Pubblicità
Teorie del Complotto

La teoria del complotto secondo cui Hillary Clinton sarebbe stata sostituita da un sosia

Domenica 11 settembre, Clinton ha abbandonato in anticipo le celebrazioni commemorative per gli attacchi del 2001 a causa di un malore, scatenando una serie di teorie complottistiche.

di VICE News Italia
13 settembre 2016, 9:30am

Immagine via Twitter

Domenica pomeriggio, 11 settembre, la candidata alla presidenza degli Stati Uniti Hillary Clinton ha abbandonato in anticipo le celebrazioni commemorative per gli attacchi del 2001, che si tenevano a Ground Zero.

Stando al suo entourage, Clinton avrebbe lasciato la cerimonia in anticipo a causa di un malore. Poco dopo, è stata fatta filtrare la notizia secondo cui la candidata soffrirebbe di polmonite — condizione che, come consigliato dallo staff medico, la dovrebbe portare a ridurre gli impegni elettorali nei prossimi giorni.

Secondo diverse fonti giornalistiche, Clinton avrebbe sofferto di un colpo di calore a causa dei farmaci assunti negli ultimi giorni, decidendo così di lasciare la manifestazione dopo poco più di un'ora: in un video pubblicato da un suo sostenitore la si vede attendere l'automobile di servizio, sorretta da un'assistente e non in grado di salire autonomamente a bordo della vettura.

Il filmato, che ha circolato molto online, ha quasi subito fatto nascere diverse teorie complottistiche: secondo una di queste, sostenuta in particolar modo dai supporter di Trump, la candidata soffrirebbe di una condizione più grave di una semplice polmonite. Secondo quella più azzardata, invece, Clinton starebbe usando un sosia per convincere gli elettori sul buono stato della sua salute.

Nelle ultime ore, infatti, i social network si sono riempiti di presunte "prove" dello scambio di persona — in particolare sotto l'hashtag #HillarysBodyDouble: c'è chi pensa che la Hillary Clinton che è poi uscita dalla vettura che l'ha portata via da Ground Zero sia sospettosamente più magra;

E che sia in realtà Teresa Lilly Barnwell, attrice e sosia di Palm Dester, California;

C'è chi ritiene che la lunghezza del dito indice fra la Clinton immortalata dopo la cerimonia sia diversa da quella delle altre foto;

Così come i lobi delle orecchie;

C'è poi chi si è soffermato sul fisico, sostenendo sia stata fotografata, poche ore dopo, con un aspetto insolitamente più giovane;

Ma per alcuni, anche la lunghezza del naso potrebbe essere una prova;

La malattia di Hillary Clinton è diventata ovviamente un argomento politico utile alla propaganda del suo principale competitor, Donald Trump. Già da settimane, membri del partito Repubblicano come l'ex sindaco di New York, Rudolph Giuliani, hanno alimentato delle teorie del complotto sul fatto che Clinton non abbia condizioni fisiche adeguate alla carica per cui si è candidata.


Segui VICE News Italia su Twitter, su Telegram e su Facebook