FYI.

This story is over 5 years old.

piano

La distruzione di un pianoforte in slow motion

Decostruire nel vero senso della parola.
03 settembre 2014, 8:46am

Due pistole termiche posizionate sui lati di un vecchio pianoforte, così inizia Deconstructed Piano, l'ultimo corto di Laurin Döpfner). Per decostruzione, in questo caso, non si intende l'analisi di una forma musicale o di un'opera d'arte che evidenzia i tropi e i cliché del suo medium, ma la vera e propria vaporizzazione ffisica di un grosso strumento musicale, centimetro per centimetro, finché non ne rimangono che schegge—una decostruzione totale.

Girato come una sequenza in time-lapse, Deconstructed Piano cattura un frame di legno che brucia ogni sei secondi, e crea l'incredibile illusione che il pianoforte venga ridotto in cenere davanti ai vostri occhi. Il clou di questo corto è forse la riproduzione in sottofondo di uno dei più celebri pezzi per pianoforte—la “Sonata al chiaro di Luna” di Beethoven—che incornicia la bellezza tormentata di questo massacro di fiamme.

Ecco alcune immagini della rovente decostruzione del pianoforte—non avvicinatevi troppo, potreste quasi scottarvi.

Se volete vedere altri video scottanti, date un'occhiata al canale Vimeo di  Laurin Döpfner