Chi sopravviverà al cambiamento climatico?

FYI.

This story is over 5 years old.

Chi sopravviverà al cambiamento climatico?

La mappa dei paesi che hanno più probabilità di sopravvivere al cambiamento climatico—e di quelli che invece affonderanno.
12.1.15

L'anno scorso alcuni ricercatori dell'università di Notre Dame erano riusciti a determinare quali fossero le nazioni meglio equipaggiate per sopravvivere al cambiamento climatico—che avrebbero cioè resistito all'innalzamento delle maree, a temperature più calde e al declino di campi coltivati—e quali avrebbero avuto più difficoltà. Il loro Global Adaptation Index (GAIN) aveva indicato la Norvegia come il paese che avrebbe affrontato meglio le difficoltà e il Chad come quello più probabilmente destinato a un futuro infausto.

Pubblicità

I dati erano piuttosto convincenti e hanno permesso di fare riflessioni importanti e di immaginare il benessere delle società umane sotto il giogo del riscaldamento globale. Ora il web designer Jon Whitling ha elaborato una visualizzazione di questi dati—ispirandosi a una mia creazione, ha detto—e i risultati sono degni di essere presi in considerazione.

Come ho scritto in precedenza "gli Stati Uniti, il Canada e l'Australia sono nazioni grandi e ricche di risorse—e, cosa molto importante, possiedono abbastanza terreni fertili nelle regioni settentrionali per adattarsi all'innalzamento delle temperature. Per un certo periodo, però. Il paesi messi peggio sono, non è una sorpresa, i paesi poveri i cui campi coltivati andranno in rovina, dove l'accesso all'acqua sarà sempre più difficoltoso e a cui manca la tecnologia, le possibilità economiche e le risorse per affrontare le conseguenze estreme del cambiamento climatico." La mappa chiarisce tutto ciò a livello viscerale. Ecco le nazioni che più probabile sopravviveranno al cambiamento climatico:

Solitamente non uso infografiche—anzi, mi stupisce che ci siano ancora persone che ne creano dal momento che pensavo che il boom delle infografiche fosse finito—ma questa offre un contesto molto utile per i dati GAIN. È utile avere una mappa che con uno sguardo aiuta a contestualizzare quali paesi incontreranno i problemi più gravi: i paesi più ricchi se la caveranno meglio dei paesi vicini all'equatore, decisamente più poveri.

"Abbiamo realizzato questa mappa per evidenziare che, mentre il cambiamento climatico è causato primariamente da paesi ricchi e tecnologicamente avanzati, le conseguenze peggiori le subiranno i paesi più poveri," mi ha detto Jon Whitling, creatore della mappa e impiegato della Eco Experts. "Speriamo così di portare consapevolezza sull'alta vulnerabilità e il basso livello di preparazione dell'Africa e dell'Asia nei confronti del cambiamento climatico. In ultima istanza vogliamo che i leader mondiali facciano qualcosa per limitare gli impatti che del cambiamento climatico."