FYI.

This story is over 5 years old.

Vice Blog

La Top 10 delle malattie più stilose della Storia!

15.9.09

Calo di peso, dolore, morte, la carne dei tuoi nemici che si decompone lentamente mentre tu te la ridi—qualsiasi cosa significhi per te la malattia, è sempre stata con noi, scagliandosi contro il sogno di vivere, se non per sempre, almeno a lungo. E, mentre il cambiamento climatico comincia a prendere il controllo, le visioni di un'Apocalisse da Vecchio Testamento tornano di moda. Forse avremo l'ultima risata, ma probabilmente sarà una triste, vuota risata su uno sfondo che ricorda tutti i libri di Cormac McCarthy messi uno sopra l'altro. Prima di allora, ecco uno sguardo su alcuni tra i migliori disturbi noti all'umanità. Così, giusto per sapere quali modi stilosi di morire ci sarebbero, prima di trovarci a camminare per sempre in uno scenario post-atomico difendendoci dai cannibali e dalle radiazioni. Buona lettura!

La Scrofula

Questa malattia della pelle era conosciuta come il "male del re," poiché si credeva che il tocco del monarca avrebbe alleviato il dolore del paziente. Si diceva che Edoardo il Confessore avesse ricevuto questo dono curativo da San Remigio, che a sua volta lo aveva appreso da un vecchio corvo. La cerimonia di guarigione era registrata nel Libro della Preghiera Comune anglicano del 1633, un atto che avrebbe, quasi quattro secoli dopo, procurato a Richard Dawkins ore e ore di sprezzante divertimento. Ma chi non crede nelle capacità miracolose dei monarchi laici non eletti, dovrebbe essere al corrente del fatto che Enrico IV curò quasi 1.500 pazienti soltanto toccandoli. Naturalmente, la pratica di dare ai pazienti monete d'oro come trattamento extra probabilmente non faceva male quando serviva a rimpiazzare  la consueta visita di controllo. Funzionava anche la minaccia di venire bruciati sul rogo. Quando la pratica di usare il tocco del re per le guarigioni ebbe fine, non fu perché ritenuta ridicola, ma piuttosto perché era stata definita "troppo cattolica".

Sindrome di Munchausen

L'altro giorno mi sentivo un po' giù, così ho dato a mio figlio di 4 anni una bella bastonata, l'ho portato all'ospedale e ho detto ai dottori che era stato attaccato dal mio apprendista schiavo filippino. Sono stati tutti molto carini e gentili con me, mi sono veramente sentito al centro dell'attenzione—mi ha fatto stare così bene. Così un paio di settimane dopo ho riportato mio figlio all'ospedale e ho detto ai dottori che vomitava nel sonno. Erano tutti molto preoccupati, hanno fatto un po' di esami e lo hanno tenuto in osservazione. E provate a indovinare? Si sono occupati molto anche di me!

Malattia di Ricketts

Il mio cognome è Rickett, così quando i miei compagni di scuola hanno scoperto che esisteva questa malattia, si sono sollazzati tutti a spese del mio nome carente di vitamina D. "Ehi Rickett, stai prendendo la tua dose giornaliera di vitamina D?" dicevano. "Prendi abbastanza sole?" "Le tue ossa sembrano piuttosto fragili, sei sicuro di riuscire a stare in piedi?" "Oh, testa di cazzo, perché tu e le tue gambe curve non andate a cercarvi della fottuta vitamina D"? Ah, infinita nostalgia dei bei tempi del liceo…

Vaiolo

Il vaiolo è la vecchia dama superba delle malattie. Registrata sin dal 1122 a.C. in Cina, distrusse l'Europa del diciottesimo secolo e devastò la popolazione nativa del Nord America. Nel diciottesimo secolo gli inglesi solevano dare coperte impregnate del virus ai nativi americani durante la guerra franco-indiana. Ma questo lo sapete già. Entro una settimana dall'aver contratto la malattia, cominciano a svilupparsi piccole macchie e il viso viene ricoperto da un'eruzione. Questa eruzione diventa sempre più violenta e si tramuta in dolorose vesciche che se ne vanno dopo qualche settimana, lasciando le cicatrici. A causa del vaiolo, la faccia di Stalin era segnata dalle cicatrici, così quando scattarono il suo ritratto chiese al fotografo di ritoccarla in modo che le cicatrici non fossero visibili. Era veramente il dittatore modello, a cominciare dalla vanità. Perciò è abbastanza appropriato che per molti anni l'Unione Sovietica abbia sviluppato il vaiolo nei laboratori segreti con il progetto di diffonderlo per le grandi città americane. Comunque, nel 1980, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha annunciato che il virus era stato debellato, l'unica malattia infettiva umana di questo tipo ad essere davvero sparita. Alla faccia tua, vaiolo!

