Putin ha depenalizzato le violenze domestiche. Siamo andati a conoscere le vittime

Ogni anno in Russia 12mila donne muoiono a causa di violenze domestiche. E dopo l'approvazione di un disegno di legge che li ha depenalizzati, i casi sono aumentati a dismisura.

|
ago 28 2017, 9:13am

Grab via VICE News Tonight on HBO

Ogni anno in Russia 12mila donne muoiono a causa di violenze domestiche—una ogni 40 minuti.

Malgrado ciò, nel febbraio scorso Vladimir Putin ha firmato un disegno legge nel quale parte degli atti che vengono considerati 'violenza domestica' sono stati depenalizzati.

Così, da quest'anno, se qualcuno commette atti di questo tipo per la prima volta, e se questi non vengono considerati pericolosi per la vita altrui, l'autore delle violenze può vedersi infliggere solo 15 giorni di prigione o ricevere un'ammenda superiore ai 400 euro circa.

Come prevedibile, però, da quando questo disegno di legge è stato approvato, i casi di violenze domestiche si sono moltiplicati a dismisura.

Siamo andati in Russia per capire cos'è cambiato, e chi ne sta soffrendo di più.


Segui VICE News Italia su Twitter e su Facebook

Foto: Grab via VICE News Tonight on HBO

Altro da VICE
VICE Channels