Pubblicità
viva festival

Una proiezione mappata per celebrare la bellezza della Valle d'Itria

'Il viaggio di Audisia' animerà di luci e suoni il centro storico di Locorotondo, in Puglia, durante la serata conclusiva del VIVA! Festival

di Antonella Di Biase
10 agosto 2017, 1:50pm

Tutte le immagini per gentile concessione di IED Barcelona

Dal 15 al 20 agosto, la Valle d'Itria ospiterà il VIVA! Festival, un evento nato dalla collaborazione tra AUDI e Club To Club che prevede sei giorni no-stop dedicati alla musica, all'arte e alla scoperta dei bellissimi luoghi di questa parte della Puglia. Le venue del festival si estendono infatti dal centro storico di Locorotondo, con le sue piazzette circondate da case di pietra bianca, alle storiche masserie sul mare e immerse nel verde.

Durante la serata conclusiva di domenica 20 agosto, dopo l'ultimo concerto nell'Arena che si trova ai piedi di Locorotondo, un team di studenti dello IED Barcelona animeranno il borgo pugliese con una proiezione mappata pensata ad hoc per il festival: El viaje de Audisia. Un "viaggio di iniziazione in una dimensione inesplorata del territorio della Valle D'Itria" che reinterpreta tradizioni, prospettive inedite, e dettagli nascosti di luoghi in cui il classicismo dell'Antica Grecia sembra non essere mai decaduto.


Grab dal progetto di Audisia

"Siamo andati due volte a Locorotondo. Una volta per studiare il territorio e un'altra per girare dei footage" ha detto Alex Beltran, tra i responsabili del progetto, a Creators. "Per noi è stato piuttosto facile trarre ispirazione da quella zona, che non è soltato bella ma anche piena di riferimenti alle culture antiche. Abbiamo girato circa dieci ore di filmati, di cui alcuni qui in studio a Barcellona, che poi abbiamo editato per realizzare il videomapping. Il tentativo è quello di combinare un'attitudine leggera e ironica a un profondo rispetto per il territorio."

"Audisia è un modo di connettere le nuove generazioni, quelle dei festival di elettronica e dei club, con la cultura e la storia di Locorotondo. Il nome deriva dal latino e si riferisce a colui che ascolta: ne abbiamo sfruttato il doppio significato, da una parte legato all'attitudine ai viaggi e alle scoperte e dall'altro, ovviamente, alla musica" ha continuato.

Grab dal progetto di Audisia

Il risultato sarà un'interpretazione sperimentale della dimensione magica della Valle d'Itria attraverso la figura di un argonauta, Audisia, che rappresenta il punto d'incontro tra presente e futuro, novità e tradizione. Un progetto che giocherà con i profili delle architetture di Locorotondo, con immagini in movimento e suoni curati da Ylia, aka Susana Hernández Pulido, producer, DJ e docente allo IED Barcelona.

Per saperne di più sul VIVA! - Valle d'Itria International Music Festival, consultate il sito. Per saperne di più sul progetto Audi Innovative, andate qui!

Tagged:
Festival
Creators
Club to Club
música
proiezioni mappate
ied barcelona