FYI.

This story is over 5 years old.

Stuff

La guida di VICE agli orrori della chirurgia estetica

Da che mondo è mondo, la chirurgia estetica è la migliore amica delle celebrità. Ecco una guida che vi spiegherà chi ha fatto cosa, e perché non avrebbe mai dovuto farlo.
23.4.12

Tante celebrità non si fanno problemi a elencare il numero di interventi a cui si sono sottoposte, ma la stragrande maggioranza continua a negare l'evidenza, sfoggiando il proprio corpo plastificato nella speranza (o convinzione) di non essere beccata. Ecco cos’hanno da dire diversi chirurghi plastici (i quali hanno tutti lavorato per pazienti famosi) a proposito delle operazioni andate male e di come si può riconoscere chi si è fatto fare un lavoro coi fiocchi.

SENO

Celebrità sputtanata: Cameron Diaz

Cosa è successo: Un giorno era presidentessa del comitato delle tette minuscole, e quello dopo sfoggiava il doppio della merce. Il dottor Brian Glatt, un chirurgo plastico che esercita la professione a Morristown, nel New Jersey, dice che le tette di Cameron Diaz non sono le peggiori in circolazione, anche se è impossibile lasciarsi sfuggire la vista delle protesi.

Pubblicità

Segni rivelatori: Il dottor Glatt aggiunge, “Non voglio fare di tutta l’erba un fascio, ma tante celebrità tendono a essere piuttosto magre e, in generale, le donne magre con un seno sproporzionatamente grande hanno subito un intervento estetico. Se una è magra, di solito, non ha le tette grandi.” Ah. Il dottore sostiene inoltre che inserire munizioni a salve in un paio di bazooka li renderà più rotondi e (come potrà dirvi chiunque ne abbia toccato un paio) più sodi, e questo renderà il solco tra i seni un segno di riconoscimento.

SEDERE

Celebrità sputtanata: Coco

Cosa è successo: Alla signora Ice T. piace molto ostentare il suo sedere artificiale (con tanto di mini-perizoma) sul suo profilo Twitter, ma tutti sanno che quella roba è stata installata professionalmente. Il dottor Constantino Mendieta, uno specialista in gluteoplastica di Miami, spiega che Coco potrebbe aver ottenuto quella carrozzeria tramite l’impianto di protesi oppure via "iniezioni di grasso" (ovvero, con una liposuzione). In qualsiasi modo sia andata, siamo certi che "troppo" sia la giusta definizione.

Segni rivelatori: Il dottor Mendieta sostiene che la rotondità dei glutei contraddistinta da un improvviso distacco rispetto al corpo (in modo che il sedere sporga come una mensola) è generalmente indice di un buon impianto. Ogni donna con un giro vita minuscolo e un sedere eccessivamente rotondo è sospetta. Inoltre, in caso di liposuzione, il grasso iniettato non sarà visibile in un’ecografia, quindi il fatto che Coco abbia superato questa prova in diretta nazionale non significa che sia naturale al 100 percento.

Pubblicità

LABBRA

Celebrità sputtanata: Meg Ryan

Cosa è successo: La fidanzatina d’America ha cambiato la sua faccia da angelica a paperomorfa, distruggendo la sua carriera cinematografica. Il dottor Glatt spiega che si è fatta riempire le labbra di acido ialuronico (contenuto in prodotti come Juvéderm o Restylane), che col passare del tempo verrà riassorbito dal corpo. E aggiunge, “L'acido è stato inserito come se si dovesse riempire un grosso rotolo. Ma le labbra sono formate da tante piccole parti, quindi l'operazione deve procedere pezzo per pezzo perché il risultato sia il più naturale possibile.” Il dottor Glatt afferma che l’intervento può essere eseguito anche tramite l'iniezione di grasso di cui sopra, che sembra garantire una maggiore durata.

Segni rivelatori: Se un giorno una star è normale, e quello dopo sembra aver limonato con un nido di scorpioni, quello è di certo un segno.

