FYI.

This story is over 5 years old.

Probabilmente non vedremo mai Kendrick suonare "To Pimp a Butterfly"

Finite le "Kunta Groove Sessions" Kendrick a quanto pare non suonerà più il suo ultimo capolavoro. Non ci resta che piangere.
10.11.15

Domani si concluderanno le "Kunta Groove Sessions" di Kendrick Lamar. Il mini-tour è stato organizzato apposta per toccare locali e audience contenuti, con showcase intimi in cui Kendrick è accompagnato da una band e suona alcune tracce di To Pimp a Butterfly. L'ultima data è prevista nel suo stato natale, la California, ma più che un ritorno a casa potrebbe trattarsi dell'ultima occasione in cui Kendrick suonerà dal vivo To Pimp a Butterfly.

Pubblicità

Accompagnato dalla sua band—che lui chiama la Wesley Theory—lo show di Lamar è stato abbastanza acclamato, perché la performance è "tenera e intensa" e per i monologhi accorati con cui Kendrick intrattiene l'audience tra un pezzo e l'altro. La band ha sottolineato il sostrato vivo, le sonorità soul e jazz di cui l'album è impregnato, portando nuovamente alla luce le canzoni in un modo che nessun dj avrebbe potuto fare. Da quei famosi monologhi in cui Kendrick si è impegnato, possiamo capire quanto le "Kunta Groove Sessions" siano state importanti per Kendrick, e quanto siano state provanti per l'artista. Parecchie volte ha detto che quella performance sarebbe potuta essere "la prima e l'ultima volta in cui suona To Pimp a Butterfly". Quindi temiamo che, se non siete stati tra i fortunati ad aver assistito a quello show, forse non succederà mai.

Settimana scorsa Kendrick ha dichiarato: "To Pimp a Butterfly. Hanno detto tanto di quest'album. Hanno detto che è l'album dell'anno, l'album di questa generazione e roba del genere—che è una figata, ma sul piano reale, per me, fare questo cazzo di album è stato terapeutico. Non solo per chi lo ascolta, ma soprattutto per me." Poi spiega come sia cambiata la sua vita appena sei mesi dopo l'uscita di good kid, m.A.A.d city, e come quel periodo di transizione abbia portato a scrivere e registrare To Pimp a Butterfly. Dopodiché parla di come "Dio ha permesso" che To Pimp a Butterfly raggiungesse i primi posti in classifica senza nemmeno un singolone da radio e del fatto che "la musica è per le persone".

Potete vedere qui sopra l'intervista (il primo minuto è più o meno saltabile, se volete).