Pubblicità
Food by VICE

Lo chef francese che ha restituito le stelle Michelin le ha comunque ricevute quest'anno

Mi pare di aver chiarito bene la mia posizione l'anno scorso, ed è la stessa anche oggi. Sebastien Bras voleva essere fuori dalla Guida Michelin, e invece è ancora dentro.

di Jelisa Castrodale
28 gennaio 2019, 11:53am

“La Michelin ha il piacere di rivelare la selezione della Guida Michelin Francia 2019,” ha scritto la compagnia in un comunicato stampa la scorsa settimana. “La Guida è cresciuta arrivando a 632 ristoranti stellati. 75 nuovi stabilimenti hanno conquistato una, due o tre stelle: un record mai stato visto prima."

L'edizione 2019 include anche un ristorante due stelle il cui chef è stato completamente scioccato nel vedere il suo nome stampato sulle pagine - soprattutto perché aveva specificamente chiesto alla Michelin di togliere il suo ristorante.

Nel settembre 2017 Sebastien Bras, chef a Le Suquet di Laguiole, in Francia, ha contattato la Michelin chiedendo di restituire le tre stelle ed essere tolto dalla Guida. Nonostante Le Suquet abbia mantenuto per 18 anni l'onore massimo della Rossa, Bras ha detto che non voleva più subire "l'enorme pressione" conseguente al trovare il proprio ristorante nell'indice della Guida. "Ricevi la visita due o tre volte all'anno, non sai mai quando," ha detto all'epoca. "Ogni pasto potrebbe venire ispezionato. Questo significa che ogni giorno uno dei 500 pasti che lasciano la cucina potrebbe venire giudicato."

La Michelin ha accettato di rimuovere Le Suquet dall'edizione 2018. "È difficile per noi avere in guida un ristorante che non ci vorrebbe stare," ha detto ad AFP Claire Dorland Clauzel, una portavoce della Michelin, all'epoca.

Ma eccoci avanti di un intero anno, e la Michelin sembra aver dimenticato la richiesta di Bras - o di aver scelto di ignorarla. Le Suquet è tornato nella Guida 2019, anche se questa la volta la Michelin gli ha dato solo due stelle. (che, se è stata una decisione deliberata, suona proprio come una presa in giro.)

“Questa decisione contraddittoria ci lascia con dei dubbi, anche nel caso in cui decidessimo di non preoccuparci più delle stelle, o della strategia della guida," ha detto Bras in un comunicato “Mi pare di aver chiarito bene la mia posizione l'anno scorso, ed è la stessa anche oggi, più che mai, godendoci la fiducia dei nostri clienti."

Secondo Food & Wine, quest'anno nella guida la Francia ha 27 ristoranti tristellati, 85 bistellati e 520 con una stella. MUNCHIES ha cercato di contattare la Michelin per saperne di più sulla decisione di reincludere Le Suquet contrariamente ai desideri dello chef, e aggiorneremo questa storia appena avremo la loro risposta. A prescindere da quello che diranno, non vediamo l'ora di scoprire se Le Suquet sarà (o non sarà) nell'edizione del prossimo anno. E se Bras avrà davvero voglia di evitare i riconoscimenti, potrebbe sempre, semplicemente... rendere la sua cucina peggiore.

Questo articolo è originariamente apparso su Munchies US.

Segui MUNCHIES su Facebook e Instagram

Vuoi restare sempre aggiornato sulle cose più belle pubblicate da MUNCHIES e gli altri canali? Iscriviti alla nostra newsletter settimanale