SARS

Ve la ricordate questa? L'Organizzazione Mondiale della Sanità l'aveva combattuta, vero? In questo momento ho la febbre, soffro di mialgia, letargia, e ho una moltitudine di problemi gastro-intestinali. Spesso mi manca il respiro e ho la febbre alta. Sembra proprio SARS.

Afasia di Wernicke

Scompenso neurologico solitamente causato da un ictus, l'afasia di Wernicke ti lascia praticamente incapace di produrre significati o di avere una regolare comunicazione verbale. Questo perché l'emisfero sinistro del cervello si è fottuto. Emisfero sinistro = comunicazione verbale. Per cui i pazienti finiscono per sostenere conversazioni completamente insensate, per sempre.

Rabbia

Abbiamo guardato cani e volpi mentre si facevano gli affari loro e abbiamo pensato, "Sembrano abbastanza calmi, ma è bava quella che hanno sul bordo della bocca? È schiuma? Stanno ringhiando contro di me? Qualcuno di questi comportamenti potrebbe essere interpretato come una 'mania' "? Nel nostro profondo, stiamo tutti vivendo ne Il Buio oltre la siepe, sperando e scongiurando che Atticus abbatta il cane rabbioso che, dal fondo della strada, barcolla verso di noi.

Ebola

Proprio come per l'AIDS, nessuno sapeva o faceva caso all'Ebola quando era soltanto un'altra malattia mortale che uccideva degli anonimi africani e il solito missionario mattacchione. Una volta che venne scoperta a Reston, in Virginia, nel 1989, tutti si preoccuparono improvvisamente. Gli incubi dei bambini occidentali si erano riempiti di mani scure che strisciavano fuori dall'Africa, sussurrando "Ebola" mentre avviluppavano le loro vittime addormentate in una coperta di malattia fatale. Poi il panico diminuì e cominciò a comparire in racconti inquietanti, ma anche piuttosto divertenti; nel 1992, per esempio, un gruppo di religiosi giapponesi si recò in Zaire per "aiutare" le vittime del virus. Volevano riportare a casa il virus  per poi svilupparlo in un'arma biologica. Come era previsto, non ne hanno ricavato molto.

Rabdofobia

Vi siete mai chiesti perché avete paura di essere picchiati con un bastone, di essere puniti severamente e la magia vi dà i brividi? Beh, non domandatevi altro. Avete la rabdofobia. Temete l'arrivo di David Copperfield con in mano una bacchetta, l'apparizione di un illusionista intollerante, o di un pagliaccio sadico con un piede di porco. Queste cose vi fanno sudare, iperventilare e andare in panico. La vostra unica possibilità di cura è l'ipnoterapia. Ma sicuramente le persone che praticano quest'arte oscura sono dei maghi… Si tratta di una situazione senza scampo, peggio di una bastonata terribile e imbarazzante.

Peste bubbonica

La morte nera, la stella nera, la pestilenza. Comunque la chiami, la peste bubbonica detiene un posto speciale nella coscienza inglese. Questo è largamente dovuto al fatto che il nostro sistema educativo ne è completamente ossessionato. Sono abbastanza sicuro di ricordare che passavo un anno intero a fare progetti infiniti e analisi casistiche sulle epidemie del 1348 e del 1665. Erano soprattutto disegni di strani dottori con la faccia da corvo che indossavano l'orologio e dicevano che se avevi una "X" incisa sulla porta, eri spacciato. Comunque sia, una malattia così inesorabilmente fatale (il 50 percento degli infetti moriva entro una settimana) era considerata un ottimo modo per inculcare nei bambini la paura di un impero in espansione. Quando il programma delle armi biologiche dell'Unione Sovietica venne frettolosamente sciolto, ci fu un misterioso scoppio di peste in Kazakistan. Ma questo è successo prima di Borat, quando nessuno sapeva manco cosa fosse il Kazakistan.

OSCAR RICKETT