pronto a simpatizzare con la nostra birra al miele—come il t'ej etiope(vino al miele)—piuttosto che al malto. I zuccheri del miele inoltre facilitano la fermentazione.

Ricorda, la birra originariamente non è altro che un infuso che metti a fermentare. Quindi pensala così: le ipa e le stout che tanto ti piacciono non sono altro che tè al luppolo con un po' di bollicine.

Quando ho iniziato con la birra medicale, volevo solo diminuire la quantità di ibuprofene che assumevo per i crampi—brutta storia. Ho prodotto una ale alla salvia, nota per le sue proprietà anti-crampi. Si è rivelata una delle mie produzioni più gustose—e oltre ad essere un ottimo antidolorifico mi tirava anche su il morale.

Questo articolo è apparso originariamente su Munchies.