BOTOX

Celebrità sputtanata: Nicole Kidman

Cosa è successo: Ha vinto un Oscar per aver indossato un naso finto in The Hours, ma la sua faccia, più simile alla bambola assassina de La sposa di Chucky che a quella di un essere umano, l'ha resa un'autentica barzelletta. Il dottor Elie Levy, che ha uno studio di chirurgia plastica nell’Upper East Side di Manhattan, sostiene che Nicole si è semplicemente fatta tirare la faccia troppe volte e troppo spesso.

Segni rivelatori: La famosa battuta sulle legionarie del botulino dice che quella sorpresa è l’unica espressione facciale che riescono a fare. Questa particolarità facilita l'individuazione delle botulinizzate, in particolare tra le attrici (a parte January Jones, che è rigida per natura). Il dottor Levy aggiunge che la pelle acquisterà anche un po’ di lucentezza, mentre a tradire sarà soprattutto l'effetto levigato.

Pubblicità

FILLER

Celebrità sputtanata: Madonna

Cosa è successo: La faccia della Material Girl è diventata così complicata da sembrare un quesito di geometria. “Il problema dell’essere magra e di avere più di 50 anni è che la pelle del volto inizia a ritirarsi, e poi sembri più vecchia perché la tua faccia è pelle e ossa,” afferma il dottor Levy. Per correggere questo problema si può ricorrere a soluzioni come Juvéderm o Radiesse. In caso di applicazione troppo generosa, però, questi prodotti conferiscono un’espressione da folle. Il dottor Levy consiglia alle pazienti di mantenere la stessa forma del volto piuttosto che optare per una nuova, come invece ha fatto Maddy.

Segni rivelatori: Come la pornografia e gli hipster, questa è una di quelle cose che è difficile definire con esattezza, ma è matematico: quando la vedi, la riconosci. Se il profilo di una star è cambiato drasticamente o la sua faccia sembra più giovane e più paffuta ma priva degli occhi sottili effetto del lifting, significa che c'è di mezzo del filler.

LIFTING AL VISO

Celebrità sputtanata: Bruce Jenner

Cosa è successo: Il campione olimpico e padre di più star di reality di quante ci interessi sapere era famoso per le sue abilità atletiche. Oggi è celebre per la sua capacità di far rimbalzare una monetina sulla faccia eccessivamente tirata. Il dottor Glatt commenta, “Non so se si tratti di troppa chirurgia o se il professionista che ha eseguito l'operazione abbia creato un look troppo innaturale—alcuni pazienti finiscono nelle mani di persone che giocano a impastare e tirare.”

Pubblicità

Segni rivelatori: Andate a colpo sicuro e cercate le cicatrici che si nascondono dietro le orecchie. Inoltre, gli occhi tendono a stringersi o ad allungarsi. E se il collo e le guance rimangono grinzose, quello è un chiaro segno dell’intervento chirurgico.

NASO

Celebrità sputtanata: Michael Jackson

Cosa è successo: Il defunto e grande re del pop era ossessionato dall’idea di avere un naso perfetto. Ha martellato quell’appendice così tante volte da dare origine a una leggenda metropolitana secondo cui quel naso era definitivamente caduto. Il dottor Levy afferma che non sa se Michael si fosse fatto costruire un nuovo naso, ma non esclude la possibilità. “La rinoplastica coinvolge parte dell’osso, ma l'intervento avviene principalmente a livello della cartilagine, che viene rimossa o aggiunta. Se lo fai troppe volte, il naso crolla e si deforma. Quando succede, l’unico modo per sistemarlo è fare una ricostruzione. Poi l’interesse per l’estetica svanisce e tu ti ritrovi a cercare di avere un naso funzionante.”

Segni rivelatori: Chiunque abbia un naso troppo simmetrico, troppo dritto o appuntito come un pastello appena uscito dal temperamatite, si è fatto fare qualche lavoretto. Oh, e non dimenticate l’effetto molletta, quando la persona in questione sembra un nuotatore sincronizzato arenato sulla terraferma.

Segui Brian su Twitter: @brianjmoylan

Se la sua guida ti è piaciuta, leggi anche: Guida per etero ai locali gay