Fatti un giro in Colombia con "Pugile" di Tedua

In fondo la Drilliguria e Medellín non sono poi così lontane, soprattutto con sotto una base tutta chitarrine a cura di Charlie Charles e Chris Nolan.
12.12.16

Tedua se ne è uscito con quello che credo essere il miglior tape italiano dell'anno, Orange County Mixtape, una serie di pezzi capaci di essere al contempo hit clamorose e potentissime narrazioni di un immaginario fatto di nostalgia, natura, sogno e umiltà. Le sue costruzioni liriche storte il giusto si sono prese un posto di prim'ordine nelle mie orecchie, e sono quindi molto felice di rendermi conto che il suo nuovo inedito non fa che confermare tutte le ragioni per cui mi sono esaltato ad ascoltarlo in primo luogo. Eccovi "Pugile", prodotta dal dream team Charlie Charles/Chris Nolan, che per l'occasione ci sono andati leggeri con gli stilemi della trap e hanno consegnato a Ted una produzione ai limiti del post-rock, tutta rilassata e piena di chitarrine storte. Per l'occasione, al posto dei tetti di Genova il nostro si è messo a fare i suoi balletti assassini in una favela colombiana, con la simpatica ospitata di qualche tigre, dei tir scintillanti e un po' di frutta esotica. "Finché il gioco regge faccio finta che non mi manchi", esordisce il testo, che fa acrobazie dall'inizio alla fine dei tre minuti del pezzo, tipo "Sfumo con il dito la tempera e servirà per creare un colore nuovo". Il video è di Federico Merlo, e potete guardarlo qua sotto.

Segui Noisey su Facebook e Twitter.