FYI.

This story is over 5 years old.

Weather Channel trasmette le previsioni apocalittiche del 2050

Quella volta che l'ONU e Weather Channel hanno prodotto delle previsioni del tempo fantascientifiche.
15.9.14

Forse nessuno si sarebbe mai aspettato che Weather Channel e le Nazioni Unite collaborassero alla produzione di un cortometraggio di fantascienza, ma è proprio questo che state guardando: un racconto di finzione nella forma di previsioni del tempo in TV in onda nel 2050, un futuro non così lontano e fortemente condizionato dal cambiamento climatico.

I tre conduttori più conosciuti del canale—Sam Champion, Jim Cantore e Stephanie Abrams—descrivono le previsioni del tempo in una nazione piegata dalle condizioni climatiche estreme che, secondo gli scienziati, saranno sempre più frequenti verso la metà del secolo. Inondazioni incontrollate, siccità e ondate di caldo torrido.

Miami è sommersa, racconta l'inviato con l'acqua fino agli stinchi, nonostante la tempesta si stia scatenando a molti chilometri di distanza dalla costa—a causa dell'innalzamento del livello degli oceani. Intanto l'autunno sta per iniziare e a Chicago le temperature si aggirano intorno ai 90°, a sudovest del paese la siccità sta portando all'abbandono di intere città e l'economia dell'Artide è in pieno boom. Le notizie, ovviamente, sono riportate con interfacce in stile Minority Report ed effetti ottici olografici.

Il video potrebbe sembrare un po' forzato, ma c'è da dire che è tanto naturale quanto può essere un corto di fantascienza prodotto dal Weather Channel con annesso annuncio del segretario dell'ONU Ban Ki-moon. Tuttavia rimane uno strumento educativo efficiente, perfetto per YouTube e per gli spettatori del canale che hanno l'occasione di vedere le facce familiari dei conduttori che annunciano le apocalittiche previsioni del tempo del futuro.

"Questo video del Weather Channel potrebbe essere l'intervento a difesa del clima più efficiente che abbia mai visto," ha twittato il giornalista Andrew Freedman, che ha aggiunto "rappresenta una decisa presa di posizione del Weather Channel che finalmente ha iniziato a occuparsi del cambiamento climatico, dopo averlo ignorato completamente per anni."

Il video è parte di un progetto della World Meteorological Organization, che sta collaborando con l'ONU per attirare l'attenzione sulla Climate Week che avrà luogo a New York. La prima installazione è un insieme di previsioni del tempo immaginarie da varie parti del mondo che ha ottenuto qualche centinaia di migliaia di visualizzazioni su YouTube.

Le condizioni meteorologiche previste sono perfettamente in linea con lo scenario descritto dagli scienziati se le emissioni da carbone continueranno a saturare l'atmosfera—gli Stati Uniti sudoccidentali verrebbero piegati da un'inclemente siccità e Chicago si dovrà preparare per ondate di caldo sempre più intenso.

Le coste della Florida non saranno ancora completamente sommerse, ma gli scienziati credono sia solo questione di tempo.

Ed è questo il vantaggio di realizzare la rappresentazione fittizia di un futuro prossimo raccontato da personaggi celebri: aiuta a contestualizzare la catastrofe in un modo più viscerale rispetto a un report dell'IPCC (Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico), di un grafico sull'innalzamento delle temperature o di un articolo corredato di immagine sullo scioglimento dei ghiacciai. C'è stato un cambiamento generale nelle comunicazioni focalizzate sugli impatti a breve termine del cambiamento climatico—l' ampio report governativo sul clima si concentrava quasi esclusivamente sugli effetti locali—e questa produzione ne riflette il trend.

È per questo che non c'è niente di azzardato o irrealistico in questo video, almeno per chi è familiare con le ultime scoperte della scienza sui cambiamenti climatici—delle varianti molto serie, anche se per ora meno letali, di questi eventi estremi stanno accadendo mentre parliamo.