Un hacker ha venduto un inedito di Lil Uzi Vert

Sarebbe estratto dal nuovo album 'Eternal Atake' e la persona dietro al leak ci avrebbe guadagnato oltre mille dollari.

|
08 aprile 2019, 10:48am

Verrebbe da pensare che per come funziona la musica oggi non ci sia più bisogno di scaricamenti illegali come succedeva una decina d’anni fa, quando nessuno pagava nulla e si riempivano gli hard disk con compulsione bulimica. Ma oggi il gioco si è spostato sul leak, sull’arrivarci prima dell'uscita, cosa a nostro parere piuttosto insensata, perché i singoli e gli album escono e si consumano tanto velocemente che non resta nemmeno un po’ di quel brivido dell’attesa.

Eppure, sulla piattaforma di messaggistica Discord, in un canale chiamato “Groupbuys”, c’è un hacker che ha venduto una canzone di Lil Uzi Vert per oltre mille dollari (1250 per l'esattezza), raccolti con un processo di crowdfunding da parte dei membri del canale. Il pezzo, “Money Keep Coming”, che ora si trova facilmente su SoundCloud e YouTube, sarebbe estratto dall’atteso Eternal Atake, il nuovo album del rapper di “XO Tour Llif3”. L’utente che sta diffondendo i leak e raccogliendo i soldi, conosciuto solo per il nickname SpirDark, avrebbe dichiarato di avere altre canzoni di Lil Uzi ma di non volerle vendere. Si tratterebbe dello stesso utente dietro a un altro hack effettuato a febbraio ai danni di Frank Ocean.

La risposta di Lil Uzi è arrivata tramite una Instagram story (subito cancellata): “Sapete, ogni volta che c’è un leak i tempi si allungano… quindi divertitevi”, facendo intendere che l’uscita dell’album sarebbe stata ulteriormente posticipata a causa del fatto. La storia è stata smentita dalla sua etichetta, Generation Now, che, interpellata da The Fader, ha risposto: “Non influisce assolutamente. Quando Uzi ci consegnerà l’album, lo pubblicheremo”.

La questione si somma a tutti gli altri problemi tra Uzi e la sua label: soltanto giovedì scorso il rapper ha pubblicato su YouTube un nuovo singolo intitolato “Free Uzi” in cui sembrava lamentarsi dei ritardi sull’album e del trattamento che riceveva dalla casa discografica. È un atteggiamento tipico per lui, che ha sempre malsopportato la fama e le rotture burocratiche legate all’essere un musicista professionista, fino ad annunciare il ritiro dalle scene lo scorso gennaio. “Free Uzi” è stato rimosso dalle varie piattaforme a causa di problemi di copyright, ma nel frattempo il leak si sta diffondendo. Vedremo come andrà a finire, nel frattempo noi restiamo ansiosi di sentire Eternal Atake a suo tempo, quando sarà pronto.

Segui Noisey su Instagram, Twitter e Facebook.