La società è troppo complessa per avere un solo presidente, dice la matematica