FYI.

This story is over 5 years old.

Paula Temple contro il mondo

"Gegen" è in free download ed è una macchina per ammazzare i fascisti

Paula Temple è una di quelli per cui la sperimentazione sonora deve essere accompagnata da un'attenzione estrema a tutti i mutamenti della tecnologia, e vanno entrambe raccolte in una prospettiva più ampia, un'idea di come si vuole modificare il mondo e in che modo ci si vuole stare.

È già da un po' che ha annunciato il lancio di Noise Manifesto, una label dagli intenti chiarissimi, fin dal nome. Riferendosi ancora alla dialettica oppositiva "informazione vs. rumore", Paula sceglie di propagare il noise, l'interruzione di segnale, l'antagonismo e la resistenza. Coerentemente con questo, la traccia che ha pubblicato oggi sul suo fb per lanciare ufficialmente la sua label si chiama "Gegen", ovvero "contro" in tedesco. Praticamente una sprangata rave addosso al presente infame. Lei stessa racconta in questo modo il concept dentro al pezzo e al suo titolo:

Qui a Berlino, "Gegen" è un vocabolo molto potente, una parola che crea tensione. La trovi scritta su tutti i poster di protesta per strada, e quando mi sono trasferita qui mi ha istantaneamente fatta sentire al posto giusto. I cittadini qui prendono posizione CONTRO ciò che reca dolore alla gente, e sono impegnati tutte le settimane contro l'oppressione. Mentre lavoravo a questa traccia, sono stata invitata a suonare a una festa chiamata, appunto, "Gegen", la cui atmosfera mi ha lasciato un segno profondo. È un ambiente che fa a pezzi l'idea di normalità e ti mette contro te stesso, le tue paure e i tuoi gusti. Proprio per questo motivo ho sentito molti dire che era stata la migliore notte della loro vita o la peggiore. Per questo ho deciso di dedicare la traccia a quella notte e a Berlino. Quello stesso mese ho provato il pezzo quando ho suonato al Berghain per un benefit: la reazione è stata pazzesca! Quindi, per tutto lo scorso anno, l'ho usata come "arma segreta" nei set che ho suonato ai vari festival. Mi scuso per non averla fatta uscire prima con tutti quelli che me lo avevano chiesto: è un pezzo da rave e ha un senso tutto suo, per cui ho deciso di pubblicarlo da solo. Per ringraziare tutti di avermi regalato l'anno più figo della mia vita, ho deciso di metterlo in free download per le ultime due settimane del 2014.

Lo potete scaricare qui sul facebook di Paula. Poi se vi va riguardatevi anche il suo set a Milano di un anno e mezzo fa, registrato da URSSS.

Segui Francesco su Twitter — @FBirsaNON