Il caso Cucchi dimostra che si può essere uccisi anche dopo la morte