FYI.

This story is over 5 years old.

Il Codacons vuole denunciare Matteo Renzi per pubblicità occulta

Per il Codacons, durante l'ultima diretta Facebook del premier, la presenza del logo Apple in bella vista potrebbe essere considerata 'pubblicità occulta.'
6.5.16

Checché se ne dica, l'Italia è un paese molto più al passo coi tempi di quanto sembri. Il premier Matteo Renzi, infatti, nelle ultime settimane ha fiutato l'odore di cambiamento che si sta cominciando a sentire su Facebook, e ha iniziato a sfruttare a pieno regime le nuove dirette Facebook senza nemmeno aspettare che Mark Zuckerberg lo pagasse per farlo.

Sfortunatamente, ieri il Codacons ha avuto da ridire su questa nuova passione del premier. Infatti, durante l'ultima sessione Q&A di Matteo Renzi, il MacBook del nostro è stato accuratamente posto, logo Apple incluso, davanti alle telecamere della diretta.

Pubblicità

"Finora Matteo Renzi si era impegnato a pubblicizzare, specie all'estero, le aziende italiane, promuovendo le eccellenze del nostro paese. Ora il Premier sembra aver cambiato rotta, scegliendo di sponsorizzare un noto marchio americano della telefonia e dei computer: la Apple," si legge in una nota del Codacons pubblicata ieri. Il problema è semplice: il logo Apple non è stato coperto, ed è stato lasciato in bella vista agli oltre 218.000 spettatori dell'ultimo #matteorisponde.

"[…] Renzi è apparso seduto ad una scrivania davanti ad un pc portatile, mostrando in bella evidenza in video il logo della mela, che individua in modo diretto l'azienda statunitense Apple," ha spiegato il Presidente Codacons, Carlo Rienzi. "Ci chiediamo se la scelta del Presidente del Consiglio possa rappresentare una forma di pubblicità occulta, ancor più grave se si considera la provenienza istituzionale del mega spot alla società di Cupertino."

Il Codacons è deciso a fare sul serio in merito, "Per tale motivo l'associazione presenterà oggi (giovedì, ndr) un esposto all'Antitrust, chiedendo di verificare se la scelta del Premier possa configurare la fattispecie di pubblicità occulta," si legge nella nota.

Senza dubbio il problema si sarebbe potuto risolvere con un adesivo o semplicemente posizionando il MacBook fuori dal campo della telecamera, e se è possibile che a livello legale gli estremi per una denuncia siano presenti, non posso che domandarmi se Apple abbia davvero bisogno di pubblicità da parte di Matteo Renzi. L'oscuramento dei loghi delle aziende è pratica nota nel cinema e nella televisione—In gergo si definisce 'Greeking' e comporta la distorsione di un logo al fine di renderlo irriconoscibile.

Non si hanno ancora notizia della denuncia all'Antitrust da parte del Codacons.