FYI.

This story is over 5 years old.

Cultura

Dagli archivi di Kern - Corinne

La modella della settimana è Corinne, una scozzese trapiantata a New York che è anche un genietto della fisica.
22.11.11

Ogni settimana Richard Kern ci invita nel suo appartamento nel L.E.S. per dare un occhiata al suo immenso archivio fotografico, frutto di una lunga e altalenante carriera. La modella della settimana è Corinne, una scozzese trapiantata a New York che è anche un genietto della fisica.

VICE: Si capisce immediatamente che questa è dei primi anni Novanta, vero? Dalle scarpe, dico.
Richard: Beh, si capisce che lei è scozzese. È stato uno di quegli episodi in cui avevo fotografato un milione di volte la sorella maggiore, e poi lei è diventata maggiorenne e allora ho pensato: “Ok, fotograferò anche lei,” e le ho fatto qualche scatto.

Veniva dalla Scozia ma viveva a New York?
Era scozzese, ma viaggiava molto. Era una fisica [ride]. Cioè, è davvero intelligente. Ed essendo intelligente sa che non significa un cazzo fare una cosa come questa. Questo scatto l’ho fatto a Brooklyn, direi nel 2000. Perché ho fotografato sua sorella nel ‘97, nel ‘98 e nel ‘99. Come sua sorella, ha deciso di venire qua e farsi fare qualche ritratto. Con i soldi che ha guadagnato ha girato il mondo, la stessa cosa che ha fatto sua sorella prima di tornare agli studi.

Questa foto è inserita in qualche libro?
Non ricordo a dire il vero, ma è una di quelle ragazze di cui ho fatto scatti paurosi che poi hanno venduto un sacco. Non voglio dire nulla di troppo compromettente su di lei. Ma una volta—è successo che è caduta da un albero e si è spappolata un labbro. Per un certo periodo aveva una faccia, e poi è diventata tutt’altra perché si è rotta il labbro, come…

Trovo fantastiche le ragazze con una cicatrice sulla bocca. Fa un po’ paura, ti viene da pensare che ci sia un motivo, se ce l’hanno.
Un amo, come se qualcuno l’avesse presa all’amo. Ma aveva proprio quelle fattezze da ragazza inglese—quando penso alle ragazze inglesi, mi sembrano tutte così pallide.

Sembrano sempre malate.
Hanno tutte gli stessi capelli scuri pagliosi, e sono bianchissime—me la vedo, 500 anni fa, che si aggira nella nebbia della Scozia del sud.