FYI.

This story is over 5 years old.

Attualità

Bot, luci e sensori biometrici danzano in realtà aumentata

La performance di Yoko Ando è un insieme di droni, proiezioni e motion capture.
9.1.15
Images via

Durante gli ultimi quattro anni, lo Yamaguchi Center for Arts and Media, la ballerina Yoko Ando e un gruppo di programmatori hanno sviluppato RAM, un “Reattore per la Coscienza in Movimento”, un sistema che cattura il movimento dei ballerini in tempo reale, restituendo al performer le informazioni come ambiente virtuale.

Sullo stile della fusione mozzafiato di danza e tecnologia come la performance pixelata di Adrien M e Clair B, e il generatore di coreografie programmate ispirato a Kandinsky dei laboratori di princeMio, alla fine di Gennaio, il gruppo allestirà Dividual Plays, 15 performance di danza infusa di tecnologia, progettate per dimostrare il potenziale della loro ricerca.

Pubblicità

“RAM definisce la danza come il prodotto dell’interazione tra chi danza e l’ambiente, piuttosto che come una coreografia prestabilita,” spiega la descrizione del video. “È una grande macchina di connessione che coinvolge i ballerini, il palco e i laboratori.” Per rendere possibili queste performance, il team ha progettato un creativo kit di strumenti per programmare in C++ che riconosce ed elabora dati di movimento per creare l’ambiente intorno ai ballerini. In aggiunta, hanno creato un sistema di motion-capture low-cost da indossare, con 18 sensori che si attaccano al corpo. Entrambi sono open-source e possono essere scaricati dal loro sito.

La serie di performance intitolata Dividual Plays–Dialogue between the unconscious and the systems debutta il 24 e il 25 di Gennaio. Nel frattempo, ecco un assaggio di quello che hanno in serbo:

"Dividual Plays" Teaser Movie di YCAM su Vimeo.

H/t Prosthetic Knowlege