Questa nuova specie di vespa trasforma i ragni in zombie

Nella Foresta Amazzonica, è stata scoperta una specie di vespa degna dei film horror che schiavizza i ragni ”sociali.”
The researchers in the field
Immagine: Philippe Fernandez-Fournier

Scordatevi i piranha, le anaconde e i giaguari dell'Amazzonia ecuadoriana, una specie di vespa parassita scoperta di recente potrebbe essere l'animale più spaventoso della Foresta Amazzonica.

Queste vespe ”prendono il controllo” dei cervelli dei ragni appartenenti a una specie che vive in comunità e li costringono ad abbandonare le loro colonie per proteggere le larve delle vespe. In seguito, secondo quanto descritto in un recente studio pubblicato su Ecological Entomology, i ragni zombie ”attendono pazientemente” di essere mangiati.

Pubblicità

Un team di ricercatori specializzati in zoologia della University of British Columbia (UBC) ha documentato questa bizzarra relazione dopo aver osservato, in Ecuador, il ciclo vitale parassitoide che si intrattiene tra la vespa Zatypota e il ragno sociale Anelosimus eximius. In precedenza era stata osservata la Zatypota modificare il comportamento di un ragno di una specie non sociale, questa è la prima volta che la si osserva ”zombificare” un ragno cosiddetto ”sociale.”

Secondo quanto descritto nel paper, dopo che una femmina di vespa adulta depone un uovo sull'addome di un ragno, le larve si schiudono e attaccano lo sfortunato aracnide. La larva si accresce nutrendosi dell'emolinfa del ragno, l'equivalente del sangue degli insetti.

Attraverso un processo di alterazione del comportamento, la larva diventa capace di manipolare il processo decisionale del ragno. I ragni ospiti sembravano ”zombificati,” secondo quanto descritto nello studio, ”lasciavano la loro colonia e costruivano un bozzolo per la larva prima di aspettare pazientemente di essere uccisi e consumati.“

Leggi Anche: Ecco gli zombie di cui dovresti avere davvero paura

Sotto la protezione del bozzolo, la larva infesta il ragno morto e continua a crescere. Da nove a undici giorni dopo, la larva emerge dal bozzolo come una vespa completamente formata, pronta ad uscire e a zombificare un altro sfortunato ragno. ”Una volta che la larva diventa una vespa completamente formata, andrà a cercarsi un compagno,” mi ha spiegato al telefono la co-autrice dello studio Samantha Straus. ”Poi il ciclo continua.”

Pubblicità

Per gli scienziati, i metodi brutali delle vespe parassitoidi non sono una grande novità. In realtà, le creature che depongono le loro uova sopra o all'interno dei corpi di altri insetti e alla fine se ne cibano vengono considerati uno dei gruppi animali più diversificati sulla terra, secondo lo studio del 2018 pubblicato su BMC Ecology. Ma la vespa Zatypota è unica anche all'interno di questo temibile gruppo.

”Questa modificazione del comportamento è veramente estrema,” ha spiegato Straus in un comunicato stampa della UBC. ”La vespa dirotta completamente il comportamento del ragno e gli fa fare qualcosa che non farebbe mai, come lasciare il suo nido e costruire una struttura completamente diversa. È estremamente pericolosa per i piccoli ragni.”

I ricercatori sospettano che le vespe inducano questo comportamento insolito nei ragni sociali iniettando nel ragno degli ormoni che fanno sì che abbandoni la sua colonia e si sottometta alla larva.

Inoltre, pensano che le vespe prendano di mira questi ragni sociali perché le colonie possono fornire una risorsa estesa e stabile come fonte di cibo. Hanno scoperto che le vespe avevano maggiori probabilità di mirare a colonie di ragni più grandi.

Straus mi ha spiegato che spera di tornare in Ecuador per indagare se le vespe prendono di mira le stesse colonie di ragni dopo diverse generazioni e, in caso affermativo, quale vantaggio evolutivo potrebbe presentare questo comportamento.

Questo articolo è apparso originariamente su Motherboard US.