Aiuta questo tizio a comprarsi un iPhone X comprando un pixel del suo lockscreen

Bastano 0,0007 dollari cioè 0,000588299562 euro a pixel per realizzare il suo sogno.
24.11.17

Ok, oggi è il Black Friday — il quarto venerdì di novembre in cui la maggior parte dei negozi online o meno applicano sconti consistenti sulle proprie merci. I principali sindacati italiani hanno indetto uno sciopero per i lavoratori della sede di Castel San Giovanni (Piacenza) di Amazon.

Ma c'è chi dal lato dei consumatori non intende rinunciare all'opportunità di prendere parte a questa tradizione consumistica: si tratta di tale Moritz Kobrna, un programmatore di Vienna. A quante pare, Kobrna non ha così tanti liquidi per comprarsi un iPhone X ma ha deciso che questo non sarà un problema per lui.

Pubblicità

Così, ha messo online una campagna di crowdfunding o forse sarebbe meglio definirla uno scambio commerciale equo. Ecco la sua offerta: potete comprare per 0,0007 dollari — cioè 0,000588299562 euro — un pixel del lockscreen del suo futuro telefono. Le operazioni da compiere sono semplici: basta caricare una propria immagine sulla pagina dedicata al progetto, posizionarla sul lockscreen, effettuare il pagamento online e poi avvisare i propri amici dell'autentico affarone portato a termine durante questo Black Friday.

L'immagine risultante dalla somma di tutte quelle caricate dagli utenti verrà resa liberamente scaricabile. Moritz promette di restituire tutti i soldi ricevuti nel caso in cui non dovesse riuscire a vendere almeno il 70% dei pixel. Il programmatore terrà aggiornati tutti sullo sviluppo del progetto tramite il suo profilo Twitter.

Non sono un grande fan del Black Friday, tanto che, questa sera, spenderò tutti i soldi che non posso investire in acquisti su Amazon — tipo questo modello di Alexa che monitora quanto alcool bevi — in alcool che berrò senza essere tracciato proprio da nessuno. Tuttavia, credo che valga la pena di premiare la faccia tosta di Moritz. In fondo, sono solo 0,000588299562 euro.

Seguici su Facebook e Twitter.