FYI.

This story is over 5 years old.

Foto

Sono stata a una festa in piscina per carlini

Da dieci anni Jodi Kronheim organizza raduni per appassionati di carlini in una piscina di Staten Island. Anche se non ho un carlino e non abito a Staten Island, ho deciso di partecipare a uno dei loro eventi per fotografarlo.
15.9.14

Foto dell'autrice

Non importa quanti anni hai, dove vivi o a quale strato sociale appartieni; probabilmente anche tu a un certo punto della tua vita avrai faticato a fare nuove conoscenze. Nella mia vita questo è vero sia per relazioni platoniche sia per quelle romantiche. Per fortuna viviamo nell’epoca del glorioso e onnipotente Internet, un'epoca in cui possiamo trovare persone che condividono le stesse nostre strane passioni.

Pubblicità

Prendete il Pug Meetup di Staten Island.

Il gruppo fa parte di Meetup.com, che accoglie la rete di associazioni locali più estesa del mondo. Dalla UFO Roundtable alle Fun and Fabulous Girlfriends of NYC, il sito offre opportunità d'incontro per tutti i gusti. Mentre esaminavo il sito, in un pigro giorno d’estate, mi sono imbattuta nel raduno di carlini di Staten Island. Adoro Staten Island e adoro i carlini, ho pensato. Così, anche se non ho un carlino e non abito a Staten Island, ho deciso di partecipare a uno dei loro eventi.

Jodi Kronheim, l’organizzatrice giunta alla sua undicesima festa in piscina per carlini, è una signora di mezza età e mi ha accolta come farebbe una mamma. Non è la classica donna super lampadata di Staten Island che tratta tutti gli invitati come suoi parenti, anche se tra i presenti molti corrispondevano al profilo. Kronheim e marito hanno fondato il gruppo nel 2004, al fine di farsi nuovi amici che fossero anche appassionati di carlini. Dieci anni dopo i membri sono più di 200—compresa una coppia che si è conosciuta a uno di questi raduni. “Il potere dell’amore per i carlini unisce le persone,” mi ha detto Kronheim.

Tra gare di nuoto fra carlini, lecca lecca e persino una torta a forma di carlino, ecco qualche immagine per chi non c'era.

Segui Amy Lombard su Twitter