Tutte le foto di Carolin Auer.

Graffi, morsi, lividi: foto della cruda realtà BDSM

Le immagini di Carolin Auer non nascondono il dolore, ma enfatizzano il piacere derivato da queste pratiche per la comunità BDSM.

|
10 aprile 2019, 8:22am

Tutte le foto di Carolin Auer.

La fotografa Carolin Auer era stufa della versione patinata e ammorbidita del BDSM offerta dalla cultura pop. Così, per mostrare come appare un corpo dopo un'intensa sessione con un frustino a sette code, ha deciso di scattare foto che non nascondessero il dolore, ma enfatizzassero il piacere derivato da queste pratiche per chi fa parte della comunità.

Nel corso di vari mesi Auer ha seguito 18 coppie di età compresa tra i 19 e i 60 anni, assistendo alle loro sessioni BDSM. Alcune si tenevano nelle case dei soggetti fotografati, altre in luoghi appositi, ma indipendentemente dal contesto, il progetto ha richiesto che i partecipanti riponessero tutta la loro fiducia nella fotografa.

"Ho sempre apprezzato le connessioni profonde che si stabiliscono tra le persone, e in questo caso tutto è stato accresciuto dal dolore e la sofferenza," spiega Auer.

Per vedere le foto di Euphoria: Beauty in Pain, scorri verso il basso.

1529494018304-Euphoria-Schonheit-im-Schmerz-4
Segni di morsi.
1529491863170-Euphoria-Schonheit-im-Schmerz-1
Osservando da vicino, è possibile notare la trama delle corde del frustino.
1529491878454-Euphoria-Schonheit-im-Schmerz-5
Sul corpo, la donna riporta anche i segni di una sessione avvenuta nei giorni precedenti.
1529491890406-Euphoria-Schonheit-im-Schmerz-2
I segni sul corpo sono comuni nel BDSM, ma gli oggetti affilati di questa foto costituiscono un'eccezione.
1529494132533-Euphoria-Schonheit-im-Schmerz-6
Occasionalmente, c'è chi usa aghi sterili per provocare piccole punture.
1529657408307-Euphoria-Schonheit-im-Schmerz-3
I nodi non sono alla portata di chiunque, e richiedono uno studio approfondito per poterli realizzare in tutta sicurezza.
1529498914121-Euphoria-Schonheit-im-Schmerz-7
La maggior parte delle coppie ha ospitato Auer a casa propria o in luoghi appositi, ma una coppia aveva addirittura un dungeon nel proprio appartamento.